Crea sito

Dubbi su mio figlio di 21 mesi

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Gentile dottor Benedetti, sono la mamma di un bimbo di 21 mesi che ci sta destando non poche preoccupazioni . Risponderò alle domande del Suo questionario in attesa di una sua gentile risposta.
La ringrazio anticipatamente .

La nostra famiglia, italiana, è composta da 3 persone : la Sottoscritta di anni 37, mio marito di anni 40 e nostro figlio di 21 mesi .
La mia gravidanza si è svolta regolarmente fino alla 33° settimana, quando ho cominciato ad avere minacce di parto pre-termine, trattata in ospedale con Tractocile e Magnesio in flebo per 72 ore .
Alla 36,4°settimana (il 27/07/2017) però ho avuto una rottura improvvisa del sacco amniotico con conseguente taglio cesareo dopo 12 ore per mancato impegno della testa e per 1 giro di cordone intorno al collo del feto .
Il neonato alla nascita pesava 2.650Kg, con una lunghezza di 44,5cm, ed una circonferenza cranica di 33cm con indice Apgar di 8 al 1° minuto e 9 al 5° minuto .
Sono stata dimessa dopo 3 giorni di regolare degenza con il neonato che in uscita pesava 2.420Kg e con una diagnosi di prematurità senza alcun Follow-up avviato.
L’allattamento è stato subito misto in quanto il bambino aveva una curva di accrescimento non sufficiente, cercando di rispettare gli orari, si svegliava ogni ora la notte, fino al 4° mese quando è diventato esclusivamente artificiale, con un ritmo sonno-veglia più regolare, senza alcun problema di distacco dal seno da parte del bambino .
Al 5° mese ho cominciato lo svezzamento che è avvenuto in maniera regolare e graduale senza alcuna difficoltà .
In questi primi mesi di vita la figura di riferimento è sempre stata la mia, in quanto tutt’ora disoccupata, l’accudimento del bambino è stato esclusivamente il mio fino al 14° mese, epoca in cui è stato inserito al nido .
Sin dai primi mesi si è addormentato con il rumore bianco del aspirapolvere ma riposto sempre nel suo lettino una volta addormentato ma sempre con almeno 3 ciucci a disposizione durante la notte .
Durante il giorno lo attiravano molto i video di canzoncine classiche che facevo vedere al tablet cercando di non superare mai l’ora di tempo consecutiva, prevalentemente nel passeggino o nel dondolo fino a 7 mesi, epoca in cui è stato un po’ nel box e sul tappeto visto che verso gli 8 mesi riusciva a stare seduto da solo. Non ha mai gattonato, non si rotolava, non strisciava, era abbastanza statico come bambino, ma questo non ci ha mai preoccupato . Dai 10 ai 12 mesi ha fatto uso del girello. Camminava solo con la manina dai 13/14 mesi, ha cominciato a camminare autonomamente a 18 mesi ma molto sforzato da me e in malo modo. Non aveva lo schema motorio della caduta e per questo quando cadeva lo faceva all'indietro in maniera rigida e rovinosa, al che il pediatra insospettito di questa sua insicurezza nel camminare mi ha demandato ad un neuropsichiatra, il quale ci ha parlato di una lieve ipotonia del bambino, fino a quel momento sconosciuta a noi, e ci ha parlato di ritardo psico-motorio con necessita innanzitutto di FKT e poi di un ricovero in reparto per “vedervi meglio” .
La motivazione del ricovero ci è sembrata inadeguata, pertanto abbiamo solo avviato un ciclo di FKT che sta attualmente eseguendo con buoni risultati, in quanto la fisioterapista si sta impegnando a far recuperare al bambino tutti gli schemi motori persi precedenti al cammino .
Attualmente il bambino esplora l’ambiente e raggiunge oggetti ludici che catturano il suo interesse,cammina molto meglio, l’attenzione visivo-percettiva è valida, ottimo il contatto di sguardo con il referente del momento, lalla, e varia la posizione di sguardo per comunicare . Non dice parole di senso compiuto tipo mamma o papà, ma solo PA-PA-PA, MAMM...
Non ha alcun problema a relazionarsi con gli adulti, anche estranee, si gira quando lo chiami 9 volte su 10. Presenta sincinesie delle mani e dei piedi . Quando guarda i video musicali in TV e sta seduto muove il busto avanti e dietro, o batte le mani sulle ginocchia, o sfarfalla con le braccia .
Lo attraggono prevalentemente giochi sonori e luminosi dove lui puo schiacciare i tasti, anche se il primo approccio è sempre diffidente. Adora il cavallino a dondolo . Apre e chiude porte e cassetti ma non con fissazione. Con i giochi in legno, o con le costruzioni, li mette in bocca e poi li lancia. Solitamente se un gioco gli piace molto ci gioca anche per 15 minuti .Non sa infilare i cerchi, ne le formine. Gli piace il gioco del cucu. Sa battere le manine ma non lo fa a comando .Da poco imita alcuni versi che faccio con la bocca o il gesto di odorare i piedi e dire “che puzza”!!, lui porta il piede al naso e poi mi guarda e ride! Adora la nostra gatta siamese di nome Chloè, ogni qualvolta la vede gli va dietro e si fa delle grasse risate se la vede correre per casa e lui non riesce a prenderla! Se gli si chiede : Dov’è Chloè?, Oppure dov’è mamma o papà? Lui si rivolge con esattezza alla persona o al gatto in quel momento richiesta . Al momento non indica, richiede le cose piangendo o le prende autonomamente quando può, come ad esempio l’acqua mente mangia .Lo imbocco io, ma sa tenere il cucciaino in mano .Usa il No, ma sollo con la testa .
E’ un bambino molto sorridente , socievole e sempre di buon umore, affettuosissimo . L’inserimento al nido è stato nella norma (15 giorni) e oltre alle figure genitoriali, la domenica vede i nonni e gli zii di tanto in tanto .
Frequentando il nido ha degli orari ben stabiliti ai quali risponde serenamente : alle 8.30 sveglia, dalle 9.30 alle 13 è al nido, dalle 14.30 alle 17 riposa, alle 19.45 cena e alle 22.30 lo culliamo (non più con il rumore bianco) per farlo addormentare intorno alle 23 dove viene messo nella sua culla e dorme serenamente fimo alla mattina successiva . Il pomeriggio in casa ci sono solo io e quando è bel tempo lo porto a spasso, ma essendosi ammalato molto spesso quest’inverno siamo stati spesso in casa soli, io e lui .
Il tempo davanti alla TV è sempre limitato, non più di un ‘ora consecutiva . Gli piace fare le foto con il cellulare, ma anche quello cerchiamo di limitare .
Spero di essere stata esaustiva nelle risposte. Quello che volevo sapere da Lei è come le sembra la situazione di mio figlio. Secondo lei c’è questo ritardo psico-motorio? Di quanti mesi? Si può recuperare? O secondo lei c’è una patologia alla base? Insomma m’illumini… sono preoccupata .

Commenti

No, non penso che ci sia nessuna patologia. Il lieve ritardo motorio che ha avuto dipende forse dall'aver fatto poco movimento attivo e autonomo nel primo anno. Probabilmente anche per un'eccessiva "protezione" da parte vostra. Per questo era 'ipotonico', termine che in sè non vuol dir niente: quando i muscoli non sono attivi sono 'ipotonici', ovviamente. Se hanno poco forza è un altra questione, ma non mi sembra questo il caso.
Per il resto mi sembra nella norma, a 21 mesi. Non fatevi medicalizzare troppo. Se la vita e le esperienze che fa con voi, vedendo anche diverse persone e ambienti, sono varie e stimolanti non dovrebbe aver bisogno di nessun intervento.

Mi rincuora molto la sua risposta positiva dottore. Ci avevano parlato di un ritardo psico-motorio di almeno 6 mesi! Può darmi qualche consiglio sulla gestione quotidiana e familiare del bambino? Como posso stimolare il linguaggio? È quando parla si esperienze varie e stimolanti a cosa si riferisce?L'inserimento al nido crede che non sia sufficiente?
La ringrazio infinitamente

Vi consiglierei di leggere il libro indicato nella colonna qui a destra, sul bambino fino a tre anni, di una educatrice montessoriana.
Certo nelle tappe motorie ufficiali i primi passi avvengono verso i dodici mesi, ma c'è un ampia variabilità della norma, fra i dieci e i diciotto mesi. Stessa cosa per il linguaggio, con margini di normalità anche più ampi.
Esperienze diverse e stimolanti significa conoscere più persone e più ambienti, sempre insieme a persone familiari, lasciando che il bambino abbia iniziative e sperimenti da sè, seguendolo ovviamente ma senza interferire con le sue iniziative se non per motivi di sicurezza o di limiti sociali, se possibile .

Grazie per i suggerimenti, cercheremo di farne tesoro .
Vorrei aggiungere un'altra cosa. Stamattina abbiamo effettuato la visita di controllo presso la neuropsichiatra del centro riabilitativo dove il bambino sta facendo FKT . Ha cominciato il 19/04 ed ha eseguito 20 sedute (2 volte a settimana) . Dopo la visita la dottoressa ci ha detto che il "bambino è ancora ipotonico" che necessita di ulteriori 20 sedute di FTK al termine delle quali valuterà un ricovero per ulteriori approfondimenti diagnostici quali EEG, RMN ed esami genetici. La cosa mi ha molto spaventata è gettata nello sconforto. Il bambino non indica, imita pochissimo solo alcune cose e non sempre, non parla ma è fermo alla lallazione . Presenta ancora sincinesie delle mani e dei piedi . La cosa che predilige giochi sonori e luminosi può essere indice di qualcosa?Dottore, vorrei sapere il suo parere alla luce di queste nuove considerazioni . Grazie

Mi mandi qualche filmato del bambino insieme a voi, come indicato nelle istruzioni qui accanto, colonna a sinistra.

Il filmato che mi avete mandato non è sufficiente. Fatene qualcuno mentre sta giocando con qualche oggetto in compagnia di uno di voi mentre l'altro filma. 4 o 5 video di almeno 40 - 60 secondi ciascuno. Quando vedete che fa qualcosa cercate di filmarlo. Magari anche ai giardini, al parco giochi.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.