Crea sito

Encopresi a 7 anni

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dott. Benedetti,
...
Le scrivo perché sono alle prese con un problema abbastanza fastidioso che perdura da più di un mese... tutto è iniziato con una stitichezza e un evacuazione particolarmente dolorosa, da quel giorno ha avuto sempre più difficoltà ad andare in bagno arrivando a trattenersi le feci fino a 10 giorni, interpellato il pediatra di riferimento ci ha consigliato di dargli dei lassativi osmotici... ed effettivamente si sono ammorbidite, ma il suo "blocco" chiamiamolo psicologico nell'evacuare è rimasto ... a tal punto che preferisce farla nelle mutande piuttosto che sedersi sulla tazza per paura che facendola gli faccia male.
abbiamo inizialmente provato una strada un po' più "dura" costringendolo a stare seduto sulla water ma a poco è servito... consigliati dal Neuropsichiatria infantile abbiamo intrapreso la strada del lasciarlo stare non dando importanza al problema, spiegandogli che le feci fanno parte del suo corpo e che non scompaiono nel water ma vanno nel mare etc etc... ma sembra che nulla lo conforta o invoglia ad evitare questo comportamento.
per questioni di praticità, essendo in età scolare (ha 7 anni) gli abbiamo messo un pannolino anche per vedere se in qualche modo sentendo il fastidio si convincesse a tornare alla normalità... ma anche questo sembra non interessare a Leonardo che continua a rifiutarsi di sedersi.
iniziamo ad essere abbastanza preoccupatiti in quanto questi episodi si ripetono nell'arco dell'intera giornata, non ci sono problemi invece durante la notte visto che dorme tranquillamente e non sono presenti feci la mattina.
Apparentemente non ci sono altri problemi, siamo una famiglia normale che probabilmente vizia un po' il loro figlio in quanto unico!
cosa può consigliarci per risolvere questo problema?
resto in attesa di un suo riscontro
cordialmente
Alessandra

Commenti

Meglio aprire un nuovo consulto.
Vale quello che dicevo nell'altro consulto recente sull'encopresi. Vi proporrei di descrivermi la vostra situazione, seguendo la falsariga del questionario nella colonna a sinistra, per vedere se emergono aspetti che possano chiarire un po' le cose, al di là di quello che 'apparentemente' può sembrare. Non si trovano cose particolarmente patologiche, di solito, ma solo ingarbugliamenti di fili evolutivi, diciamo, che frenano l'evoluzione ed è utile provare a sgarbugliare.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.