Crea sito

Bambino di 3 anni e 3 mesi vivace e non ascolta

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Salve dottore,
Le scrivo per cercare di capire dove è se stiamo sbagliando qualcosa nei nostri atteggiamenti.
Nostro figlio ha 3 anni e 3 mesi circa, è un bambino socievole e vivace, molto vivace.
Ormai non riesce più nemmeno a fare il “classico” riposino pomeridiano che prima faceva tutti i giorni, anche 2 ore e più.
Negli ultimi tempi ci rendiamo conto che non ascolta più quello che gli diciamo, se sta facendo qualcosa di “sbagliato” e glielo facciamo notare, lui come per “ripicca” continua a farlo. Abbiamo provato con le punizioni, con la “dolcezza”, in qualsiasi modo a nostro avviso.
Ora non sappiamo più come fare, persino suo fratello minore di 1 anno e 3 mesi, ormai sembra terrorizzato da lui, lo spinge in continuazione non gli lascia aria, stessa cosa, proviamo a spiegarglielo con le buone dicendogli che potrebbe fargli male e che invece dovrebbe proteggerlo, abbiamo provato a metterlo in punizione ed a sgridarlo ma niente. Non cambia niente, è una situazione di stallo.
Non sappiamo più cosa fare.
Ci rendiamo conto che si tratta di un bambino che vuole stare al centro dell’attenzione perché comunque quando siamo tutti adulti e c’è solo lui e il suo fratellino, sono due le cose o da fastidio al fratello e fa il monello e cerca in tutti i modi di farsi notare, ma noi cerchiamo di coinvolgerlo, non lo escludiamo in nulla per cui ci sembra strano.
Le saremo gradi se potesse darci qualche dritta.

Commenti

Datemi un po' più di informazioni sulla storia del bambino e sulla vostra organizzazione familiare e sulla sua evoluzione, seguendo il 'questionario bambini' nella colonna qui a sinistra. Forse possiamo trovare cosa c'è che sembra non funzionare bene nella situazione.

Buona sera, la contatto per avere un consiglio..

Ogni consulto è personale.
Ho spostato il suo messaggio :
in un nuovo consulto col suo nome-utente

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.