Crea sito

Bambino di 3 anni e 3 mesi pipì addosso

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Salve dottore, scrivo riguardo una situazione che ci sta capitando.
A nostro figlio di 3 anni e poco più già da questa estate a giugno abbiamo provato a togliere il pannolino e sembrava andasse tutto abbastanza bene, da circa un mese però sembra essere regredito, avvolte se la fa sotto altre dici di doverla fare, arriviamo sul vasino e per metà l’ha già fatta nelle mutandine.
Ora da circa dieci giorni ci siamo trasferiti in una nuova città e quindi nuova casa, sembra essere peggiorato ancor di più. Noi cerchiamo di stargli dietro e chiedergli se deve fare pipì più volte durante il giorno. Ci siamo persino ridotti a mettergli di nuovo il pannolino durante la notte avvolte xo siamo, penso giustamente, restii in quanto vorrebbe dire tornare indietro invece di fare passi avanti.
Oltre questo “piccolo” problemino c’è anche la questione ciuccio, ne è innamorato...abbiamo pensato di togliere prima il pannolino e poi provare col ciuccio dato che a settembre l’anno scorso ha avuto un fratellino e quindi vorremmo evitare troppi cambiamenti, trasferimento, pannolino e ciuccio...
Grazie mille per la risposta o l’aiuto che vorrà darci

Commenti

Mi sembra che vi siete accorti che probabilmente per il bambino è stato un periodo stressante, per i tanti cambiamenti sopraggiunti. Per questo il bambino è quindi un po' tornato indietro, quasi a fare anche lui il bambino piccolo, (cosa più comoda e tranquillizzante per lui) invece che crescere come gli chiedono i grandi.
Penso che sia sufficiente essere pazienti e cercare di dare il giusto spazio anche a lui in modo che veda che diventare grandi non è una rinuncia, o meglio che anche se si perdono alcune abitudini da bambino piccolo ( il pannolino, il ciuccio, ma un po' alla volta), ci sono tante altre cose che può raggiungere, che so , la bicicletta senza pedali con cui può imparare rapidamente, o altre cose 'da grandi' alla sua portata. Così dovrebbe 'togliere il freno a mano' e riprendere a seguire la spinta a crescere. Aggiornateci fra qualche tempo, se volete.

Diciamo che avevamo messo in conto che questi cambiamenti lo avrebbero potuto “stressare”...come è normale che sia noi cerchiamo di stargli molto dietro, speriamo che migliori velocemente, anche perché in teoria ora sarebbe il momento di frequentare l’asilo...
Sperando che ci siano novità scriveremo per aggiornamenti
Grazie mille per la risposta

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.