Crea sito

Ritardo globale dello sviluppo sfumature dello spettro autistico

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Gentile dot Benedetti
Prima di tutto mi scusi per l’italiano
Cercherò di farmi capire
Sono la mamma di due gemelline eterozigote di quattro anni e mezzo
Una delle due ha avuto ritardo dello linguaggio O meglio dire sapeva tantissime parole all’età di tre anni Ma poche metteva in uso E per il resto Parlava ma con un linguaggio che non si capiva sembrava Parlasse con se stessa nel mondo su
Io ero sicura che ripeteva i cartoni animati
Al primo anno della silo le maestre Ci hanno detto Che la bambina non parla e a volte sembra che non ci sente Dipende dalle posizioni
Per il linguaggio lo sapevo ma il fatto che non sentiva mi ha fatto preoccupare tantissimo
Ero sicura che lei sentisse perché cantava tutte le canzone E mi sentiva quando la chiamavo dall’altra stanza
Si era vero che non rispondeva sempre Perché era concentrato sui cartoni animati davanti al televisione
Comunque ho fatto l’esame audiometrico E tutto nella norma
Dopo che ho letto su è giù su Internet Mi ha preso il panico di tutto quello che leggevo
Autismo , spetta autistico , iperattività e deficit dell’attenzione Eccetera eccetera
Allarmata sono andata a parlare con le maestre Ma ho trovato solo una di loro A quale ci ho espresso tutti i miei dubbi
Mi ha rassicurata Dicendomi che la bambina è piccola e niente vedeva di queste cose nella bambina
Ma non è durata molto E dopo un mese proprio questa maestra comincia a lamentarsi Che la bambina corre sempre e disubbidiente non lavora esce dalla classe impossibile a trattenerla ci vuole uno a posto per lei
Mi è caduto il mondo addosso non la conoscevo così e mia Filia
Non capivo cosa voleva dire ci vuole una apposta per lei
Informandomi su Internet ho capito che si parlava di una maestra di sostegno
Ma dire la verità questo modo di dire le cose Non mi è piaciuta per niente Anzi mi ha fatto arrabbiare
Quasi tutto il mese di gennaio scorso È andato così e lamentandosi

La bambina non voleva più andare all’asilo compiacere Tornava dall’asilo sembrava arrabbiata e nervosa Comincio a rispondermi sempre no non voglio no non voglio . Era cambiata la mia dolce bambina
Tornando a casa imitava sua maestra , con l’indice verso di me mi diceva tu ti sei alzata tu ti sei alzata
Ho capito che veniva sempre rimproverata
Al mese di maggio per il conto mio Ho portata la bambina Dalla Neuropsichiatra Infantile dopo che ha visto la bambina quel ora ci ha detto che la bambina È più piccola per la sua età Il linguaggio gergpallino perché non si capiva tutto , ha anche un grosso disturbo dell’attenzione
Io vedevo che la bambina rispondeva a tutti i giochi Che lei faceva con la bambina
Poi lasciata da sola con la scatola dei cubi colorati , la bambina le ha fatte uscire fuori Mettendoli in linea E mi ha chiesto se farfalava le mani
Muovendo le mani in maniera stereotipata non l’abbiamo mai vista la bambina solo quando chiedeva qualcosa o quando era contenta quando era arrabbiata E gli allungava verso di me muovendoli

Li ho capito che dubitava per autismo
Comunque dopodiché Abbiamo passato un’estate piena di attività Tra mare campagna parco vedevamo la bambina crescere di più e migliorare il linguaggio Belle contente e vivaci tutte due le mie figlie giocavano sempre insieme
A settembre ricomincia la silo Le prime due Settimane secondo le maestre La bambina era più cresciuta più ubbidiente lavorava Giocava con i bambini Ormai stava in cerchio e infila con loro Ballava e cantava ...
Contenta ho fatto sapere che già la bambina è Al controllo dalla neuropsichiatra
Non sono passati mango una settimana E tutto capovolto La stessa maestra comincio a lamentarsi , kore non lavora disubbidiente Non gioca con gli altri e per il conto suo Addirittura è arrivata a dirmi che Ci aveva dato un schiaffo a lei e alla sua collega , inaccettabile per me come mamma
No non dava mai schiaffi mia figlia E affettuosissima mia figlia dolcissima sì è vero un po’ capricciosa Perché è stata più coccolata dato che ha sofferto dalla nascita Per colpa del naso sempre chiuso , ma no non E violente mia figlia
Questo gennaio la neuropsichiatra ci ha portato in un centro autismo
Dove vedono ne la bambina delle sfumature dello spettro autistico
A marzo Ci vogliono fare un test Per lo sviluppo globale
Sono in ansia non so cosa verrà fuori , so Solo che da maggio ad oggi La bambina parla meglio usa molto di più il linguaggio per comunicare Anche se non sa ancora raccontare
Cercherò a compigliare il questionario per il bambino... Per poter avere un suo parere sulla situazione .
In questo momento vorrei sapere gentilmente Se le sfumature Dello spettro autistico Scompaiono Con la crescita Ho deve seguire psicomotricità ho terapie di comportamento ?
Della maestra di sostegno Che ne pensa Lei dottore ?
Dire La verità Faccio fatica ad accettare Che mia figlia entra nello spettro
Sono in attesa di Un suo parere
Grazie e Cordiali saluti !

Commenti

‎Il tuo messaggio, QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE
composizione familiare; mamma papà e sorellina età dei componenti .....; mamma cinquant’anni papà 59 altre notizie ( bilinguismo, immigrazione, ecc.)
età del bambino/a (data di nascita) Quattro anni e sei mesi nata il 25 luglio 2015
problemi in nessun problemagravidanza.............
NASCITA
a che settimana …………. A 38ª settimana
Parto ( naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà)…………… parto cesareo programmato perché era una gravidanza gemellare
alla nascita : peso, altezza, circonferenza cranica ...
(eventuali curve di accrescimento epoche successive) peso alla nascita 2 kg 250 g……...
indice di Apgar: 1’……./ 5’……….. durata del ricovero in ospedale…….. 3 giorni

PRIMI MESI
allattamento: materno ……. artificiale ……… artificiale a orario o a richiesta... ogni tre ore difficoltà...
inizio pappine, minestrine, ecc... A sei mesi
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), età A due anni……… facile ... difficile facile....
eventuali difficoltà....
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà... ogni tre mesi difficoltà del sonno perché per causa del naso chiuso respirava male
persone che lo accudivano... mamma e papà
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi?... reazioni del bimbo?
EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione..., percolazione latte I biscotti dopo tre ore succo di frutta frullata Per pranzo la pastina con verdure frullate poi pomeriggio la carne e la sera di nuovo il latte sonno ...., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc) circa 10 ore durante la notte e circa due ore pomeriggio
Nel suo letto dormeancora disturbata per la causa del naso, respira male

abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) ..... il ciuccio fino due anni e mezzo tempo video: televisione, tempo lungo televisione telefonino E tablet ormai capiamo che abbiamo sbagliato tantissimo

- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc. .... in un box 4 m²
seduto da solo a che età ..... intorno all’ottavo mese

primi spostamenti a che età e come: rotolando, strisciando, uso del girello ... rotolando,

primi passi da solo........ 14mesi

capacità motorie attuali.... sale le scale un piede per ogni gradino scende appoggiandosi, salta corre fa caprioli usa bene forbici cucchiaio forchetta coltello togli le Robe da sola soffia il naso Sofia e fa scoppiare e bolle di sapone tira la palla con una mano e riesci a tirarlo in aria sale e scende sullemobili

controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età..... la pipì nel vasino atre anni E la popò a quattro

- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi ... intorno a quattro mesi
curiosità verso oggetti e persone, attenzione,seguire con lo sguardo Modi di comunicare e richiamare l'attenzione.
Curiosità verso oggetti e persone non ricordo con precisione ma entro un anno di età cercava la tensione piangendo
Successivamente:
facilità a capirlo e interagire... non non ricordo qualche difficoltà
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc ... generalmente era tranquilla ma quando piangeva era facile consolarla , coccolatissima
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) ... diffidente piangeva appena prendeva confidenza era tranquilla È sorridente
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro ... ansioso, apprensivo, preoccupata un po’ di tutto

FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato............ mamma e papà i bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici?..... no non era abituata solo una volta all’anno quando andiamo dei miei parenti nel mio paese. Qua dove viviamo non abbiamo entrate e uscite mancano i parenti
REAZIONI AL DISTACCO dai genitori................ difficile distaccarsi piange
INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE .... adulti ...... bambini.....
sembra che abbia pocco interesse

CONDIVISIONE cerca di coinvolgere, condividere interessi, attività, stati d'animo? cerca l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? Attivamente.... Solo passivamente .... Non è interessato a condividere ... diciamo più attivamente impulsiva

- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi... entro i sei mesi
prime parole ...... Per la prima Volta l’ho sentito al settimo mese dire mamma ma ma ma
due parole insieme ... no non ricordo ricordo che a tre anni ha detto, dov’è papà? Non c’è papà ricordo anche che due anni e mezzo comincia a cantare le frasi delle canzoni
uso del no e del sì .... uso delle no a tre anni e mezzo È uso del sì prima di quattro anni
frase minima (verbo e sostantivo ).... A tre anni capacità di dialogo ... A tre anni e mezzo Comincio a poca poco ma ancora oggi non sa raccontare che ha fatto all’asilo, risponde semplicemente: ho fatto con la maestra... ho fatto computer con lo zio, Per il bidello. Homangiato...
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo ), descrivete come usa giochi e oggetti.
Riesce fare i puzzle da 24 pezzi È già stata intanto quello da 48 pescare pesciolini, giochi all’incastro, fanno finta di fare picnic con la sorella bacio abbraccio una bambola ci dà da mangiare e bere E la fa dormire e copri con la coperta e un cuscino sotto la testa, conosce tutte le lettere e numeri fino a 10, conta fino a 20, ma piacciono di più i giochi sul tablet, gioca nascondino con me e mia sorella, tanto non mi prendi eccetera eccetera
DISEGNO SPONTANEO
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... fino A tre anni e mezzo scarabocchi line orizzontali verticali archi E poi stop non l’ha voluto più vedere il disegno e il colorare non so cosa ci si sarà successo da gennaio scorso 2019, non attenuto bene la matita fino ha qualche mese fa adesso quando laobbligo in qualche modo lei fa la testa con due occhi cerci piccolissimi il naso la bocca le orecchie come due righe le braccia e le gambe delle righe messe nel posto giusto fa anche i capelli partendo dal cerchio della testa a forma di arco destra sinistra ma in maniera spontanea non ne vuole proprio sapere figure, casetta, ecc ...

ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ... breve quanto non ci interessa lunga .... lunga quando c’è interesse ...
COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE .... comprende tutto
COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI .... usando il linguaggio e quando non ce la fa usa gesti
UMORE

- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)...., prima dell’asilo è stata tranquilla invece adesso impulsiva e capricciosa
adesione a regole, orari, limiti, .... A Casa rispetta tutte le regole e gli orari A volte è disubbidiente facendo capricci
obbedienza agli adulti ..... annoi genitori ubbidisce A volte fa dei capricci
reazione a divieti, frustrazioni .... si sente frustrata E diventa nervosa A volte ci sfida
capricci, bizze ...
paure, fissazioni.... paure penso di no fissazione è fissata ai cartoni animati

- SCOLARIZZAZIONE
asilo nido ………. A che età ……………. A due anni per 10 giorni all’asilo nido privato non ci voleva stare piangeva. Ma quando un giorno ci abbiamo visto la coscia piena di macchie nere tipo pizzicate ci siamo preoccupati e non l’abbiamo più portata Reazioni eventuali ………….
Scuola materna …………….. A tre anni eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento............ dopo circa una settimana non piangeva più. Ma dopo quattro mesi non voleva più andare e piangeva quando veniva lasciata
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........

RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare ........ Dove viviamo non abbiamo parenti ...
- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) ………… inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc).... contatti sociali...
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia).......
E la mattina colazione insieme. Portiamo le bambine all’asilo
Papà al lavoro la mamma a casa pomeriggio tutti insieme a casa
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....).........,
Modalità educative variabili
Si va a letto massimo alle 22
Comandano i genitori
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc) prima molto di più l’ultimo anno di meno

- EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc.... le bambine dalla nascite ha avuto il lato destro del naso chiuso E a fatto sempre fatica a respirare durante la nott dobbiamo decidere per l’intervento
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)
Altre osservazioni ………. Udito normale E e G normale, ‎
__________________

Non riesco modificare il sms.
Ho fatto copia in colla Parecchie volte involontariamente E non riesco a cancellarlo

Ho mandato un video via mail , quando la bambina aveva appena tre anni nel 2018
Dopo che la mia mamma mi ha espresso la sua preoccupazione sul fatto che mia figlia non girava sempre quando veniva chiamata È che non parlava , Appena tornati in Italia Ho portato la bambina dalla pediatra . Non ti preoccupare signora mi ha detto A solo tre anni mica cinque . Vediamo come va al primo anno della silo magari si sblocca
Sì è vero cominciò a usare il linguaggio per comunicare
Ma comincio nello stesso tempo tutto quel calvario Che ho scritto nel primo messaggio ...
Voglio mandare altri video Nelle varie situazioni anche recenti
Stimo moltissimo il suo punto di vista I suoi ragionamenti E consigli Sulle problematiche dello sviluppo nei bambini piccoli .

Ho letto le notizie e visto due filmati, uno recente al parco giochi con papà e sorellina, e a 3 anni sul terrazzino con la nonna. Si vedono le due bimbe, una esuberante sempre a parlare, che un po' sovrasta la sorellina. Spesso succede con i gemelli che uno è più esuberante e l'altro più nascosto e timido. Mi sembra che ora la bimba parla ed è curiosa e interessata e autonoma , ha recuperato il ritardo che aveva. Resta sempre un po' nell'ombra della sorella più grande ma è andata avanti e mi sembra nella norma con lo sviluppo. Può darsi che sia un po' trattenuta e frenata, in rapporto con la sorella che forse è troppo esuberante e sfrenata. Può darsi che ci siano degli aspetti psicologici da approfondire nello sviluppo delle due bimbe, ma non mi sembra che ci siano segni di malattie dello sviluppo. Dalle notizie mi sembra che la bimba non si trovi bene a scuola, forse non la capiscono e non la trattano in maniera giusta.
Non vale la pena occuparsi di spettro autistico, secondo me è una fandonia, un errore, un modo sbagliato di guardare alle difficoltà evolutive dei bambini. Bisogna cercare di capire le difficoltà, non metterli nel calderone dello spettro autistico tutti insieme, come se si dovessero bollire nel minestrone. Nel vostro caso le difficoltà sono nel gestire le due bambine, che sono molto diverse, mi sembra. Io lascerei che crescano ognuna liberamente senza interferire una con l'altra. Potrebbe essere utile farle andare in classi diverse, all'asilo, non sempre insieme.

Appena ho letto le sue parole mi sono commossa tantissimo
È proprio quello che io insisto far convincere tutti che hanno questi dubbi su mia figlia
Sono proprio queste parole Che dicevo alla neuropsichiatra e pure alla specialista dell’autismo ma ho avuto l’impressione che manco mi volevano sentire E sembrava che ignoravano il mio punto di vista
Addirittura una mi ha detto tu fai la mamma e specialisti siamo noi

Io sono sicura che è proprio così come pensa lei dottore
Ma il pressione delle maestre dell’asilo ci stanno sofocando.
Ed ho l’impressione che dal momento Che hanno saputo del controllo neuropsichiatrico Della bambina Non si impegnano per niente con la piccola L’hanno lasciato lasciato perdere,
Ero indecisa sul fatto separarle o no Ma adesso che lo dice lei dottore lo farò
L’ultima mente neanche l’altra bambina vuole andare più alla silo Non si fa capire bene perché ...
Egregio dottore , Che ne pensa lei qual è lasciare in questo asilo la grande o la piccola ?
Si può dire subito la grande , ma non sarebbe difficile per la piccola a inserirsi in un altro asilo ?
Per la grande e più facile inserirsi
E in più ci sono delle mamme dei bambini Che hanno capito la mia situazione E mi danno coraggio di far partecipare la bambina nelle feste varie

Rispetto il suo consiglio

Non è obbligatorio separare le bimba all'asilo, è da pensarci bene, come tutti i cambiamenti. Magari potrebbero fare attività diverse , in gruppi diversi nello stesso asilo. O forse cambiare asilo a entrambe inserendoli nel nuovo asilo in classi diverse. Dovete vedere le possibilità nel vostro ambiente. D'altronde sembra che le famiglie intorno siano accoglienti. Bisogna valutare i pro e i contro. Basta che non mettiate la bimba in una bolla, come quella dell'autismo, che poi impedisce di vederla come è e la fa diventare veramente uno 'spettro', in cui si vedono solo i sintomi e non più la persona dentro.

Domenica e lunedì pomeriggio ci sono stati due feste di compleanno Delle due amichette di classe . Con molta ansia ho preso il coraggio di portarle tutte a due a partecipare In tutte e due le feste . La più grande diciamo così perché sono gemelle , si è inserito subito Addirittura in centro di tutti gli altri amichetti , invece la piccola Ci piaceva tanto giocare ma con me vicino , non andava con gli altri amichetti . Anche quando loro si sono messi a ballare lei stava vicino a me , ballava vicino a me , A volte provava di distaccarsi di mezzo metro Lontana da me . Vedevo che ci piaceva tantissimo ma aveva un blocco che non l’ha lasciata andare avanti. Cercavo di darci coraggio ma senza insistere , ma lei il primo giorno non ha fatto più di tanto. Tornando a casa mi diceva spesso voglio andare la festa salire sul scivolo . All’indomani mentre la preparavo Mi diceva non ti preoccupare mamma oggi salgo sul scivolo , andiamo andiamo nella festa . E così è successo . Le ho mandato un video per confermarlo . Quel giorno si è allontanata da me per ballare, ma stava intorno al gruppo e non si è inserita proprio in mezzo a loro, comunque era molto più sciolta E sembrava felice . Mi baciava mi abbracciava della gioia . Poi più in là è andata vicino ad una bambina parlandoci ma non so che cosa , li ha preso le mani e stavano camminando insieme per un po’. Come potevo pensare che mia figlia appartiene allo Spetro autistico.
Ma dopo tornando nei miei pensieri nelle mie angosce Faccio sempre la domanda : perché non gira la testa appena la chiamano ? Perché ripete parti dei cartoni animati ? Perché odia disegnare e colorare ? Perché vuole fare solo quello che piace a lei e non accetta Quello che ci si propone per lavorare un po’? La prenderà la pena per provare a scrivere ? Sarà pronta per la prima elementare ? Avrà veramente bisogno della maestra di sostegno ? Sono certa che alla bambina Non manca per niente l’intelligenza Conosce lettere e numeri meglio di sua sorella E sa fare tante altre cose. Ma lei vuole essere lasciato libera Per migliorare le sue capacità . Rifiuta e diventa opositiva se ci si impone a fare una cosa. E molto probabilmente è così succede anche all’asilo . Se io come mamma la trovo il modo per fare lavorare a mia figlia , penso che le maestre non si impegnano più di tanto e la lasciano perdere . E loro sono certi che mia figlia ha bisogno di una maestra apposta per lei .
Non so cosa fare non so che decisione prendere . Tutta questa storia ci ha tolto la gioia di vivere Ci sta rovinando l’armonia familiare .
A volte tento di buttare tutto dietro le spalle far saltare in aria tutti questi pensieri E ignorare tutti dubbi su mia Filia E mi sento meglio La vedo mia figlia normalissima .
Ma poi cado di nuovo .
Tutto questo per più di un anno .
Aiuto dottore dammi ancora degli altri consigli !

Credo che stia imparando a vedere sua figlia liberandosi dai veli dell'autismo e delle paure ansie diagnosi paroloni ecc che impediscono di vederla com'è.
Ovviamente con quello che descrive mi viene da pensare che chi dice che ha bisogno del sostegno come una bambina handicappata non vede quello che ha davanti agli occhi, ma solo la diagnosi (sbagliata e assurda) che hanno fatto.
Liberi sua figlia, e Lei stessa, dalla bolla dell'autismo e non lasci che quelli che vedono fantasmi e spettri prevalgano sulle sue impressioni.
Siete voi genitori che dovete proteggere vostra figlia e decidere. Guardate con i vostri occhi e pensate con la vostra testa e non fatevi irretire dalle fandonie che vedono altri...

Cercherò di aiutare e salvare mia figlia
Il 19 marzo Hanno programmato di fare il test per la valutazione globale dello sviluppo , quasi quasi che lo Salto in aria anche se dire la verità sono curiosa che ne verrà fuori .
Le farò sapere
Grazie grazie di cuore

Guardate che da questi test risultano 'nello spettro' una quantità di bambini che in realtà non hanno problemi o hanno difficoltà diverse. Fanno fare molta confusione. Se la bimba, come credo, non ha necessità di insegnante di sostegno, non so se vi conviene fare quei test. Se non li fate dovrete resistere alla pressione di tante persone intorno ( maestre, operatori, ecc), se li fate rischiate di ingarbugliarvi in una trappola, come diceva.
Forse sarebbe meglio trovare uno psicologo dell'infanzia che vi aiuti se necessario a equilibrare la situazione con le due gemelle, che probabilmente è un po' squilibrata, con una che prende tutto il posto e l'altra che resta ai margini. Bisogna però approfondire la conoscenza della situazione direttamente.

E chi lo sa se veramente ha bisogno della maestra di sostegno ??? Le maestre la neuropsichiatra mi hanno già Iniettato il veleno, mi fanno credere che ha bisogno ...

È partita male sta per finire male il tempo dell’asilo
È una mia idea è adesso spettare il prima elementare per vedere come si comporterà mia figlia ... Dal altra parte penso non è che perdo tanto tempo.
Sono certa che nel elementare Li separero.
Se le maestre prossimo anno l’ultimo anno Della silo Continuano a non cambiare l’atteggiamento e non impegnarsi più di tanto ho paura Che la bambina resta indietro E non sarà pronta per la prima elementare .
Tocca me lavorare di più con lei.

Per quanto riguarda la psicologa dell’infanzia Dove la posso trovare una che valuta giuste la situazione ? In pubblico sembra che c’è una rete in quale ti incastri e non ne vieni più fuori Lo spettro ...
Devo valutare bene la situazione e prendere una decisione

Per quanto ho capito dopo il test devono descrivere una terapia da seguire. Entreranno in ballo psicoterapista logopedista psicologa comportamentale chi sa ... e chi li suporta finanziarmente? Noi? È impossibile!!!

ci ha descritto psicomotricita e logopedia. Ma per usufruire terapie gratis ci voleva La legge 104 , A quale non la puoi avere Se non hai ancora una diagnosi .
Allarmati Abbiamo chiesto dove la possiamo portare in privato . Ci ha dato il numero di una che conosceva Qua in zona
Da settembre a dicembre l’abbiamo portata la nostra figlia Dove da subito abbiamo capito che Sapeva fare molto più cose da quanto pensavamo noi .
Lei ci ha messo evidenza Che la bambina era inpulsiva non sopportava il no Diventava nervosa e rifiutava poi tutto . E non c’era forma e maniera di farla sedere di nuovo . Disperata la psicomotricista La prendeva in braccio e la metteva sulla sedia bloccandola , non la lasciava scappare . La bambina piangeva e cercava aiuto . tentativi inutili.
Alla fine secondo lei la bambina era o opositiva provocatoria, ma io non credo proprio Perché anch’io mi sentivo frustrata quando sentito la terapista a dire non toccare giù le mani E mi sentivo soffocata quando la teneva per forza seduta sulla sedia bloccata . Secondo me questo metodo non è producente .
Sapendo che a gennaio c’era l’altra visita dalla neuropsichiatra , la terapista aveva parlato chi sa che cosa con la neuropsichiatra amica !!!!! E proprio in questa seconda visita viene fuori la sfumature dello spettro autistico
Io ho deciso di interrompere la terapia perché mi sembravano soldi spesi male . Ela psicomotricista si è giustificato suo lavoro dicendomi meglio così perché se all’asilo non viene aiutata Sembra che tutto il mio lavoro si rovescia .
Ed eccoci qua siamo fermi E intrappolati nella rete

Questa è la nostra storia e non so come andrà finire
So di certo che mia figlia va avanti abbastanza bene Non sta ferma non va indietro
Le aggiornerò appena ci sono novità

Carissimo dottore Un baciamano Per i suoi preziosissimi consigli !

Il primo passo verso la liberazione
Ho disdetto l’appuntamento per il test
No non credo nei risultati di quel test non possono essereattendibili, A ragione lei dottore , basta pensare che stato d’anima Avrà la bambina e quel giorno e perché no anche la persona che lo fa quest’est. Ci vuole solo un pelo per cadere nel pozzo Del autismo Se Ci si cade non se ne esce più.
Lascerò libera seguire il suo sviluppo naturale Seguendo anche i suoi consigli.
Le aggiornerò se ci saranno novità.

Ci aggiorni sull'evoluzione dei prossimi mesi.

Torno a raccontare Che mia figlia dal giorno della festa di carnevale Ad oggi va compiacere all’asilo . Non accetta più essere accompagnata per mano ma insieme a sua sorella camminano da sole verso l’entrata dell’asilo .
Capisco che le piace l’ambiente ma appena vede la maestra fa un po’ di resistenza E non ci vuole andare da lei. Poi chiede il nostro bacio va aprire lei il portone la chiude dietro le nostre spalle dicendoci ciao arrivederci .
Oggi diverso dagli altri giorni precedenti , quando siamo andati a prenderla , non era allegra e contenta sorridente ma seria . Ho capito che c’era qualcosa che non andava
Dato che lei non mi sa spiegare cosa era successo , gliel’ho chiesto alla sua sorella
Lei mi ha raccontato che la maestra l’aveva rimproverata e l’aveva bloccata nella sedia , E mia sorellina piangeva Perché non voleva .
Ho chiesto perché la rimproverata
Mi diceva che aveva buttato i giocattoli per terra , io ho detto alla maestra di lasciare stare mia sorella .
Io a questo punto adesso mi sento preoccupata anche Dell’altra figlia Vedendo queste scenate . Sto pensando come un’alternativa di portare una volta luna è una volta all’altra all’asilo , non so quanto può essere giusto .
Caro dottore perché mia figlia butta i giocattoli per terra all’asilo a Casa non ricordo da quanto tempo non la fa più
Una delle maestre e me l’aveva già detto anche un po’ di tempo fa Che faceva la monella buttando i giocattoli per terra e ridendo .
Cosa significa questo ?
Un’altra cosa lo devo dire Che da quando ha cominciato la menza un mese fa A ripreso dopo tanto tanto tempo il vizio di giocare con l’acqua , versa l’acqua della borraccia al bicchiere e poi da un bicchiere all’altro lo fa anche a casa Prende pure il cucchiaio e prendere l’acqua col cucchiaio e lo beve, eccetera a volte mi offre una tazza da te . Facendo anche all’asilo a questo gioco sicuramente loro sono certi che mia ffilia appartiene allo spettro ma ormai non mi dicono niente più Stanno con la speranza che il prossimo anno sarà la maestra di sostegno . Loro ancora non lo sanno che io ho rinunciato a tutto .
C’è da dire che io lo so che questi giochi mia figlia lì fa quando è stufata quando non vuole fare niente altr quando è stanca . Facendo tanta esperienza piacevole per lei , scompaiono questi stereotipie .
Un’altra cosa le devo chiedere caro dottore: cosa significa disturbi della personalità, si comprende in questo termine anche lo spettro ?
L’ho sentito dire una volta dalla psicomotricista quando parlando con lei tra altre cose ci ho detto Che mia figlia alza sempre le maniche della maglia sopra i gomiti E pantalone sopra le ginocchia
Per quanto riguarda il linguaggio Sto aspettando che la usi anche Per raccontare e ragionare . Magari perché con il miglioramento Del linguaggio Si migliora anche il comportamento, non so quanto possa Essere collegato ?
In attesa di un suo parere ,
La ringrazio di cuore di tutto quello che sta facendo per questi bambini Con difficoltà nello sviluppo e loro famiglie !

Giocare con l'acqua piace a tutti i bambini. Perchè dev'essere un vizio? o peggio una stereotipia?. Fare travasi gli piace, ma non piace agli adulti perchè si bagnano e devono asciugare... Stessa cosa per tirar su le maniche. Ci sono bambini a cui piace, semplicemente. Non date a che vede segni di patologia dovunque!
Essere messi in punizione a scuola non è un dramma! La bambina si è mortificata ma in qualche modo lo supererà e imparerà che quando si violano le regole o i limiti si viene puniti... La società si basa sul rispetto delle leggi! E l'asilo è la prima esocietà di cui fanno esperienza i bambini. Non fate drammi, basta consolarla un po'. E dirle che bisogna obbedire alla maestra.

Sono pienamente d’accordo con lei . Anche stamattina quando ho lasciato le bambine le ho detto di fare le brave e ascoltare la maestra
1000 grazie di tutto
Le aggiornerò nei prossimi mesi sullo sviluppo di mia figlia. Mi sento molto ottimista
Ormai non leggo più su Internet Ma leggo e rilego solo su questo blog

Come si sa in questi giorni dell’isolamento per la causa del corona virus anche la scuola dell’infanzia da dei lavoretti per i bambini da fare a casa
Mia figlia la piccola diciamo così A collaborato per fare Dei lavoretti Ma dico la verità li fa senza piacere . Ma comunque c’è da dire che ormai lei sa colorare dentro una figura stampata . La matita la tiene bene Fa compiacere solo a cantare e Ascoltare le canzoni su YouTube E guardare i cartoni animati o giochi liberi
Il computer gliela lascio solo per qualche ora dopo che ha fatto qualche lavoretto . Solo così lei si siede ma si vede che lo fa senza piacere
Oggi le maestre ci hanno mandato dei link e ci hanno chiesto di fare con i bambini dei disegni per la giornata mondiale dell’autismo
Non nascondo che mi sono sentita male
Sono fino in testa con le informazioni sull’autismo
Non mi va a fare niente
Sono curiosa se all’asilo hanno fatto dei lavoretti per il giorno mondiale dei non vedenti eccetera eccetera
La prego dottore dammi un consiglio Cosa devo fare come posso reagire a questa richiesta
Cordialmente con le lacrime negli occhi
Mi sento giù in questo momento

Caro dottore ce l’ho fatto fare un lavoretto a tutte e due le bambine
Come sempre la piccola scappava Per non lavorare ma alla fine si è messa ... come sempre gli ho permesso a sentire la canzone dopo
Comunque si sentono stanche tutte due questi Giorni dentro casa
Comunque il fatto che lei non sente piacere di fare lavoretti mi preoccupa un po’
Per quanto riguarda il linguaggio va migliorare, ma ancora non riesce a Usare il linguaggio per ragionare diciamo
Non è ancora fluida Certe parole ancora non si capiscono bene
Provo a mandarle Un video dove lei recita per la festa di papà . Appena trovo il momento libero

Cara signora, è veramente il colmo! Capisco le scuole elementari e successive, ma per l'asilo mi sembra veramente troppo. Per molti bambini che conosco questo periodo è una vacanza e stanno veramente bene senza andare a scuola. Le lasci libere di fare quello che piace loro, e anche magari le lasci libere di disegnare come vogliono, senza dare il colore a figure già disegnate: a mio avviso è una inutile tortura che allontana i bambini dal disegnare. non legga più i messaggi dalla scuola, non è obbligata: non è mica scuola dell'obbligo!
Quanto ai lavoretti, si faccia aiutare nelle cose di casa, in cucina, a far da mangiare, dolci, pane, ecc. Vedrà che saranno contente. Cercate di vivere con calma questo periodo, di coglierne i lati positivi di poter stare più insieme. Per le bambine è una vacanza!
Quanto alla giornata dell'autismo, non vedo perchè non si debba fare invece la giornata del disabile, comprendendo tutte le persone con difficoltà e necessità di aiuto. Perchè separare i cosiddetti 'autistici' dagli altri? Hanno più diritti di altre persone con handicap?

Le ho mandato un video via mail .
La bambina è nata con questo problema del naso , da un lato del naso ha un muro Come me lo ha spiegato l’otorino , si deve fare un intervento per liberarlo
Da sempre ha sofferto per caos a del muco che resta nella cavità nasale a lungo tempo e che causa infiammazione . Durante il giorno respira con l’altro lato quello sinistro che è libero Ma durante la notte si blocca pure quello è la bambina dorme malissimo respira male e si sveglia parecchie volte Con il naso chiuso e la boca asciutta. L’abbiamo aiutato da sempre con gli sciacqui ogni giorno per tutta la sua vita fino ad oggi. E durante la notte pronta L’acqua per idratare la gola.
Durante i primi sei mesi di vita La situazione era molto più grave perché la bimba respirava solo col naso.
Io sua mamma lo so quanto hai sofferto e mia Filia. È sempre ho pensato che questo rallentamento nello sviluppo viene proprio da questa problema. Anche che lo Torino mi ha detto non influenza tanto, io insisto perché me lo sento che è proprio questo . Come non può essere Irrequieta la bambina durante il giorno se durante la notte dorme male perché respira male ?
Che ne pensa lei dottore può essere come penso io ?

Perchè dice "la piccola", se sono gemelle? I disturbi come quello, (tonsille e adenoidi?) sono frequenti nei bambini piccoli e disturbano solo il sonno. Mi sembra che Lei forse sia troppo in ansia. Non ho trovato il video che dice. Me lo rimandi.

Ho rimandato il video tramite YouTube
È si infatti sono gemelle in questo caso non solo per evidenziarla Ma perché realtà sembra un pochino Meno matura della sua sorella
Ha ragione lei dottore
Sono in ansia Ma non perché credo che mia figlia abbia qualche difficoltà nello sviluppo ma perch le maestre invece aiutarla cercano essere aiutate Dalle maestre di sostegno E ci fanno credere che la bambina ha qualche problema

Ho visto il video. La bimba parla dicendo qualcosa su richiesta della madre. Non capisco bene ed è troppo breve: mi sembra una normale bambina. Credo che le difficoltà siano solo a livello ambientale, ansie, stress, ecc. La lasci libera di fare quello che le interessa, i bambini imparano da sè, facendo esperienza. E lei mamma cerchi di non stressarla con le sue ansie. Non mi sembra certo una bambina handicappata da aver bisogno della maestra di sostegno. Probabilmente è un po' timida, per l' esperienza che ha fatto in generale. Cercate di non stressarla con continue domande e stimoli: non servono!!!

Una piccola poesia per la festa di papà compito della scuola
Volevo farle sentire come parla la bambina . Io la capisco ma li estrani non sempre
Alla bambina manca la lettera R e L. Per esempio dice iate Per late , iazie Per grazie Eccetera
L’ultimamente sta usando correttamente la C
Proprio in questo momento è venuta da me dicendomi mamma vieni con me E mi ha preso per mano mi ha portato dalla sua bicicletta. La voleva girare . Lo sa dire molto bene mamma gira la bicicletta Ma sembra che non si Sforza più di tanto a parlare. Così fa spesso
Quando gioca con sua sorella parla meglio e dialoga meglio con lei
Nelle ultime settimane finalmente sta pedalando la bicicletta. Circa un anno fa mentre tentava a pedalare Il piede ci si era incastrato tra la rotella e la pedala E da allora la ignorava proprio. Forse la bambina solo quando sente che è pronta accetta e tenta di fare qualche cosa . Se le chiedi di fare qualcosa o la vuoi aiutare di farlo lei rifiuta. E se la obblighi va peggio . E così succede sicuramente anche con le maestre all’asilo
Sicuramente è proprio come consiglia lei Dottor Benedetti ma noi genitori presi dall’ansia vogliamo tutto e subito
Meno male che è finito l’asilo per quest’anno è così stiamo un po’ in pace, chissà quante volte lo ripeto questa frase .
Sì è vero che è paragonandola con sua sorella c’è differenza Ma eppure vero che c’è ancora un anno e mezzo finché arrivi la scuola elementare
Spero tantissimo che non mi succede questa cosa con le insegnante delle elementari
Le sono molto grata Per tutti i tuoi consigli !

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.