Crea sito

Carissimo dottore Buona sera

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

La volevo aggiornare su i sviluppi di mio figlio .ad oggi ha 3anni e 8 mesi.per quanto riguarda il comportamento e migliorato su tutti gli aspetti nel senso detto anche dalla logopedista che lo segue e l'educatore che abbiamo consultato a fine luglio ci hanno detto che nostro figlio parte il linguaggio per il resto e a lo stesso livello dei bambini della sua età. Puoi immaginare la gioia mia e di mia moglie a sentire queste parole,però un mese e pi fa quando abbiamo fatto il consulto di fine stagione il linguaggio era quasi zero e quindi loro ci hanno detto che per questo anno dobbiamo lavorare sul linguaggio. Permetto che fino a qualche giorno fa mio figlio diceva pochissime parole ma solo quando li pareva a lui.La Grande esplosione e stata 3 giorni fa che senza che ci siamo accorti ripeteva tutte le parole che sentiva come un pappagallo nel senso qualsiasi parola li diciamo di dire lo dice come se avessi sempre parlato quasi con pronuncia perfetta.io e mia mogli siamo increduli pensiamo che lui in tutto questo tempo ci ha ascoltato a ha memorizzato tutto e il bello che lo dice in due lingue sia in italiano sia in albanese la nostra lingua d'origine. Lei dottore come lo vede questo sbocciare di linguaggio ?noi adesso abbiamo paura di svegliarci da questo bellissimo sogno....che lui di un tratto smetta di parlare(capisci dove siamo arrivati) e sinc Poi le volevo chiedere questa cosa che lui solo ripete le parole quando e interpellato. Ma se non li chiediamo nulla raramente parla.come lo dobbiamo interpretare?Grazie grazie mille per il suo continua sopporta. Buona serata.

Commenti

Benissimo. E perchè mai dovrebbe smettere di parlare ora che ha cominciato e che risponde a tutte le vostre richieste? Semmai ora non stressatelo troppo facendogli ripetere le parole. Lasciatelo che vada avanti spontaneamente, come gli viene. Magari giocate a fare filastrocche, canzoncine, in italiano e in albanese, " ambarabà cicì cocò, tre civette sul comò, ecc "( la conoscete?) o "quarantaquattro gatti in fila per tre ecc", o quelle che sapete in albanese... Così parlare può diventare un gioco, un divertimento. Si impara meglio divertendosi!

Dottore buongiorno
Scusi se non le ho risposto ma sono rientrato in Italia Oggi che ero via per motivi familiari.
Allora la nostra paura che possa smettere e perché abbiamo sempre sentito delle famigerate regressione che possono Avvenire. Poi noi ormai siamo come i naufragi in mezzo al mare che qualsiasi ombra nel acqua ci fa pensare ai squali. Cmq il bambino secondo noi procede bene il parlare ovviamente ripete tutto quello che li chiediamo e a volte fa richiesta però piano piano siamo fiduciosi. A iniziato l'asilo da una settimana e le maestre già ci hanno fatto capire che e un bimbo che non sta fermo e che non relaziona con gli altri.(cosa che ci avevano detto anche al nido ma dopo un mese lui giocava con tutti) e così servirebbe un approccio uno ad uno anche perché sono in 25 in classe. La paura e che ci chiederanno il sostegno!pero io e mia moglie abbiamo deciso di rifiutare di rendere handicappato un bimbo di 3anni e mezzo che sta sbocciando adesso un tutto .Dottore la domanda che le volevo fare ,la scuola ci può obbligare a richiedere la maestra di sostegno? E se no come ci dobbiamo comportare davanti alle loro insistenze?grazie mille

Il sostegno per legge richiede la diagnosi di handicap da malattia invalidante.
La scuola materna non è obbligatoria, e spesso ci sono dei ricatti delle scuole per far avere il sostegno a bambini che non ne hanno i requisiti, cosa di per sè illegale. Così la scuola ottiene un insegnante in più senza pagarlo.
In caso di necessità potete rivolgervi a un avvocato, o dire che vi rivolgerete, se la scuola insiste troppo o minaccia o ricatta.
Comunque speriamo che in pochi giorni il bambino si abitui e la scuola si calmi.

Grazie mille per i suoi consigli.Appunto perche ci vuole quella certificato di handicap,io e mia moglie ci siamo rifiutati di fare tale richiesta anche se i avevano detto che se volete avete diritto di farlo.Le maestre ancora non ci hanno detto nulla direttamente ma di sicuro non tarderà la loro richiesta,così adesso so che rispondere.grazie dottore la terrò aggiornato. Buona serata

Dottore buongiorno.Ci scusi se sfruttiamo la sua disponibilità per fare luce sul nostro buio percorso.Ieri abbiamo parlato con la Nip che segue nostro figlio al proposito dell sostegno a scuola.La scuola al momento ci ha detto che nostro figlio si è inserito bene ,e molto intelligente ma purtroppo e troppo iperattivo e con 27 bimbi e una sola maestra ee impossibile starli dietro,sinceramente non posso non darle ragione.La Nip ci ha consigliato di fare domanda per il sostegno perché ha paura che il bimbo poi sia messo da parte e lasciato fuori dal gruppo.In poche parole lo fanno contento pur di stare buono,e questo e dannoso.Noi li abbiamo spiegato alle maestre che nostro figlio nei primi giorni e sempre esplorativo del luogo nuovo poi si calma e obbedisce.,abbiamo la prova del nido che si era inserito perfettamente e addirittura stava su la tabella del bimbo più bravo del mese .cmq noi se non fosse per il fatto della Clausola Handicap non avremmo problemi ad avviare la maestra di sostegno e che abbiamo paura che poi questa etticheta non si possa più togliere una volta assegnata !La Nip ci ha assicurata che noi abbiamo cmq sempre la facoltà di rinunciare,anche perché ci ha detto che nostro figlio sta facendo passi da gigante e nel parco di 2 anni al massimo sarà fuori da tutto questo baratro.La domanda nostra dottore e vero che se volessimo un domani visto anche dei miglioramenti rinunciare alla situazione handicap?parlo a livello burocratico? Grazie mille e scusi il costante disturbo.buona giornata

La legge 104 si chiama anche legge dell'Handicap e richiede l'esistenza di una malattia invalidante. Essere iperattivi è sicuramente un disturbo per gli insegnanti, ma non è una 'malattia'. Può essere segno di ansia e inquietudine e se persiste bisogna cercarne i motivi, ma fare un certificato di Handicap per questo è a mio avviso un falso, come le pensioni di invalidità compiacenti che vengono date senza invalidità.
Non è vero che poi è facile togliere l'insegnante di sostegno. Le scuole e i servizi resistono sempre a togliere il sostegno con la stessa tenacia che ora mettono nel fare pressione su di voi per metterlo. Se le classi sono troppo piene ( tanto più in tempi do coronavirus!...) è un problema della scuola. Come se mancano i bidelli: devono pensarci le famiglie?
Vista anche la vostra esperienza al nido vi consiglio di resistere e aspettare che succede nei prossimi mesi, dando tempo al bambino di ambientarsi: stiamo parlando di un bambino di 3 anni e mezzo, mica di un energumeno che devasta la scuola e manda all'ospedale bambini e adulti!

Dottore grazie dei suoi consigli.La Nip ha detto che visto che nostro figlio ha una dignosi (di 1 anno fa per altro) dove ce scritto DISTURBO PERVASIVO PSICOLOGICO rientra nei diritti di avere la 104 .Poi lei ci da libera scelta.Il nostro problema e la scula che già in una settimana a mio figlio li ha ridotto l'orario del asilo e non lo hanno neanche accettato alla mensa finché non si abitua e sia più calmo.io adesso li ho detto che mi sto organizzando a tal proposito per la maestra di sostegno ma faccio lo gnorri e vado avanti così almeno fino a natale se posso.La mia paura dottore e che realmente lo mettano da parte e non si occupano di lui,per protesta e per il fatto che vogliono avere ragione.

Capisco le vostre paure, ma cercate di guardare le cose con i vostri occhi e pensare con la vostra testa e poi decidere. Vostro figlio vi sembra handicappato? questa è la domanda fondamentale. La diagnosi vecchia di un anno era sbagliata, quindi la certificazione di handicap sarebbe falsa. Oltre tutto che io sappia la domanda per avere il sostegno occorre farla molti mesi prima, quindi comunque arriverebbe fra molto tempo, quando si spera suo figlio si sarebbe abituato
Prendere tempo mi sembra una tattica giusta. Vediamo come vanno le cose fra un mese. L'asilo non serve per fare didattica e imparare, quello si farà più avanti. Serve per abituarsi a stare fuori della famiglia e imparare a stare con gli altri. quello che fanno le maestre serve a poco. Tant'è vero che molti bambini vanno avanti anche con maestre poco valide, come è esperienza diffusa. Ovviamente state attenti, potete sempre denunciare la scuola per trascuratezza ed abusi, se fanno cose che non vanno bene!
Cercate di ragionare con la vostra testa, con saggezza e buon senso, che è quello che manca a quasi tutti, oggi...

Dottore buongiorno
La volevo aggiornare su i progressi di mio figlio.Dopo un braccio di ferro con la scuola che li abbiamo fatto capire che se insistono sul sostegno ci saremmo rivolti alla procura ,di colpo nostro figlio e diventato bravissimo.Nel senso che gioca con i bimbi,da retta alle maestre,e affettuoso tutte cose che le prime settimane sembravano fosse Hulk idemonhiato.Magior ragione per capire come funziona il sistema,per questo coraggio che abbiamo avuto dobbiamo ringraziare solo lei dottore che ci ha sostenuto. Tornando ai sviluppi,siamo sempre andando meglio nel senso la parola e sbocciata rimane sempre in fase di parole singole o al massimo due parole tipo (Babbo /mamma su ,non voglio,vado via ecc) diciamo che ogni parole che li diciamo lo ripete non tutte perfettamente ma visto che e meno di un mese che si e sbloccato e accettabile.La cosa che ci ha impressionato e che 4 giorni fa di punto in bianco a recitato l'alfabeto in maniera perfetta e nessuno lo ha insegnato aveva un libro con le lettere ma ci giocava 6 mesi fa poi niente.Questa cosa ci ha stupiti.Poi conta fino a 20 e mette il dito su ogni numero che dice in maniera corretta.Secondo lei dottore il fatto che sa l'alfabeto e buon segno che imparerà anche le parole in maniera corretta?noi in casa stimamo impazzendo dalla gioia.grazie mille di tutto dottore

Sono veramente lieto per queste bellissime notizie. Vostro figlio sembra veramente sbocciato, e ora il fiore del linguaggio si aprirà, come tutti i fiori, senza bisogno di far altro! Condivido la vostra gioia.
Incredibile il voltafaccia della scuola: purtroppo spesso è così, sfruttano le paure e la debolezza dei genitori per avere vantaggi loro, cioè personale in più. Penso che bisogna far tesoro della vostra esperienza. Quello di andare in procura o dall'avvocato è un deterrente utile contro simili minacce.
Ora andiamo avanti senza fretta e con coraggio, come avete fatto finora.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.