Crea sito

Bimba di 27 mesi e ritardo del linguaggio.

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Salve Dottore,
Sono la mamma di una bellissima bimba di 27mesi, solare, vivace, sempre in movimento.
Fino a Dicembre ho messo in dubbio tante volte il fatto che potesse avere un qualche problema, perché non stava mai ferma, non si girava se chiamata, sempre "iperattività", diceva solo mamma, bapa e forse poco altro che nemmeno ricordo.
A gennaio, la bimba è come sbocciata, nel senso che è presente, si gira quasi sempre, a meno che non sia indaffarata a fare altro, esegue comandi, ha inserito qualche piccola parolina, però ci sono alcune cose che mi preoccupano.
Premetto che il nostro pediatra ha detto che a Settembre se le cose rimarranno invariate, ci manderà a chiedere un consulto da un logopedista.
Ma lui non ha mai dato troppo peso alle mie perplessità, forse perché piccola per lui, ed anche perché ovviamente non l'ha mai vissuta, al di fuori dei 10minuti di visita.
Ambra a livello motorio è davvero in gamba, da sempre, cammina dai 14mesi, ha imparato a scendere e salire le scale, accompagnata, verso i 18mesi, perché le abbiamo in casa.
E poi, adesso le fa da sola ed è bravissima, imita gli atteggiamenti degli altri bimbi che incontriamo, i loro movimenti, si arrampica.
È molto recettiva, ad esempio ha una motoretta, le abbiamo fatto vedere come si pedala, e lei prova subito, oppure ha visto al mare un bimbo arrampicarsi su una giostra apposta, ed è riuscita subito ad arrivare in cima, idem se saltellano, ecc, riesce subito, basta guardare u. Paio di volte o anche meno.
Non posso però dire lo stesso per il linguaggio.
Le spiego le mie preoccupazioni.
La bimba non è mai andata all'asilo, ed io ho lavorato fino a Dicembre, iniziando quando lei aveva 6mesi, ragion per cui è stata con mia madre.
Però la bimba è stata sempre molto amata.
È stata una gravidanza cercata e voluta, prima nipote per i miei genitori, io e mio marito abbiamo qualche anno (a detta di alcuni, per primi i miei, molti) di differenza, ma l'abbiamo voluta, amata dal primo momento che ho saputo di essere incinta.
Coccolata anche se c'eravamo poco per via del lavoro.
Comunque, le stavo dicendo, sono preoccupata perché la bimba mostra di essere sveglia, è dolce, ma anche peperina, ha un forte temperamento, però sembra proprio bloccata per quanto riguarda la parola.
E poi è ripetitiva, sia nei giochi, fa sempre gli stessi, di quando era più piccola e sempre allo stesso modo., ed è ripetitiva anche nel linguaggio, perché spesso domanda sempre la stessa cosa, tante volte al giorno, tipo Chiede (nonno? Papà? Pruau? (chiama così il gatto), per chiedere dove sono, tante volte durante la giornata, sempre così, uguale, tutti i giorni.
Non si schioda, non arricchisce i vocaboli e non modifica neanche quei pochi imparati (ad esempio pruau è tanto che le dico gatto e lei dice no, pruau. Oppure i colori li chiama tiate, e per quanto le dica colori, oppure giallo, bianco ecc, lei sempre tiate. Non c'è miglioramento.
Volevo anche dirle che è da 15 giorni che la bambina mi chiama se ha fatto la cacca, mettendo un dito nel pannolino e facendomelo vedere tutto sporco, dicendo babbau (che è stato il cane a farla sulla sua mano sarebbe) e idem se combina qualche marachella e le chiedo chi è stato, dice papà, se glielo chiede mio marito, dice mamma.
In più, Ambra è molto attrice, sente qualsiasi rumore e so stupisce o preoccupa ecc e me lo fa notare, fa finta di dormire o di piangere facendo grandi respironi, le piace tanto fare queste esclamazioni e facce da attrice.
Le riporto le paroline che dice:
Oh oh (se succede qualcosa)
Mamma, papà, nonno (il resto non li chiama, mia madre la chiama mamma, mia sorella non la chiama, i parenti di mio marito neanche, solo il nonno, chiama nonno).
Bau o babbau, pruau(gatto), qualche altro verso di animale dove tende a dire solo la vocale (iiiiii è il cavallo, uuu la mucca, ca ca è la papera e la rana, ecc.
Chito è il ciuccio, che chiama anche ghido, ghio, dio, dipende.
Poi dice, chec o ghi ech (per dire, vieni, sali, che cos'è).
Tiate (tutti i colori si chiamano tiate)
Bubu è la. Macchina.
Nino nino l'autombulanza.
Canta tipo: oddi oddi (soldi soldi) oppure ai ai ai o gliaglia i, a ritmo di musica di tre canzoni che ascoltiamo.
E poi l'altalena la chiama iiiiiii.
Poi dice no e ye o oh ye per dire si, non dice si.
Raramente dice baby a qualche bimbo(perché ce la chiama mia sorella baby).
E basta, non mi sembra dica altro.
E ce un'altra cosa che mi preoccupa, la bimba ha bevuto l'artificiale dal secondo mese, lo svezzamento non è andato molto bene perché la bimba ha mostrato di essere selettiva da subito e ha mangiato poche cose, cosa che avviene ad oggi.
Mangia 4tipi di primo e per cena altr 3,4 cose, il resto è tutto bleah, non assaggia, dice sempre no. Non mangia contorni ne frutta.
La frutta solo frullata a merenda riesco a dargliela.
E non mangia se siamo a casa di qualcuno perché ha da fare, non si ferma mai, neanche a casa dei miei, o dei miei suoceri.
Scena muta.
Solo a casa, mangia quei piatti che cucino e che gradisce.
Potrei sapere cosa ne pensa?
Io ho 27 anni, è la mia prima figlia, non sono molto esperta, stiamo crescendo insieme, ho imparato con lei.
Anche se potesse visionare un qualche video di mia figlia, le sarei molto grata.
Grazie.
Attendo con ansia un suo parere.

Commenti

Non mi sembra nulla di grave, ma mi mandi pure i video e per favore integri le informazioni con quelle indicate nel questionario bambini della colonna qui a sinistra, dove trova anche le istruzioni per i video.

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE

composizione familiare; età dei componenti .....; altre notizie ( bilinguismo, immigrazione, ecc.)

età del bambino/a

problemi in gravidanza.............

NASCITA
a che settimana ……41+3 con induzione perché ero arrivata al termine massimo …….
Parto ( naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà)……naturale, ho partorito in un'ora, niente di anomalo………
alla nascita : peso, altezza, circonferenza cranica 3210, lunga 49 cm e circonferenza cranica di 35 cm.
(eventuali curve di accrescimento epoche successive)……...
indice di Apgar: era 10, nessun problema riscontrato1'……./ 5'……….. durata del ricovero in ospedale……siamo state dimesse il terzo giorno dopo il parto..

PRIMI MESI
allattamento: artificiale, a orario o a richiesta,difficoltà la bimba ha sempre preferito il latte ad altri alimenti, anche da piccola con il latte, mangiava poco.
inizio pappine, minestrine, ecc...
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), età, abbiamo iniziato verso i 7mesi, ma non è andata bene prima dei 9,in linea dei massima comunque la bimba ha mangiato poco anche gli. Omogeneizzati ecc, non le piaceva quasi nulla. Direi difficile l'approccio con il cibo perché la bimba si perde subito, perde l'attenzione. ……… facile ... difficile ....
eventuali difficoltà....
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà... Fino ai 12mesi, sonno difficile, la bimba faceva differenza ad addormentarsi, più di un'ora, e si è sempre svegliata per il biberon di latte notturno.
persone che lo accudivano... Mia madre per gram parte della giornata dai 6 ai 18mesi perché ho lavorato, la bimba è sempre stata irrequieta.
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi?... reazioni del bimbo?

EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione, mangia 5tipi di primo, idem per il secondo, nessuna verdura per contorno ne frutta, che però io somministro in frullato o succo fatto in caso, ogni giorno un frutto diverso, e verdura, riesco a darle pasta ai broccoli, frittata con asparagi o spinaci, pasta con zucchine e poi pomodoro a pezzetti o mais e basta. ..., sonno tranquillo, dormee 8ore la notte e 2di pisolino pomeridiano ..., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc) gli orari sono quasi sempre gli stessi, la sera crolla tardi 23:00/24:0, dorme nel lettone dal primo giorno che è arrivata a casa, urla e drammi da piccolissima, ha bisogno da sempre di toccarmi i capelli e del ciuccio solo per addormentarsi.
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) ..... tempo video: televisione, telefonini, tablet... Vede la tv per mangiare altrimenti non mangia neanche quel poco che mangia, usa il cellulare per distrarla in alcuni momenti e lo sa usare benissimo.

- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc. .... Sul seggiolino e nel box
seduto da solo a che età ..... 5mesi
primi spostamenti a che età e come: rotolando, strisciando, uso del girello ... Strisciando e gattonando a 6mesi, girello poco dopo.
primi passi da solo........ A 13 mesi e mezzo.
capacità motorie attuali.... Sale e scende le scale, si arrampica, corre, salta, balla, gioca con la palla, tira calcio o lancia, prova a nuotare con i braccioli.
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età..... Non ancora, ha iniziato da poco ad essere cosciente di quando fa la pipi e la cacca, però dice sempre che è stato babbau. Ho provato a posizionare il vasino e farla sedere da qualche giorno, ma per ora ci gioca solo, non capisce che deve farla li.

- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi ... 3mesi
curiosità verso oggetti e persone, verso gli oggetti ed animali è curiosissima, acchiappa tutto, verso le persone è da qualche mese che si è lasciata andare di più, si avvicina ai bimbi, interagisce e osserve, con gli adulti estranei meno, ne è intimorita dalla maggior parte. attenzione,seguire con lo sguardo se non è impegnata e la chiamo ascolta, segue con lo sguardo anche se é impegnata a fare altro se le dico "Ambra guarda questo ecc".
Modi di comunicare e richiamare l'attenzione. Chiama mamma, o papà, indica, dice parole incomprensibili e mi porta verso la cosa o parte interessata e io le dico, è questo oppure dicevi qui ecc e lei se è giusto annuisce e dice ye.
Successivamente:
facilità a capirlo e interagire... Ad oggi capisco tutto, fino a Dicembre la capivo ma molto ad intuito, adesso la capisce anche mio marito, mia madre, la zia, fa capire bene quello che vuole.
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc ... Piange se non può ottenere quello che vuole, per capriccio, la consolo la maggior parte delle volte, solo se proprio non mi sta bene qualcosa allora dopo più tempo, la lascio frignare un po'.
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) ... Diffidente e a volte spaventata con persone, per lo più uomini che non conosce.
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro ...direi apprensivo e preoccupato perché io sono ansiosa.

FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato...mamma, papà, nonno e nonna materni e zia materna ......... i bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici?.....gli altri nonni, zii, cugini, bisnonne, bambini al parco e al mare.

REAZIONI AL DISTACCO dai genitori...se andiamo via o non ci vede, chiama, sia mamma che papà, ma non si lamenta se sta con uno dei due, per l'assenza dell'altro, se invece siamo dai miei genitori, se devo andare via, si gira e mi saluta, anche li chiede poi a volte. Quando siamo a casa tutti i giorni chiede più volte del nonnk, babbau e pruau(gatto), non nomina la nonna tanto amata perché non dice nonna, se sono insieme e anche quando ci sono io, chiama entrambe mamma ........

INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE .... adulti ...non molto, tranne alcune volte sporadiche dove si è avvicinata lei, anche se se siamo in giro e passa qualcuno, a volte saluta con la manina... bambini.....si, da qualche mese si avvicina, li cerca proprio lei, li imita.

CONDIVISIONE cerca di condividere interessi, attività, stati d'animo cercando l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? Attivamente.... Solo passivamente .... Non è interessato a condividere ... Ci passa i giocattoli oppure mi chiama per trovarle qualcosa che le interessa, se balla vuole che balliamo anche noi, idem se fa il bagno vuole che andiamo anche noi. Spesso mi indica una bua che ha e vuole che faccio la predica a babbau, fa finta di piangere per essere coccolata o di dormire così io commento.

- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi... Verso i 12mesi, prima non ricordo
prime parole ..16/18 mesi mamma....
due parole insieme ...non so se sono da considerare due parole quando dice mamma bau, oppure mamma chito(ciuccio), nulla di che.
uso del no e del sì ....dice no benissimo e spesso, ma non dice si, annuisce e dice ye.
frase minima (verbo e sostantivo )..no..
capacità di dialogo .no, fa dei rumori incomprensibili.
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale .si...imitativo ...si..rappresentativo ), descrivete come usa giochi e oggetti. Ha una cucinina dove appende i mestoli, oppure mette qualcosa nel tiretto. Gioca con la palla, oppure con le bambole, le mette a terra vicino a lei e poi si copre con la coperta. I mattoncini, li Impila, oppure ha una lavagna ed un'arca dove mettere gli animali al posto giusto e li mette bene. Ha un cavallo giocattolo e ci sale sopra e gli da la carota per farlo mangiare.
DISEGNO SPONTANEO
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc ... Fa solo scarabocchi, ma passa quasi subito a colorarsi le mani i piedi e la bocca

ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ..si. lunga .... ...

COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE ....si

COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI ....si

UMORE

- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)...., iperattivo
adesione a regole, orari, limiti, .... La maggior parte delle volte si
obbedienza agli adulti .....si
reazione a divieti, frustrazioni ....capricci, pianto, urla
capricci, bizze ...
paure, fissazioni....no, fissata per l'ordine delle cose, nel senso che è sempre molto ripetitiva nei giochi.

- SCOLARIZZAZIONE
asilo nido …no……. A che età ……………. Reazioni eventuali ………….
Scuola materna ………a gennaio …….. eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento............
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........

RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare ........schiva con adulti che non conosce, normale con i parenti..

- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) ……no…… inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc)...non frequentiamo quasi mai amici. contatti sociali...
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia)...ci alziamo la mattina verso le 9:00, colazione, cambio pannolino, gioco in casa o sotto casa, Abitiamo in campagna, risaliamo per pranzare, poi a ancora gioco in casa, alle 14:00/14:30 a dormire, pomeriggio si alza merenda, poi gioco o tv, cena e poi ancora gioco e a letto verso le 23:00.....
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....)....abbastanza permissive, nel senso che se lei fa capricci per uscire sotto o qualcos'altro, vince spesso, mi impongo solo se proprio fa qualcosa che non mi st ma bene e lei sclera...,
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc) 1/2 ore complessive.

- EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc. Il fatto di averla lasciata dai 6 ai 18 mesi per lavoro, circa 10/12 ore al giorno.
Visite mediche, ospedale, altro. Ricovero in ospedale per gastroenterite a 18 mesi, le hanno fatto flebo, sdraiata per 3ore immobile, l'ho dovuta costringere tenendola ferma, ha pianto tantissimo e urlato, sto male solo ricordando, esperienza traumatica per entrambe. La bimba soffre di acetone, per il resto non si è ammalata spesso, apparte le crisi acetonemiche ..

Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...no nulla)
Altre osservazioni …dicevo che la bimba mangia solo se a casa nostra, poche cose, rifiuti categoriche a cose nuove,….e niente non è interessata a parlare e ad apprendere cose nuove inerenti al linguaggio, non presta proprio attenzione, soli per le cose che le interessano, per il resto non ascolta neanche i richiami ecc se sta facendo qualcosa che lei vuole fare.
..................

Salve dottore, la ringrazio moltissimo per avermi risposto, adesso vado a vedere come fare per inviarle qualche video da attenzionare.
Grazie mille.

Ho visto le notizie e i video della bella bimbetta dai capelli rossi, curiosa e piena di iniziative e attenta e in contatto e comunicativa, anche se ancora con poche parole.
Confermo che non ci vedo niente di 'patologico'. Non dica che è 'iperattiva', è normalmente attiva per una bimba molto vispa. Forse qualche aspetto educativo non è ottimale, il dormire nel lettone, l'orario troppo tardo, il mangiare con la televisione. Anche nei filmati Lei la stimola forse troppo a parlare, dicendole brava, facendole domande 'finte'. I bambini non sono stupidi, capiscono molto più di quello che sembra. A parlare troppo e a vanvera rischia che è come una televisione accesa a cui non si bada. La bimba impara sentendo parlare voi, fra adulti, ovviamente parlando con lei, con canzoncine, filastrocche divertenti, o chiedendole certe cose in modo vero, non finto. Non occorre insegnarle a parlare, i bambini imparano da sè da quello che sentono intorno a loro. La lasci libera di fare quello che le interessa, divertendosi con lei ma seguendo le sue iniziative, senza parlare troppo apposta.
Ma tutto è nell'ambito della normalità. Non le faccia fare test o mandare da specialisti, per carità.

Grazie mille per avermi risposto, ed anche in tempi celerissimi.
Mi conforta molto leggere la sua risposta, in effetti io so di essere molto prolissa, pesante, specialmente quando mi assale l'ansia.
È da quando è nata che anche i miei genitori mi opprimono con dilemmi di sorta sulla bimba e devo dire che tutto ciò ha contribuito a far si che sulla bimba si siano convogliate tante aspettative che mi hanno provocato, e me ne provocano tutt'ora, tanta ansia.

Dottore mi scusi se la disturbo ancora, le volevo chiedere un parere su altre due cose.
Secondo lei, perché la bambina non mangia se non a casa e perché mangia solo poche cose rifiutando tutto il resto? Va volte, si distrae poco dopo aver iniziato e non mangia più, basta anche un semplice rumore.
E altra ed ultima cosa, perché ad esempio, se la porto in un centro commerciale, o a lungo mare ad esempio, inizia a correre, e non sente niente e nessuno, tantissimi capricci urla e pianti se provo a fermarla, una macello insomma. In generale la bambina non riesce a stare ferma più di qualche minuto, questo anche per mangiare, e quindi non mangia se non cose dal facile consumo se non a casa.
Non capisco perché è così scostante.
E non riesco a vedere nessun tipo di miglioramento.

Spesso mangia una piccolissima quantità di qualcosa e poi subito non mangia più, succede spesso se non siamo a casa, ma anche a casa mangia comunque poco.

A settembre il nostro pediatra ci indirizzerà ad un incontro logopedico, ma tutto il resto, sinceramente non mi sono mai sentita di portarla a fare degli esami da neuropsichiatri ecc, perché io la vedo bene, sul fronte comunicativo la bimba capisce, si fa capire te, è socievole.
A mio avviso come le dicevo ha degli atteggiamenti particolari, con il cibo, se in giro, è incontenibile.
Però ho sentito di tante storie e di tanti bimbi etichettati con autismo ecc, e ne ho sempre avuto paura, perché io riscontro degli atteggiamenti particolari nella mia bimba, e non diffusi in altri bimbi che conosco, come le ho menzionato prima.
Ma non da accostare a patologie così importanti, perché lei è presente, è in gamba su tante cose. Per tutto il resto poi si perde così, e non riesco proprio a capire perché.
Mi scusi se mi sono dilungata, mi sono fatta prendere dall'ansia.
Stasera ad esempio non ha mangiato, perché non siamo a casa, ed io subito vado giù.
Devo imparare a capire che non si tratta di burattini, da comandare, ma faccio il paragone con tutti gli k altri bimbi e la testa subito cammina..

Io temo che forse Lei mamma per le sue paure assilli troppo la bimba che perciò sfugge e cerca di sottrarsi. Dovrebbe lasciarla più libera di fare da sè, nel mangiare, nel giocare, ecc. In Italia non si muore di fame, è l'ansia delle mamme che disturba i bambini nel mangiare. Facendola obbedire ovviamente, senza tante chiacchiere, nelle situazioni in cui è necessario, negli orari dei pasti, dell'andare a letto. Temo che un po' la bimba risenti della situazione ambientale, prima la nonna ( non so come), ora la mamma in ansia. Non si parla del papà, mi pare. Non mi sembra ci siano problemi o disturbi nella bambina, ma forse appunto intorno a lei. Per cui non andrei nemmeno dal npi, perchè c'è il rischio che cerchi solo qualche 'disturbo' alla moda nella bambina e non si occupi minimamente della situazione ambientale. Vediamo come la bimba va avanti smettendo di assillarla come dicevo.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.