Crea sito

BAMBINO DI 33 MESI CHE NON PARLA

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dottore, sono preoccupata per mio figlio in quanto ha 33 mesi e non pronuncia nessuna parola di senso compiuto, per intenderci neanche mamma e papà. Lui nasce da una gravidanza bellissima che è proseguita in maniera normale senza nessuna alterazione o disturbo seguita da un parto cesareo alla 39esima settimana in quanto podalico. Mio figlio nasce con una schisi al palato molle della quale se ne accorgono immediatamente alla nascita al reparto di neonatologia e a 8 mesi viene operato poichè mi è stato consigliato di far fare l'intervento prima che comparissero le prime paroline per non avere appunto problemi. La sua schisi non ha mai portato problemi di deglutizione e lui si è sempre nutrito bene e regolarmente, a sei mesi ha iniziato a dire mamma e papa ma subito dopo l'intervento ha smesso di dire anche quei nomi e si è azzittito. E' sempre stato un bambino molto regolare in tutto, dorme e mangia bene, io ci tengo alle regole tanto che non gli ho mai dato neanche il cellulare come svago, ritengo che sia ancora troppo piccolo. A 16 mesi ha iniziato a frequentare il nido fino al periodo precedente il lockdown ma evidentemente non è stato stimolato abbastanza e quindi io a gennaio 2020 chiamo la logopedista che mi dirotta su una neuropsichiatra la quale lo visita e non nota nulla di strano in mio figlio. Iniziamo a maggio con la logopedia che attualmente sta continuando a fare ma dopo 6 mesi non abbiamo nessun risultato, ha soltanto iniziato a indicare gli oggetti ed emette dei gridolini molto spesso accompagnati da un atteggiamento abitudinario che è quello di guardare la sua mano. Questi gridolini sono abbastanza acuti e fastidiosi ma soprattutto ripetuti quando è annoiato, prima di addormentarsi o quando è seduto a tavola e questi mi preoccupano piu di tutti. E' un bambino che a parte la comunicazione verbale comunica benissimo, si fa capire in tutto però se io gli chiedo di prendermi un oggetto non sempre risponde alla mia richesta. Ha un buon contatto oculare, è un bambino affettuoso, anche socievole però non vorrei che l'intervento subito a 8 mesi gli avesse portato qualche piccolo trauma che gli impedisce di parlare anche perchè, dal punto di vista tecnico è tutto ok, il chirurgo che l'ha operato lo visita ogni sei mesi e sotto quell'aspetto procede tutto bene. Attualmente sta frequentando la scuola materna da un mese e le maestre mi dicono che tende a isolarsi ma che partecipa ugualmente a tutte le attività. Ho paura di non poterlo aiutare, cosa mi consiglia? Grazie

Commenti

Bisognerebbe che mi mandasse anche le informazioni indicate nel questionario qui in colonna destra, e magari qualche filmato, seguendo le indicazioni sempre in colonna destra.

in famiglia siamo 3 persone ma prossimamente saremo in 4, mio figlio è nato il 15.01.2018 alla 39 esima settimana di gravidanza da parto cesareo perchè podalico come scritto sopra. No allattamento, latte artificiale ogni due ore fino al secondo mese di vita perchè poi ha iniziato a dormire tutta la notte. Svezzamento regolare al quarto mese di vita, mai nessun tipo di problema. Il mio rientro al lavoro è avvenuto al quarto mese dopo il parto ma mio figlio è stato con me poichè lavoro nell'azienda di famiglia e non ho avuto dell'appoggio di nessuno. Si addormenta da sempre nella sua cemeretta regolarmente tutte le sere intorno alle 21.30 con porta chiusa e luce spenta e si sveglia al mattino tra le 7 e le 8... il pomeriggio fa 2 ore di pisolino dalle 14.30 alle 17.Ha avuto il ciuccio fino a 8 mesi, poi è stato operato di schisi al palato molle e ho colto l'occasione per toglierlo, successivamente però ha preso il vizio del dito in bocca che ho levato pure da un annetto grazie ad uno smalto amaro reperito in farmacia. Attualmente si addormenta con il suo orsetto preferito e una copertina; vede la tv un'oretta la sera ma dopo un po si annoia perchè non è sinceramente abituato ne a tv ne a tablet o cellulari, sin da piccolo ho sempre cercato di fargli fare dei giochi di manualità e infatti sono quelli che lui preferisce. E' bravissimo a fare incastri, a inserire palline, a mettere le chiavi nelle serrature, i giochi che richiedono pazienza gli piacciono molto, adora colorare e gli piace la plastilina. Da piccolo veniva tenuto un po ovunque, un po in braccio, un po nella sdraietta, un po in culla e nel box, da sei mesi in poi a terra su un tappeto gioco. Ha iniziato a camminare a 14 mesi ma ha gattonato poco, adesso corre, sale e scende le scale da solo. Ha ancora il pannolino perchè a causa del mancato linguaggio non me la sono sentita di fare la prova, non lo vedo pronto. Primi sorrisi a 3 mesi, bambino socievole, sta volentieri con tutti, non ci chiama per nome e se ha bisogno di qualcosa ci viene a prendere per mano per portarci all'oggetto e indica cio che vorrebbe. E' attaccato a noi genitori principalmente poichè lo abbiamo gestito quasi sempre noi e un po alla nonna materna. Non usa parole come si e no, prime parole a sei mesi ma dopo intervento assenza totale di parole. Ho inviato un paio di video come mi ha chiesto, grazie dottore

Dottore se si potessero inviare i video tramite whatsapp sarebbe meglio grazie

Signora, le risposte al questionario sono troppo succinte e incomplete. Forse non sembreranno importanti ma mi aiutano a farmi un'idea della situazione, secondo un mio ordine mentale, quindi prego di rispondere esaurientemente, facendo se possibile un copia incolla delle varie domande e rispondendo a ciascuna.
Mi mandi un'email che le posso dare un numero da usare per inviare i filmati via whatsapp.
In effetti ho difficoltà ad aprire quelli che mi ha mandato.

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE
composizione familiare padre e madre; età dei componenti padre 36 anni e madre 36 anni; altre notizie età della bambina 2 anni e 9 mesi (15.01.2018)
nessun problema in gravidanza
NASCITA
39 settimane
Parto cesareo
alla nascita : peso 3460 g, altezza 50 cm, circonferenza cranica 32,5 cm
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar:
PRIMI MESI
Allattamento : latte artificiale
inizio pappine al quarto mese e continuava a bere latte la sera.
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), ha preso il biberon mattina e sera per il latte fino a 25 mesi, dopo lo ha abbandonata e beve regolarmente al bicchiere.
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà. Ha iniziato a dormire tutta la notte da 2 mesi di vita dalle 21.30 alle 8 al mattino e ora è rimasto uguale. Pisolino pomeridiano di due ore
persone che lo accudivano...la mamma, il papà e i nonni materni.
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi?4 mesi
reazioni del bimbo? Me lo sono portato al lavoro, era tranquillo, potevo gestirlo come a casa
EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione..., sonno ...., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc) ha dormito nella culla accanto a mio marito fino ai nove mesi e dopo è stato subito trasferito in camera sua dove dorme da solo con porta chiusa e luce spenta
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) ..... tempo video: televisione, telefonini, tablet...
Ciuccio toltoa 8 mesi in occasione di intervento schisi del palato molle. Successivamente ha preso il vizio del dito che ho tolto a 24 mesi grazie allo smalto amaro per bambini
- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc. ....Durante i primi mesi quando era sveglio stava un po in braccio con entrambi i genitori, un po nella sdraietta, sul lettone, a terra su un tappeto
seduto da solo a che età: 7 mesi
primi passi da solo: 14 mesi
capacità motorie attuali, molto buone, corre, salta, fa le capriole, si arrampica.
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età. Ha ancora il pannolino
- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi ...2 mesi
curiosità verso oggetti e persone… si sempre molto attento, ha sempre seguito tutto con lo sguardo
Modi di comunicare e richiamare l'attenzione: ci prende per mano e ci porta dove lui ci vuole comunicare qualcosa. Se ad esempio vuole l’acqua ci porta al frigorifero.

Successivamente:
facilità a capirlo e interagire… si è sempre fatto capire
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc … non piange molto e se lo fa viene tra le braccia di mamma
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) nessun problema, va con tutti, non ho mai fatto neanche inserimento al nido.
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro ...io non sono ansiosa, sono abbastanza sicura e determinata, mio marito piu apprensivo
FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato. i bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici?..... Principalmente i genitori, ma anche i nonni.
REAZIONI AL DISTACCO dai genitori................nessuna difficoltà.
INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE .... adulti ...... bambini.....I bambini li osserva ma ci gioca poco, con gli asdulti si relaziona bene.
CONDIVISIONE cerca di coinvolgere, condividere interessi, attività, stati d'animo? cerca l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? Se lo coinvolgiamo noi partecipa con gioia, lui raramente ci coinvolge in qualcosa, solo di recente perché ha imparato a contare con le dita
- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi...lallazione regolare
prime parole ......a 6 mesi ha detto mamma
due parole insieme ...mai
uso del no e del sì ....ogni tanto dice di no con la testa ma non è correlato ad una domanda
frase minima (verbo e sostantivo )....mai nessuna
capacità di dialogo: a parole ...nessuna purtroppo, emette dei gridolini
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo ), descrivete come usa giochi e oggetti Gioca con le costruzioni, ama moltissimo i giochi ad incastro e le tavolette sensoriali Montessori. Predilige tutti i giochi che richiedono pazienza, ama inserire le chiavi nelle serrature e maneggiare palle da imbucare DISEGNO SPONTANEO…Scarabocchi
ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ... lunga .... ... se un gioco gli piacer molto è capace anche di non rispondere se lo chiamo, altrimenti se non gli piace dopo un po lo lascia.
COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE ....Capisce tutto quello che le diciamo però non risponde ai piccoli comandi, solo se gli chiedo di darmi l’acqua
COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI ....quando vuole una cosa, ci prende per mano e ci porta all’oggetto desiderato e a volote indica
UMORE
- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)....,generalmente tranquillo, ogni tanto fa qualche capriccio
adesione a regole, orari, limiti… sempre rispettate, per me sono obbligatorie.
obbedienza agli adulti .....obbedisce alla figura della mamma, al papa proprio per niente
reazione a divieti, frustrazioni .... a volte si arrabbia, altre vfolte se una cosa gliela spiego è piu ragionevole
paure, fissazioni....nessuna paura, si guarda le mani ma non so se è una fissazione
- SCOLARIZZAZIONE
asilo nido …16 mesi…….
Scuola materna ci sta andando da un mesetto senza inserimento
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento ......... va ancora alla scuola materna
RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare ........ bambino socievole
- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) no
inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc)..no
.. contatti sociali...Con i nonni va molto d’accordo anche perché è il loro unico nipote e gli fanno fare praticamente tutto quello che vuole anche se non si dovrebbe.
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia…mattina sveglia ore 7.30, colazione seduto a tavola con mamma perché papa va al lavoro presto e asilo dalle 9 alle 14. Il papà va a prenderlo all’asilo e appena arrivati a casa fa il pisolino pomeridiano, sveglia alle 16.30, merenda e poi parco giochi conj papà se il tempo è bello altrimenti giro in macchina o casa dei nonni. Rientro per cena che avviene alle 20.00, tv fino alle 21 e poi nanna alle 21.30.
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....).........,Io sono abbastanza ferma e rigida su alcune cose mentre mio marito è piu morbido. Per me l’educazione viene prima di tutto quindi deve assolutamente mangiare a tavola e non a terra, dormire nel suo letto, vedere la tv un’ora al giorno e in casi rari fare strappi alla regola. Quando è a solo con me è abbastanza sereno e non ho bisogno di rimproverarlo quasi mai perché è sempre bravo mentre quando è con il papa è piu capriccioso.

tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc) 1 ora tv no cellulari
- EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc.... intervento chirurgico subito a 8 mesi per schisi del palato molle scoperta alla nascita. Dopo questo intervento ha smesso di dire anche le poche paroline che diceva.
Visite mediche, ospedale, altro...... il pediatra lo ha visto molto nei primi mesi di vita poi grazie a Dio non ne abbiamo avuto mai bisogno perché oltre alla schisi non mi ha mai dato problemi particolari. A 20 mesi ha fatto visita da otorino ed era tutto ok, 24 mesi ha fatto la visita NPI perché ci siamo accorti che non parlava affatto, ha fatto anche visite dalla logopedista.
Altre osservazioni ……….al momento sta facendo logopedia due volte alla settimana, 45 minuti a seduta da sei mesi e senza risultati.

In effetti oltre al ritardo di linguaggio non sembrano esserci altri problemi. I bambini operati per palatoschisi spesso mantengono difficoltà di pronuncia per cui sono seguiti dalle logopediste. Però 33 mesi è ancora presto per dire. Molti bambini cominciano a parlare dopo i tre anni. e oltre. Non si sa perchè. Se non ha difetti evidenti di funzione di muscoli orali, che la logopedista dovrebbe aver valutato, si potrebbe probabilmente sospendere la logopedia e aspettare lo sviluppo naturale badando essenzialmente a comunicare e recepire le sue comunicazioni anche senza parole, e capirlo e rispondergli senza forzarlo a parlare.
Cerchi di non essere troppo rigida. L'educazione serve a imparare a vivere, ma non viviamo solo per imparare l'educazione.
Anche per gli aspetti educativi essenziale è il buon senso. Le regole e i limiti sono un mezzo, non un fine. Da usare con grano salis, appunto, con ragionevolezza, non fini a se stesse.

Dottore ha avuto modo di vedere i video che le ho mandato? La mia preoccupazione é più che altro rispetto al fatto che abbia delle stereotipie con le mani poiché le mette davanti la faccia e le fa ruotare anche se non sempre e il fatto che stride i denti ed emette quei gridolini che non sono da noi comprensibili. Vorrei sapere noi genitori come ci dobbiamo comportare in queste situazioni

Ho visto 4 filmati del bimbo, sempre occupato quasi esclusivamente con le sue stereotipie motorie, accompagnate da gridolini con espressione sorridente e mi pare qualche digrignamento dei denti. In uno gli dite ripetutamente "non-na", per farlo ripetere la parola, ma non vi dà retta. In una è sul divano, scende e risale, sempre con i suoi movimenti e digrignando i denti. Negli altri è seduto a tavola, in uno mangia dei biscotti, in un'altro ha una pallina e un sacchetto di carta e sembra stia pensando. Non si vede altro, quindi non si vede cos'altro sa fare. Forse è stimolato, o eccitato o in qualche modo disturbato dalla ripresa video? sembra sempre sorridente, come uno che è imbarazzato, tranne quando 'pensa', ma poi, stimolato, riparte con le stereotipie e sorridente Probabilmente è controproducente 'stimolarlo' a parlare come fate nel video, il bimbo si eccita in un circolo vizioso e si mette quella 'maschera sorridente', per così dire, come per nascondersi.... Meglio lasciare che comunichi spontaneamente, come vuole.
Mandatemi qualche altro video in cui si vede cosa fa altre volte, liberamente, in casa con le sue cose e fuori. Meglio che la mamma stia con lui, a sua disposizione, lasciandogli l'iniziativa e un altro faccia il video, riprendendo tutt'e due, non solo il bambino.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.