sviluppo nella sfera relazionale a 20 mesi

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dottore,
la contatto per un consulto che riguarda alcuni comportamenti di mia figlia. Non credo abbia particolari problemi ma sono sicura di aver sbagliato in qualcosa.
Ho iniziato a lavorare part-time quando lei aveva 5 mesi, metà giornata stava con la nonna e metà giornata con me. Tutto fila liscio fino a 10 mesi. Ha uno sviluppo meraviglioso, è una bambina sorridente che si presta volentieri al gioco, imita ed è socievole. Ho iniziato a lavorare per 7 ore al giorno quando lei aveva 11 mesi, ancora filava tutto bene ma ho iniziato a notare in lei dei cambiamenti, ai quali inizialmente non ho dato molto peso, ritenendoli normali per una bambina di un anno. In questo periodo è stata esposta alla televisione, ad intermittenza, quando lo ritenevo necessario e al fine di consentirmi di svolgere delle attività in casa: 30 min il pomeriggio con i nonni e circa un'ora o poco più la sera perchè potessi cucinare. In ogni caso fino ai 12 mesi mi sembrava tutto nella norma. A 13 mesi inizia a camminare e va alla scoperta di tutto (apre cassetti e toglie tutto, è molto curiosa). Tra dicembre e gennaio, continuando su questa strada (tra i 15 e 18 mesi) noto in lei un drastico cambiamento: non mi ascolta più, non ama più ripetere i versetti degli animali, non saluta più nessuno. Vive in un mondo suo. Allarmata mi documento su internet, le tolgo completamente la televisione e riprendo a lavorare part-time cercando un altro lavoro. Mi dedico a lei quasi completamente, cerco di capire che giochi le piacciono e di farmi guidare da lei per cercare di stimolarla durante giochi che adesso è lei a scegliere. Noto così i primi passi in avanti, fino ad oggi (20 mesi): svolge gioco di finzione (fa finta di versare il caffè e lo beve, fa finta di cucinare, di tagliare il pane), riconosce le forme e le inserisce correttamente nei vari fori, in situazioni prive di 'rumori' per esempio durante il cambio pannolino le faccio qualche domanda, ad esempio le chiedo di farmi il verso di qualche animale e risponde. Tuttavia, noto ancora in lei delle cose che non mi convincono, forse per mia inesperienza. Comunque, noto che nelle relazioni è schiva, sebbene quando vede qualche volto nuovo lo studia, subito dopo si allontana per giocare sola. Cerchiamo di coinvolgerla quando parliamo con qualcuno ma lei sembra non essere interessata si volta dall'altro lato e continua il suo gioco. Non saluta mai i nonni quando andiamo via o quando li vede, sebbene io le chieda costantemente di farlo, lei si volta e cerca la porta per andare via. Nell'atto del chiedere non indica o si sforza di parlare ( ad esempio non dice acqua, sebbene conosca bene il significato della parola) ma si lamenta e sbatte le mani in aria. Non cerca mai il mio sguardo per cercare approvazione come fa la sua amichetta con la mamma e non le piace imitare i miei gesti ( li guarda, li studia, ma sembra rifiutarsi di imitarli, forse perchè non si sente abbastanza in grado?! non lo so). Questo vale anche per la parola: le parlo piano per farle comprendere il significato dei termini, ma lei guarda il mio labiale e noto nel suo sguardo un rifiuto nel ripetere la parola. ad oggi le parole che dice sono:
- Mamama per dire mamma, mi cerca solo se vuole qualcosa;
- papapa non so se per dire papà, spesso non contestualizza la parola;
- ga, quando cerca il mio aiuto, per esempio se vuole che le apra il beccuccio della borraccia;
- bau bau per cane, ma ultimamente lo dice sempre, non so se sia normale;
- brum per macchina;
- fa qualche versetto tipo la scimmietta;
alcuni versi sembra averli dimenticati, è normale che si dimentichi ?
Questo è il quadro generale. Secondo lei, ha un ritardo nella sfera relazionale ? Oppure sono mie preoccupazioni infondate? Io vedo la sua amichietta e ogni volta mi preoccupo, lei mi coinvolge nei giochi ripete tutto quello che fa la mamma e ti guarda sempre negli occhi come a volerti proprio parlare. Sembra voler ripetere ogni cosa e tutte le parole senza timore. Mi figlia invece no. Può essere legato ad un fattore caratteriale ?

Commenti

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE
composizione familiare; età dei componenti .....; altre notizie ( bilinguismo, immigrazione, ecc.)
età del bambino/a (data di nascita)
problemi in gravidanza.............
NASCITA
a che settimana: 41 settimane
Parto (naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà): cesareo d’urgenza per mancata rotazione sacrale;
alla nascita: peso, altezza, circonferenza cranica: 3,750 ; 52 cm; 34 cm;
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar: 1'8/ 5'9 durata del ricovero in ospedale: 1 settimana.
PRIMI MESI
allattamento: materno su richiesta fino a 4 mesi; artificiale da 4 mesi ad oggi ad orario;
Difficoltà: nessuna;
inizio pappine, minestrine, ecc...
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), età: 5 mesi con facilità;
eventuali difficoltà: nessuna;
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà: i primi mesi non dormiva affatto, ha iniziato a stabilizzarsi verso l’anno ma in ogni caso la notte si sveglia ancora per prendere il latte.
persone che lo accudivano: madre, nonni;
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi? A 5 mesi part-time fino a 10 mesi, poi a 8 ore per pochi mesi e poi nuovamente part-time
Orario? Attualmente dalle 8 alle 13 salvo imprevisti;
persona sostitutiva (nonni, babysitter,...)? nonni
reazioni del bimbo? All’inizio nessuna, forse troppo piccoli oggi un pochino avverse ma si è abituata.
EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione..., sonno ...., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc): mangia sempre dalla nonna, il pomeriggio dopo pranzo dorme, fino a 18 mesi veniva cullata ora ci sdraiamo con lei nel letto e lei ci deve afferrare le orecchie per rilassarsi, fino a che non si addormenta (questo sia con me che con i nonni);
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) ..... tempo video: televisione abolita (solo per pochi mesi); porta ancora il ciuccio ma solo quando stanca e vuole riposare; le piacciono le orecchie.
- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc: sul tappetino, libero di muoversi e su richiesta in braccio;
seduto da solo a che età: 6 mesi;
primi spostamenti a che età e come: rotolando, strisciando, uso del girello: rotolamento intorno 5/6 mesi
primi passi da solo: 13 mesi
capacità motorie attuali: si muove tranquillamente, solo per fare le scale ha qualche difficoltà che colma con il farle a gattoni; In generale, si sforza di fare le scale;
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età: ancora niente vasino
- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi: sorrisini nei primi giorni di vita, poi riso per divertimento a 4/5 mesi circa;
curiosità verso oggetti e persone, attenzione, seguire con lo sguardo: curiosità tantissima verso gli oggetti; curiosità verso le persone anche ma fino ad un certo punto; con lo sguardo segue ciò che le interessa;
Modi di comunicare e richiamare l'attenzione: alcune volte lamentandosi o gridando; altro avvicinandosi ed emettendo ‘ga’ come suono;
Successivamente:
facilità a capirlo e interagire: Nel capirlo nessuna difficoltà. Ho difficoltà nell’interagire.
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc.: Piange per pappa o sonno; Se non le va bene qualcosa fa finta di piangere ma si vede che è un capriccio. Si consola abbastanza facilmente, basta distrarlo con qualcosa che le interessa.

reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...): all’inizio guarda con curiosità poi mostra disinteresse;
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro: modalità di accudimento abbastanza tranquillo e sicuro;
FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato: MAMMA ; il bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici? Nonni, una coppia di amici che ha una bambina sua coetanea
REAZIONI AL DISTACCO dai genitori; la mattina quando vede che mi allontano mi guarda triste;
INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE adulti ...... bambini.....: scarso in generale;
CONDIVISIONE cerca di coinvolgere, condividere interessi, attività, stati d'animo? cerca l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? Attivamente.... Solo passivamente .... Non è interessato a condividere: Quando vede che battiamo le mani per lei è contenta ( e si alza sulle punte); Non ha problemi a condividere, ma le piace comunque giocare da sola; In generale quando una cosa non le interessa non interagisce (il più delle volte);
- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi 5 mesi;
prime parole: 10/11 mesi
due parole insieme: nessuna
uso del no e del sì: uso del no, alle volte anche per dire si;
frase minima (verbo e sostantivo ): nessuna;
capacità di dialogo: a parole …senza parole..: prevalentemente senza parole;
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo ), descrivete come usa giochi e oggetti: Usa il cucchiaio per mangiare; usa la pentola per cucinare; fa finta di bere dalla tazzina; fa finta di versare il caffè. Inserisce cerchi in un perno; inserisce forme nei fori….
DISEGNO SPONTANEO
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc: disegna figure circolari, distanti tra loro linee e punti;
ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ... lunga: MEDIA
COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE: ascolta poco, però sembra capire tutto;
COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI: comunica tutto a modo suo;
UMORE: dipende alle volte sereno altre volte arrabbiato.
- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)....,
adesione a regole, orari, limiti, ....
obbedienza agli adulti: abbastanza obbediente ai NO categorici;
reazione a divieti, frustrazioni: solo nei casi in cui è molto interessata all’oggetto che le vogliamo togliere;
capricci, bizze: per pochi bisogni, sonno o pappa;
paure, fissazioni: nessuna, l’unica cosa forse che mette le bambole a sedere sulla sedia;
- SCOLARIZZAZIONE: nessuna
asilo nido ………. A che età ……………Orario ....... Reazioni eventuali ………….
Scuola materna …………….. eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento............
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........
RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare: poca possibilità
- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) ………… inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc).... contatti sociali...
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia): Mattina mentre ancora dorme viene portata dalla nonna; si sveglia mangia lo yogurt e poi gioca con il nonno fino alle 12.30, ora in cui mangia. Alle 13 vado a prenderla e la faccio dormire, si sveglia prende la frutta e giochiamo dentro o in giardino fino alle 7. Poi gioca con il padre e alle 7.30 cena. Dalle 8 alle 9 siede con noi sul divano e si rilassa con l’orecchio fino alle 9.30. 9.30 prende il latte, leggiamo un libro nel lettone e ci addormentiamo abbracciate;
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....): Modalità educative variabili; I nonni sono PERMISSIVI io cerco di essere FERMA;
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc): ad oggi zero.
- EVENTI PARTICOLARI: nessuno
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc....
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)
Altre osservazioni ……….
..................

Il questionario è utile che sia compilato in ogni sua parte, mi serve per farmi un'idea generale. Che per ora non mi sono fatto. Mi mandi magari alcuni filmati della bimba insieme a voi, se possibile un genitore sta con la bimba per terra in mezzo a giochi e cose che le interessano e l'altra fa il video, magari alternandovi.

SALVE DOTTORE, LE RIMANDO IL QUESTIONARIO E APPENA POSSIBILE I VIDEO . SPERO SIA PIù ESAUSTIVO.

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE
composizione familiare; età dei componenti .....; altre notizie ( bilinguismo, immigrazione, ecc.)
età del bambino/a (data di nascita)
problemi in gravidanza.............
NASCITA
a che settimana 41 SETTIMANE.
Parto ( naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà) PARTO CESARIO DI UREGNZA PER MANCATA ROTAZIONE SACRALE
alla nascita : peso, altezza, circonferenza cranica PESAVA 3,750, 52 CM ALTEZZA, 34 CM CIRCONFERENZA CRANICA
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar: 1'……./ 5'……….. durata del ricovero in ospedale……..
PRIMI MESI
allattamento: materno FINO A 4 MESI ALLATTAMENTO MATERNO……. artificiale …DAI 4 MESI IN POI ALLATTAMENTO ARTIFICIALE…… a orario o a richiesta. QUANDO ALLATTAVO AL SENO SU RICHIESTA, QUANDO HO INIZIATO L’ARTIFICIALE ANDAVO AD ORARIO. difficoltà...NESSUN TIPO DI DIFFICOLTA’ SOLO
inizio pappine, minestrine, ecc.. INIZIO PAPPINE A 5 MESI CIRCA.
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), età …5 MESI…… facile ... E’ STATO SEMPLICE NON MI HA DATO PROBLEMI E’ SEMPRE STATA UNA BUONA FORCHETTA difficile ....
eventuali difficoltà....NESSUNA DIFFICOLTA’
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà...FINO A 18 MESI NON DORMIVA MOLTO. I PRIMI TRE ANDAVA A DORMIRE LE 4 LA MATTINA. VERSO L’ANNO SI E’ STABILIZZATA MA COMUNQUE SI E’ SEMPRE SVEGLIATA PER IL LATTE. ANCORA OGGI SI SVEGLIA ALLE 5 DI MATTINA. ANCHE ALLE 4 ALLE VOLTE.
persone che lo accudivano...LA NONNA DAI 5 MESI IN POI E LA MAMMA
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi?...RIENTRO A 8 ORE DAL PRIMO ANNO DI VITA. Orario?.....DALLE 8 ALLE 18. POI TROVATO UN LAVORO PART TIME DAI 15 MESI CIRCA.
persona sostitutiva ( nonni, babysitter,...)?....LA NONNA L’HA SEMPRE ACCUDITA.... reazioni del bimbo? ALL’INIZIO NESSUNA ERA TROPPO PICCOLA AD OGGI DIREI AVVERSE. QUANDO HA INIZIATO A CAPIRE CHE LA PORTAVO DAI NONNI PER LASCIARLA LI VEDE COME UN OSTACOLO A NOSTRO STARE INSIEME ( MA QUESTO E’ QUELLO CHE PERCEPISCO IO )
EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione..AD OGGI MANGIA TUTTO MOLTA VERDURA LEGUMI CARNE E PESCE., sonno .DALLE 11 ALLE 5/4 ORARIO IN CUI SI SVEGLIA PER IL LATTE..., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc)LA SERA L’ADDORMENTO CON LA NINNA NANNA ABBRACCIATA A ME E DORME NEL LETTONE
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) HA IL CIUCCIO MA LO USA QUASI SOLAMENTE QUANDO VUOLE DORMIRE..... tempo video: televisione, telefonini, tablet...DAI 15 MESI ABOLITO.
- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc. .I PRIMI PESI DI VITA IN BRACCIO, POI SUL TAPPETO LIBERO CON GIOCHI...
seduto da solo a che età .....INTORNO AI 6 MESI E MEZZO. L’AVEVO MESSA NEL SEGGIOLONO DAI 5 MESI PER LO SVEZZAMENTO.
primi spostamenti a che età e come: rotolando, strisciando, uso del girello ...PRIMI SPOSTAMENTI ROTOLANDO
primi passi da solo.....13 MESI CIRCA...
capacità motorie attuali....CAMMINA MA VUOLE AIUTO PER FARE LE SCALE. A SALIRE LE FA A GATTONI A SCENDERE ANCORA NIENTE.
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età.....VERSO IL TERZO MESE.
- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi ...PRIMI MESI SORRIDEVA. VERSO I 5 SEI MESI RIDEVA DI GUSTO.
curiosità verso oggetti e persone, attenzion , seguire con lo sguardo E’ SEMPRE STATA CURIOSA SPECIE DEGLI OGGETTI. NACHE PER LE PERSONE MA NE HA VISTE POCHE.
Modi di comunicare e richiamare l'attenzione.AD OGGI LAMENTANDOSI (ES.EHEHEHE)ALTRIMENTI SE VUOLE QUALCOSA LA PORTA E CI FA CAPIRE CHE MAGARI HA BISOGNO DI AIUTO PER SCARTARLO O APRIRE UNA SCATOLA
Successivamente:
facilità a capirlo e interagire...CONOSCENDOLA NON ABBIAMO GROSSI PROBLEMI A CAPIRLO.
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc ..NON PIANGE SPESSO, SOLO SE NECESSARIO SE COSì SI PUO’ DIRE. DOPO QUALCHE ABBRACCIO LE PASSA TUTTO. ANCHE SE ULTIMAMENTE SI MOSTRA PIU’ OSTILE HAI DIVIETI..
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) ...E’ CURIOSA,QUINDI SE SI TRATTA DI UN AMBIENTE NUOVO FA L’ESPLORATRICE PER LE PERSONE DIPENDE SE NON LE TROVA INTERESSANTI CONTINUA IL SUO GIOCO SENZA CALCOLARLE.
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro ...SICURO. QUANCHE VOLTA PREOCCUPATO.
FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato........MAMMA.... i bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici?....SOLO I NONNI, IN PARTICOLARE I NONNI PATERNI.I NONNI MATERNI MENO SPESSO.
REAZIONI AL DISTACCO dai genitori...........QUANDO LA LASCIO DALLA NONNA CHE E’ SVEGLIA PIANGE PERCHE’ VUOLE STARE CON ME.....
INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE .... adulti ...... bambini.....QUANDO SI TROVA IN MEZZO AD ALTRI BAMBINI E’ SERENA. HA POCHE SITUAZIONI DI CONTATTO (CAUSA COVID). PERO’ HA PROVATO A FARLE DELLE CAREZZE, IL SOLLETICO E QUANDO L’AMICHETTA PROVA A BACIARLA LEI PORGE LA GUANCIA. ALTRE VOLTE INVECE, NON LA CALCOLA PROPRIO.
CONDIVISIONE cerca di coinvolgere, condividere interessi, attività, stati d'animo? NON MOLTO. CREDO SIA UN TIPO SOLITARIO DI CARATTERE. cerca l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? QUANDO FA UNA ‘BUONA’ COSA ,IO O CHE LE STA INTORNO, LE BATTIAMO LE MANI LEI FIERA INIZIA A BATTERSELE DA SOLA, CREDO PERCHE’ LO TROVA PIACEVOLE E VUOLE CHE CONTINUIAMO. Attivamente..ANCHE ATTIVAMENTE.. Solo passivamente . ALLE VOLTE ANCHE PASSIVAMENTE... Non è interessato a condividere ...ALLE VOLTE VUOLE CHE LE LEGGA UN LIBRO E QUINDI LO SFILA DALLA PILA, ME LO PORGE E DICE ‘GA’ PER DIRE CHE VUOLE CHE LE SIA LETTO.
- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi.../5 MESI CIRCA
prime parole ....MAMA, PAPA, BAU .
due parole insieme ..’MAMA CACA’, NON SONO SICURA VOGLIA DIRE MAMMA CACCA (ALLE VOLTE DICE QUESTA SORTA DI FRASE ANCHE RIVOLGENDOSI ALLE BAMBOLE). UNA COSA E’ CERTA SPESSO LE CHIEDO SE HA FATTO LA CACCA DICENDOLE ‘HAI FATTO LA CACCA A MAMMA?’. ALLE VOLTE LA CONTROLLO E IN EFFETTI L’HA FATTA.
uso del no e del sì ....PER RIFIUTO ALLE VOLTE USA NO, ALTRE GRIDA. ALLE VOLTE USA IL NO ANCHE PER DIRE SI.AD ESEMPIO SE LE MOSTRO IL PACCO DI BISCOTTI LO GUARDA DISPERATA E DICE NONONO (COME PER DIRE ‘SISISI LO VOGLIO’)
frase minima (verbo e sostantivo )....MAMA CACA
capacità di dialogo: a parole ... senza parole...PIU’ SENZA CHE CON
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale .SA USARE I GIOCHI CON I PULSANTI, SA INSERIRE LE FORME ...imitativo .DA LA PAPPA, FA LA NINNA, TAGLIA IL PANE, PRENDE IL CAFFE’....rappresentativo DA LA PAPPA, SPOLVERA I MOBILI, METTE LA LAVATRICE), descrivete come usa giochi e oggetti. ES. PRENDE IL CELLULARE E LO METTE ALL’ORECCHIO MA NON PARLA. SE SUONA IL CAMPANELLO SA CHE DEVE ‘DIRE CHI E’, USA LO STROFINACCIO PRENDENDOLO ACCARTOCCIANDOLO E USANDOLO PER PULIRE LE SUPERFICI.
DISEGNO SPONTANEO FA CERChI MOLTO DISTANTI TRA LORO A VOLTE RIESCE A CHIUDERLI. DISEGNA ANCHE SCARABOCCHI E LINEE E PUNTI. GLI SCARABOCCHI QUANDO Più NERVOSA.
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc ...
ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve MEDIA NE TROPPO BREVE NE TROPPO LUNGA... lunga .... ...PASSA DI CONTINUO DA UN GIOCO ALL’ALTRO. PERò SE SA CHE DEVE FINIRE UN GIOCO LO FINISCE ESEMPIO INSERIRE TUTTE LE FORME CHE HA DAVANTI A SE E POI PASSA AL GIOCO SUCCESSIVO.
COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE ...ALLE VOLTE SEMBRA CAPIRE ALTRE NO. NON SO SE LEGATO AL SUO INTERESSE NEL FARE LA COSA RICHIESTA..
COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI .VIENE DAVANTI A NOI O SI LAMENTA perché VUOLE CHE LA CAPIAMO AL VOLO (ESEMPIO SA CHE L’ACQUA SI CHIAMA IN QUEL MODO MA NON CHIEDE SI LAMENTA).
UMORE
- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)....,
adesione a regole, orari, limiti, ..ADESIONE ALLE REGOLE ABBASTANZA BUONO.SE LE DICO CON TONO FERMO DI NON TOCCARE UNA COSA O DI FARE ATTENZIONE O DI POSARLA ESEGUE ALLA PERFEZIONE. ORARI ANCHE ABBASTANZA BUONI, DI POMERIGGIO DORME DUE ORE E POI VERSO LE 10/11 VUOLE DORMIRE.
obbedienza agli adulti ANCHE QUI ABBASTANZA BUONA.....
reazione a divieti, frustrazioni ..E’ IMPAZIENTE, QUINDI QUANDO LA PAPPA NON E’ PRONTA MA LEI HA FAME, SE LA PRENDE E PROVA TANTA RABBIA. UNA SERA HA INIZIATO A SBATTERE I PIEDINI A TERRA E A PIANGERE GRIDANDO..
capricci, bizze ...CAPRICCI LI FA SPESSO QUANDO USCIAMO AD ESEMPIO QUANDO VUOLE CAMMINARE DA SOLA E NOI INVECE LA VOGLIAMO TENERE NEL PASSEGGINO. OPPURE IN MACCHINA NON VUOLE STARE NEL SEGGIOLONO….
paure, fissazioni....NESSUNA. SOLO ALLE VOLTE VEDO CHE PRENDE LE BAMBOLE E LE METTE SEDUTE SULLE SEDIE. OPPURE SI NASCONDE DI CONTINUO.
- SCOLARIZZAZIONE
asilo nido …NO……. A che età ……NO………Orario ....NO... Reazioni eventuali …NO……….
Scuola materna ………NO…….. eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento........NO....
Successive scuole ..NO..... apprendimento .....NO... comportamento ..NO.......
RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare ........ ...
- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) …NESSUN ALTRO CONVIVENTE SOLO IO E MIO MARITO. IO SONO SOLA CON LEI DALLE 13 ALLE 18 CIRCA……… inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc).... contatti sociali...POCHI
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia)...... Mattina mentre ancora dorme viene portata dalla nonna; si sveglia mangia lo yogurt e poi gioca con il nonno fino alle 12.30, ora in cui mangia. Alle 13 vado a prenderla e la faccio dormire, si sveglia prende la frutta e giochiamo dentro o in giardino fino alle 7. Poi gioca con il padre e alle 7.30 cena. Dalle 8 alle 9 siede con noi sul divano e si rilassa con l’orecchio fino alle 9.30. 9.30 prende il latte, leggiamo un libro nel lettone e ci addormentiamo abbracciate;
.
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....)... I nonni sono PERMISSIVI io cerco di essere FERMA;
......,
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc) AD OGGI ZERO
- EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc....
Visite mediche, ospedale, altro......NESSUN EVENTO PARTICOLARE.
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)ALLANASCITA UDITO, VISTA
Altre osservazioni ……….
..................

composizione familiare; età dei componenti .2....; altre notizie (bilinguismo, immigrazione, ecc.) NO
età del bambino/a (data di nascita) 20 MESI
problemi in gravidanza.....NESSUNO.......

Attendo i video. Veda le indicazioni in colonna sinistra.

Nei video inviati il 1 giugno non vedevo niente di anomalo nella bambina, per la sua età di 21 o 22 mesi, nè prima nè dopo la recente malattia. Il linguaggio sboccia verso i due anni e mezzo di solito, e quindi non ci sono preoccupazioni perchè ancora non parla.

La signora successivamente scriveva "da qualche giorno ride da sola come se si ricordasse di un fatto simpatico, secondo mio marito ripensa alle scene del suo cartone preferito dove una bambina dispettosa fa tante marachelle.Secondo lei ha ragione ? non mi sembra abbia stereotipie però da qualche giorno ho notato che prova piacere nel fare delle attività ma non mi coinvolge per 'farci capire' che è contenta, non condivide il suo piacere, anzi ne ride soddisfatta sola."
Inoltre
"ho delle domande da farle che riguardano sempre alcuni comportamenti di mia figlia.

1. Da quello che mi ha detto riguardo agli scorsi video la bambina sembra non avere particolari problemi. Solo che non sono ancora convinta di alcuni atteggiamenti. Ad esempio, quando incontriamo delle amiche ( mamma e figlia della stessa età) io noto che i bambini mi guardano, mi studiano, poi guardano la mamma e poi capiscono se salutarmi o meno con la manina. Mia figlia invece in queste circostanze non ha interesse nelle persone, la sua reazione si limita o scappare e fare i fatti suoi e impegnarsi in un qualunque gioco oppure vuole essere presa in braccio. E' sempre interessata più alle cose e ai giochi che alle persone. anche al nido. Stamattina l'ho portata e lei quando distratta da un gioco e voluta scendere e scappare a giocare senza nemmeno salutarmi e poi quando i bimbi si sono avvicinati a lei, la sua reazione è stata rubare il palloncino dell' amichetta, non si è fermata a capire chi avesse davanti. le ha rubato il palloncino perchè interessata a questo ed è andata per i fatti suoi. La domanda è, potrebbe trattarsi di un ritardo nelle relazioni ?

2. Quando felice va sulle punte e sfarfalla leggermente le mani (le mando il video). crede si tratti di stereotipie?

3. A me sembra una bimba serena e felice ma troppo attaccata all'esplorazione e poco alle persone. Credo che questo comporti anche il ritardo nel linguaggio. Perchè al momento dice solo mamma ed emette prevalentemente due tipologie di suoni (ghiro, guli....).
il fatto di relazionarsi poco potrebbe essere legato ad un fattore educativo ?

4. mi sembra che non abbia il concetto di mio e tuo. Che non sia ancora maturata. Sembra che non abbia coscienza di se. quando sviluppa questa capacità?

dal punto di vista della comprensione mi sembra che lei capisca più o meno tutto, ma ovviamente essendo ostica nelle relazioni non sono sempre in grado di affermarlo con certezza. So di certo che ultimamente più di prima è diventata più resistente... anche quando dobbiamo fare un giochino, ad esempio gli incastri, che prima faceva con serenità ora lo affronta con un pochino di ostilità, alle volte sembra scoraggiarsi e chiede a me di fare le cose. Un atteggiamento simile lo ha nel video con le maestre che la incoraggiano a inserire le forme. Come si nota chiede con dei modi un pò ostili che sia la maestra a farlo.

Nei video inviati successivamente, in uno breve la bimba guarda degli incastri che deve fare, forse a scuola, segue per un po' ma poi evita di farli... Nell'altro gioca con le due bambole sul divano, e accompagna con dei suoni, si altera un po' e fa dei movimenti un po' stereotipati, forse espressione di uno stato d'animo. forse è distratta dalla televisione accesa, non dà retta alle parole della mamma e della nonna.
In questo video i commenti della mamma e della nonna mi sembra che non le arrivano, cercano di interessare la bambina ma direi che non sono sulla sua lunghezza d'onda. Direi che nei filmati si vede una difficoltà di entrare in contatto fra ambiente e bimba.
Ovviamente toglierei di mezzo televisione e telefonini, sono disturbanti per i bambini piccoli.
E bisogna osservare meglio la bambina per capirla, invece che stimolarla un po' alla cieca, con scarsa convinzione. C'è da approfondire il modo di stare insieme entrare in contatto e comunicare.
Bisogna partire dal cercare di conoscere la bambina, capirla, capire il suo stato d'animo e mettersi appunto sulla sua lunghezza d'onda. Parlare serve a poco se non c'è collegamento, come al telefono, quando uno parla e poi si accorge che la comunicazione è caduta.
Quindi per prima cosa bisogna badare ad essere in contatto e in collegamento, altrimenti tutto cade nel vuoto. Il contatto e il collegamento bisogna che sia fra persone vere ( anche un bambino è una persona!), per motivi veri, reali, che la bambina comprenda, altrimenti per lei suonano finti, falsi, senza importanza, come una colonna sonora della televisione accesa, e non vi dà retta. Tutto deve partire dall'osservare la bambina e cercare di capire cosa le passa per la testa, il suo stato d'animo, e se uno deve dirle qualcosa deve attirare la sua attenzione, essere sicuro che ascolti, che riceva la comunicazione. Non come una forzatura, ma perchè le interessa... E bisogna divertirsi insieme, fare cose interessanti insieme, se possibile, altrimenti uno si distoglie, anche fra gli adulti è così.
Vediamo magari video di altri momenti, ma forse è il caso di vedersi in video chiamata, per avere un tempo più lungo per osservare la bimba con voi e parlarne.

Nel questionario c'è scritto che non va al nido. Ci è invece andata in quest'ultimo periodo?
Alcuni atteggiamenti che descrive assomigliano a quelli che vengono chiamati 'stereotipie motorie' ( gli 'sfarfallamenti'), mentre i ricordi e ripetizione fra sè di scenette viste o immaginate si potrebbero chiamare "attività immaginaria" ( in inglese 'intense imagery movements, IMM, in italiano non c'è ancora un termine ufficiale, credo). Se ne parla nella pagina 'stereotipie mototie', indicata in colonna destra, che rimanda a un forum inglese dove molti genitori ne parlano confrontandosi), e anche in una nuova pagina specifica
Questi movimenti e attività immaginaria vengono descritti in bambini che non hanno disturbi dello sviluppo, quindi non sono da considerare segni di autismo o disturbi gravi.
Invece come dicevo c'è da approfondire la conoscenza della situazione per capire meglio se ci sono aspetti che possono ostacolare lo sviluppo, la bimba in base ai video non sembra avere ritardo o difficoltà specifiche, però bisogna appunto capire meglio. Le direi di liberarsi del pensiero dell'autismo, che non aiuta a capire i possibili ostacoli che i bambini possono avere al loro sviluppo, e a superarli, come scrivo nel mio libro.

Salve Dottore,
si da circa due settimane la sto mandando al nido. Nel frattempo ecco le mie impressioni e altre informazioni a corredo per farmi aiutare a capire come posso aiutare la piccola a parlare.
Come le dicevo la piccola ha avuto tre settimane difficili a seguito di una brutta bronchite. Questo periodo credo l'abbia aiutata ad andare 'avanti'. Inoltre le mie ansie che ora sembrano un pò placate non credo abbiano aiutato. Comunque, stiamo uscendo più spesso e cerco nuovamente di coinvolgerla in quello che faccio.
Come facevo nei mesi scorsi e prima di questo brutto mese in cui non è stata bene. Oggi siamo entrati in un negozio, il papà ha voluto misurare delle scarpe, nel mentre lei osserva quelle esposte e ne vuole afferrare una. L'afferra appunto, e poi cerca di indossarsela... è molto carina quando fa queste cose. Poi le ho mostrato una bimba di circa 5 anni che andava a cavalluccio di un cagnolino (quelli che si trovano ai centri commerciali per far giocare i bambini) ho puntato il dito verso questa bimba, lei l'ha guardata e ha guardato il 'cagnolone', poi mi ha guardato (ma senza indicare) e poi ha riguardato la bambina. E' stato un momento emozionante per me... Mi ha guardato come per dire, che fa?! cos'è?! ....poi siamo uscite dal negozio e abbiamo continuato il giro. Ho visto un bambino che l'ha guardava (lei è bellissima modestamente :-)) ne ho approfittato e le ho detto: guarda un bimbo e le ho chiesto: salutalo fai ciao con la manina, e lei molto dolcemente lo ha salutato. Altro grande momento per me !! Oggi sono molto felice... Nel pomeriggio invece, ci siamo messe sul lettone; lei ama giocare con me.... così le ho chiesto: facciamo il gioco della bicicletta? e lei è andata per cercare i miei piedi, per farli combaciare ai suoi e poi ha iniziato a 'pedalare'!!! Grande ho pensato !!! Come le dicevo a me sembra che capisca un pò tutto e credo che questo aneddoto ne sia la dimostrazione... solo che bisogna che si entri in contatto con lei e soprattutto con cio che le piace fare. Ho testato anche il gioco simbolico (ma questo solo per il mio bisogno di attenuare la mia ansia )quello continua ad esserci... ieri ha fatto finta di pulire con l'aspirapolvere e di pulire i mobili. Di questo racconto cosa ne pensa dottore ? Non sono tutte cose positive ???
Al momento mi sto concentrando sulle cose positive e non quelle che non fa, in questo modo anche io sono più positiva e posso aiutarla meglio ! Una logopedista mi ha parlato della 'triangolazione' mi sembra che oggi l'abbia avuta ! Poi le volevo chiedere: Ma il fatto che invece di indicarmi le cose, me le mostri e mi chieda a suo modo di 'aiutarla' (ad esempio mi mostra un barattolo e me lo porge per farmi capire che lo vuole aperto)è un aspetto negativo ? Quando vuole che le faccia vedere la tv non mi indica la tv ma mi porta comunque il telecomando... Questo non è indice di una bambina che ha capito come funzionano le cose ? Mi perdoni le strane domande ... ma ormai ho così tanta confusione in testa che ho sempre bisogno di capire tutto a fondo. Tra l'altro siccome voglio evitare la tv, faccio cadere il telecomando in modo che si apra il 'taschino' delle batterie e le dico che si è rotto ! Lei raccoglie i pezzi e me li da per farmi capire che lo devo aggiustare, oppure cerca di farlo lei... Anche questo non è positivo ?
PS
le faccio sapere lunedì per la questione incontro.
Le sono grata per il suo aiuto, oltre che a darmi dei consigli sto trovando in lei un conforto in questo momento difficile anche per me. Non sono brava a farmi forza e parlare mi fa bene, così posso aiutare la mia piccola!
In attesa di suo cortese riscontro la ringrazio anticipatamente.
Sandy

Forse bisogna capire perchè Lei si è preoccupata così tanto? Ha parlato con il pediatra, è andata a leggere in internet dell'autismo?
Stare troppo addosso alla bambina e testarla in continuazione o quasi rende difficile il rapporto. Forse per questo la bambina sembra difesa e 'ostile', probabilmente si è sentita disturbata da attenzioni che nascevano dall'ansia.
Non c'è alcun bisogno che "la aiuti per il linguaggio": il linguaggio viene da sè, gli 'aiuti' possono solo disturbarla. Gli aspetti che ha descritto sono positivi, certo. La bambina ha capacità normali per la sua età. Tant'è vero che Lei è preoccupata per le 'relazioni', appunto. Queste probabilmente sono frenate dal clima di ansia che sente intorno. Indicare con il dito o no non ha importanza, non è vero che sia un 'campanello d'allarme'.
Cominci con lo smettere di 'stimolarla' artificiosamente e di 'testarla' e la lasci libera. Usi il metodo 'Guardami Giocare', che può facilitare il rapporto con la bimba, liberando la bimba da richieste e stimolazioni inutili. La TV meglio lasciarla spenta, per un po'.
Inoltre: come reagisce la bimba all'andare al nido? Alla separazione da chi l'accompagna? E come reagisce quando andate a riprenderla? Quante ore ci sta? Perché avete deciso di mandarla? Come mangia? Come si addormenta? Dove dorme? Quanto dorme? Com'è di umore? Piange spesso? Cerca di essere consolata? A chi si rivolge di preferenza? Che rapporto c'è con il papà? E con i nonni? C'è qualche cambiamento dopo l'andata al nido?

Aggiungo che per facilitare il linguaggio la cosa più importante è dedicare attenzione alla bimba e rispondere alle sue richieste e alle sue comunicazioni, comunque siano fatte, e NON interrogarla o farle richieste per testarla o farle ripetere parole ecc. E nemmeno parlarle in continuazione, ma solo quando serve. Si può giocare con le parole, filastrocche, canzoncine, ma solo se la bambina ( e anche l'adulto) si diverte, non come una 'terapia' obbligata... Tutto va bene se interessa sia bimba che adulto e se si divertono insieme e provano piacere a stare insieme, compatibilmente con fatiche e impegni.

Buongiorno Dottore,
rispondo di seguito alle domande.
Forse bisogna capire perchè Lei si è preoccupata così tanto? Ha parlato con il pediatra, è andata a leggere in internet dell'autismo?
LE MIE PREOCCUPAZIONI SONO INIZIATE QUANDO HO VISTO CHE LA BAMBINA RISPETTO AD UNA SUA AMICHETTA ERA PIU' INDIETRO ANCHE SE TUTTO SOMMATO DAL PUNTO DI VISTA DEL GIOCO FACEVANO LE STESSE COSE. IN PARTICOLARE QUANDO LA MIA CUCCIOLA HA INIZIATO AD ESTERNARE I SUOI MOMENTI FELICI E SPENSIERATI ANDANDO SULLE PUNTE....E' COMINCIATO TUTTO DA LI'. INOLTRE MENTRE LA SUA COETANEA E' CRESCIUTA CON LA MAMMA IO LAVORAVO FINO ALLE 8 DI SERA E NON AVEVO MOLTO MODO DI GIOCARE CON LEI, COSì PENSAVO CHE IL MOTIVO PER IL QUALE LA MIA PICCOLA FOSSE PIù INDIETRO FOSSE QUESTO.... LA SERA STANCA DOVEVO TRA LE ALTRE COSE CUCINARE E SBRIGARE FACCENDE VARIE, QUINDI CON MIO MARITO, IGNARI DEI RISCHI LE ABBIAMO CONCESSO LA TV. QUESTO FINO VERSO I 17 MESI. POI HO INIZIATO IL PART-TIME E HO COMINCIATO A LAVORARE DA CASA COSì HO AVUTO PIU' TEMPO PER LEI E GIOCAVAMO DI PIU' INFATTI HO INIZIATO A VEDERE CHE MI IMITAVA FARE LE FACCENDE DI CASA CHE LE PIACEVA BALLARE CON ME, AMA COLORARE ...INSOMMA ERO FELICE. INTANTO AVEVO CHIESTO AI NONNI DI NON FARLE VEDERE LA TV ESTERNANDO LE MIE PREOCCUPAZIONI, AVEVO NOTATO CHE SI GIRAVA MENO SE CHIAMATA, CHE SI CONCENTRAVA MOLTO SUGLI OGGETTI E HO INIZIATO A DOCUMENTARMI SU INTERNET (DELETERIO). LE ANSIE AUMENTAVANO, I NONNI LA BOMBARDAVANO, MA NEL CONTEMPO LA VIZIAVANO SODDISFACENDO OGNI SUO CAPRICCIO... IO LA STUDIAVO E IL PAPA' ESAUSTO E SPESSO ADIRATO CON ME (SPESSO ABBIAMO LITIGATO DIFRONTE A LEI) HA CHIESTO CHE VENISSE VISITATA DA UNA LOGOPEDISTA (PERCHE' INTANTO LA BAMBINA CRESCEVA E NON INIZIAVA A PARLOTTARE COME INVECE VEDEVO FARE AD ALTRI BIMBI)... CONTINUAVO A LEGGERE SU INTERNET E TROVAVO SEMPRE PIU' COSE NEGATIVE CHE RIVEDEVO IN MIA FIGLIA E DA QUI IL CLIMA FAMILIARE DEVASTATO...INTANTO LA DECISIONE DI MANDARLA AL NIDO NON SOLO PER FARLA SOCIALIZZARE MA ANCHE PER FRENARE I CAPRICCI DOVUTI ALL'ETA' (ORA HA INIZIATO IL 21 ESIMO MESE).
QUESTA LA BREVE STORIA DI COME E' COMINCIATO IL CALVARIO... TEST SU INTERNET E STUDI SULLA BAMBINA. MI SENTO MOLTO IN COLPA PER QUESTO .... MA VOLEVO SOLO CAPIRE SE ERA TUTTO OK, INVECE HO DETERIORATO IL CLIMA E MANDATO IN FRANTUMI IL SOGNO DI VIVERE CON SERENITA' IL BELLISSIMO VIAGGIO CHE AVREI DOVUTO FARE CON LA MIA CUCCIOLA.... IL PEDIATRA MI AVEVA AVVERTITA E MI AVEVA DETTO DI STARE SERENA PERCHE' ANDAVA TUTTO BENE E CHE MI DOVEVO DEDICARE ANCHE AD ALTRI INTERESSI. QUANDO INVECE SONO ANDATA AD APPROFONDIRE TRA LE LOGOPEDISTE E' RIPARTITA L'ANSIA...QUESTA VOLTA ANCHE DI MIO MARITO... PERCHE' MENTRE PRIMA ERANO SOLO MIE FISIME ORA STAVANO DIVENTANDO REALTA' E ABBIAMO AVUTO MOMENTI BRUTTISSIMI NELLE ULTIME SETTIMANE... DA QUALCHE GIORNO PERO' VA MEGLIO PERCHE' FORTUNAMENTE NON SONO UNA CHE SI TIENE TUTTO DENTRO E CHE AMA AFFRONTARE LE QUESTIONI. QUINDI HO ANALIZZATO IL PROBLEMA ANCHE CON I NONNI PATERNI (CHE HANNO CRESCIUTO LA PICCOLA) E MATERNI, CAPENDO CHE IL PROBLEMA ERA STATA IL MIO TROPPO APPROFONDIRE DELLE SITUAZIONI...E CHE QUESTO HA CREATO TUTTO IL CAOS. CREDO CHE LA BAMBINA ABBIA SOFFERTO TUTTO QUESTO...MA ME NE SONO RESA CONTO SOLO ORA DELL'ERRORE CHE HO FATTO...ORA DEVO SOLO ASPETTARE CHE MATURI E GIOCARE SPENSIERATA CON LEI...ALLE VOLTE, FORSE PERCHE' ORMAI CONDIZIONATA DA TUTTO QUELLO CHE HO LETTO, MI CAPITA DI GUARDALA CON TROPPA ATTENZIONE... MA RENDENDOMENE CONTO CERCO POI DI SPOSTARE L'ATTENZIONE SU ALTRO... ALLE VOLTE NON SI GIRA ANCORA SE CHIAMATA, SEMPRE PERCHE' HO CONCENTRATA SU QUALCOSA O PERCHE' HA LA TESTA ALTROVE (RIPETE A MENTE CANZONCINE O COMUNQUE HA LA TESTA ALTROVE) QUANDO COSì ASPETTO UN POCHINO E POI CERCO DI RICOLLEGARLA A ME.

SICURAMENTE RISPETTO AI COETANEI CHE HO VISTO ANCHE AL NIDO E' UN POCHINO PIU' INDIETRO E HA DEI MOMENTI SUOI IN CUI PENSA ALLE SUE COSE (AD ESEMPIO ALLE VOLTE BALLA E CANTICCHIA E SE NE STA PER I FATTI SUOI) E RISPETTO A LORO RIPETO SI RELAZIONA DI MENO... MA E' ANCHE VERO CHE E' UNA BAMBINA MOLTO SICURA DI SE E CHE DECIDE LEI IL GIOCO DA FARSI NON SI FA TRASCINARE (CHIUNQUE LA VEDE E IGNARO DEI MIEI PENSIERI DICE QUESTO, ANCHE LE MAESTRE DELL'ASILO; TRANNE LE LOGOPEDISTE CHE INVECE L'HANNO FORZATA A GIOCARE CON LORO MENTRE LEI SI RIFIUTAVA DICENDOMI CHE I BAMBINI 'NORMOTIPICI' VOGLIONO GIOCARE E CHE MIA FIGLIA INVECE VOLEVA GIOCARE SOLA (SEBBENE GIOCASSE CORRETTAMENTE PERò)... QUESTA E' SEMBRATA UN ASSURDITA' ANCHE A ME CONSIDERANDO CHE QUESTE SIGNORE ERANO STATE VISTE PER LA PRIMA VOLTA DA MIA FIGLIA E CHE LA STAVANO FORZANDO IN TUTTI I MODI).

Inoltre: come reagisce la bimba all'andare al nido? AL NIDO BENISSIMO, DURANTE L'INSERIMENTO APPENA VISTO L'AMBIENTE E' SCAPPATA AD ESPLORARE TUTTO, OGNI GIOCO ... Alla separazione da chi l'accompagna? ALL'INIZIO MOLTO BENE COME LE DICEVO,SOLO UN GIORNO NON VOLEVA SCENDERE DALLE MIE BRACCIA, MA APPENA LA MAESTRA LE HA FATTO VEDERE UN GIOCHINO LE E' PASSATO TUTTO. E come reagisce quando andate a riprenderla? BENE, E' MOLTO STANCA E NON VEDE L'ORA DI TORNARE A CASA...INFATTI IO VADO PER PIEGARMI ED ABBRACCIARLA LEI MOLTO FRETTOLOSAMENTE MI BACIA E POI SI FIONDA IN DIREZIONE DELL'ASCENSORE PER ANDARE VIA. Quante ore ci sta? DALLE 8.30 ALLE 13 Perché avete deciso di mandarla? PER FARLA SOCIALIZZARE E PER FRENARE UN POCHINO I CAPRICCI E ANCHE PER QUESTE MIEI PREOCCUPAZIONI Come mangia? MANGIA TUTTO E SENZA ALCUN PROBLEMA. Come si addormenta? A RITORNO DALL'ASILO SI ADDORMENTA IN MACCHINA, POI TORNO E LA METTO IN CULLETTA...SOLO CHE NON AMA LA CULLA E' ABITUATA NEL LETTONE TRA MAMMA E PAPA'. INFATTI SE LA METTO IN CULLETTA SI SVEGLIA SUBITO, QUINDI POI LA DEVO RIADDOMENTARE E STARE CON LEI SUL LETTONE PER PAURA CHE CADA Dove dorme? NEL LETTONE CON MAMMA E PAPA' Quanto dorme? DALLE 11 ALLE 8 E IL POMERIGGIO DUE ORE CIRCA ANCHE DI PIU' Com'è di umore? UNA BAMBINA SERENA, PERò LE VUOLE VINTE OPPURE NON LE PIACE ESSERE INFASTIDITA (MA QUESTA E' UNA CARATTERISTICA ANCHE DEL PAPA', MIA SUOCERA DICE CHE GLIELO RICORDA ALLA PERFEZIONE)Piange spesso? NO Cerca di essere consolata? SI A chi si rivolge di preferenza? A ME AL PAPA' LO CERCA POCHISSIMO Che rapporto c'è con il papà? MMM...ALLORA TASTO PARTICOLARE...PERCHE' CREDO CHE IL PAPA' SI SFORZI MOLTO NEL RELAZIONARSI SOLO CHE NON RIESCE AD ENTRARE IN 'COLLEGAMENTO' ALLE VOLTE SI INFASTIDISCE QUANDO LUI LE FA DELLE CAREZZE. E con i nonni? CON I NONNI PATERNI CREDO LI AMI, SOLO CHE LORO LE STANNO MOLTO APPICCICATI CERCANO MOLTO I SUOI BACI E LA STRAPAZZANO A LEI PIACE MA ALLE VOLTE SI SENTE SECONDO ME TROPPO 'STRETTA', CON IL NONNO PATERNO INVECE VA D'ACCORDISSIMO PERCHE' LUI LA SEGUE E CI GIOCA SENZA INTERFERIRE PIU' DI TANTO ...LUI HA SEMPRE L'ASSO NELLA MANICA E SA COME ACCONTENTARLA... SOLO CHE L'ANTICIPA TROPPO, MAGARI LEI NON HA CHIESTO ACQUA O BISCOTTI CHE LUI ANCHE SOLO PER IL PIACERE DI FARLA FELICE LE PORTA L'ACQUA O CIOCCOLATINO O ALTRO.C'è qualche cambiamento dopo l'andata al nido? SI LA VEDO MENO RESISTENTE AL SEGGIOLINO DELLA MACCHINA, LA MATTINA SA CHE CI DEVE ANDARE E TRANQUILLAMENTE CI VA ... MENO CAPRICCIOSA... AL NIDO MI HANNO SPIEGATO CHE NON GLIE LE DEVO DARE TUTTE VINTE E MI HANNO DETTO COME FARE... ORA VEDO CHE IMITA ANCHE QUALCOSA CHE VEDE FARE AL NIDO E LE HANNO INSEGNATO A MANGIARE DA SOLA... ORA LA MAESTRA MI HA DETTO CHE STANNO INIZIANDO UN PERCORSO PER LA VERBALIZZAZIONE E CHE LE STANNO RIPETENDO I VERSI DEGLI ANIMALI. MI HANNO ANCHE MANDATO I VIDEO IN CUI LEI FA GIRO TONDO CON I COMPAGNI E DOVE L'HO VISTA MOLTO FELICE. HA DETTO LA MAESTRA CHE NON APPENA SENTE LA FILASTROCCA DEL GIROTONDO CORRE PER UNIRSI AI COMPAGNI...

Ok
E Lei ha cambiato il modo di stare con la bimba? ha letto le varie cose che le ho scritto su come stare con la bimba, usare il metodo 'Guardami Giocare', evitare gli errori educativi frequenti dei genitori, ecc? Mi mandi altri video della bimba insieme a lei, possibilmente fatti da un altro mentre Lei sta con la bimba che fa qualcosa liberamente, magari seduta per terra con dei giochi o delle cose che le interessano.
Per favore non scriva TUTTO MAIUSCOLO: affatica la lettura, e in internet equivale a URLARE...

Salve Dottore,
per il momento vorrei fermarmi qui. Perchè vorrei mettere da parte queste ansie, e continuare a fare video in questo momento mi crea disagio. Sto ricominciando a vivermela serenamente perchè ho visto che in realtà non c'è niente che non vada in lei sono io che sono entrata in un tunnel. In molti mi hanno tranquillizzata anche le maestre che mi hanno vista ansiosa e non vorrei ricadere nell'errore.
Grazie mille per l'aiuto.

Le consiglio di mandarmi un aggiornamento fra qualche tempo. Resto a disposizione.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.