Crea sito

Bimba 16 mesi non guarda negli occhi

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Salve Dottore

Sono un po' preoccupato per mia (unica) figlia di 16 mesi:
Non ci guarda e se chiamata risponde (si gira) 1 su 10.
E' come se fosse intimidita nell'incrociare lo sguardo, succede per una frazione di secondo e poi guarda altrove.
La frazione di secondo diventa un secondo se ci guarda da lontano o attraverso il vetro della porta finestra.
Appena la prendo in braccio, mettendola un po alle strette, lei guarda oltre la spalla e indica subito qualcosa
(come per distogliere l'attenzione dall'impasse).
Capita a volte che se qualcosa la diverte cerca la condivisione voltandosi verso di noi, guarda un attimo e poi si rigira o sorride guardando altrove.
Per il resto la bambina sembra abbastanza "tipica", quando rientro in casa e sente la porta corre da me, io mi accovaccio e allargo le mani e lei viene ad abbracciarmi (tutto questo non guardandomi negli occhi),
sa dire "mamma" "papa" anche se capita che li inverta, se interrogata dice molti versi degli animali, quando è in vena risponde a molti comandi (prendi la palla, porta il pannolino nella pattumiera, siediti, dove è, fai la tosse ecc. ecc.)
Indica, più spesso a mano aperta che col ditino, se vuole l'acqua indica la bottiglia e dice "appua".E' una tetta dipendente, non riusciamo a toglierle il seno definitivamente perchè altrimenti sono urla disperate. Non va al nido e passa molto tempo in casa con la mamma tra giochini e purtroppo molta tv.
A volte cammina sulle punte, oppure gira su se stessa (dicendo "giragiragira" mentre lo fa) o ci prende le mani per fare il girotondo...ma con una frequenza e una durata a mio avviso non preoccupante (qualche volta al giorno per un paio di minuti).
Non so che fare, la mamma è meno preoccupata di me, ma io spesso mi ritrovo più che a giocare con mia figlia a testarla, esaminarla e metterla alla prova (forse è anche questo il motivo percui si gira poco se chiamata).
Ho paura di esagerare e allo stesso tempo ho paura di sottovalutare la cosa. All'ultimo bilancio della salute ho chiesto alla pediatra, ma il bilancio aveva irritato molto la bimba che lamentosa/urlante/in lacrime non era poi nello stato ideale per una valutazione (la pediatra ci ha detto di ripassare tra qualche mese).
Che si fa? Prenoto una visita da uno specialista per tagliare la testa al toro?
Lo specialista forse la taglierà a me per aver portato una bimba troppo piccina?
vado io da un specialista a farmi curare?
Grazie mille

Commenti

Nessuna di quelle che ha detto, direi. Invece cerchi di smettere di testarla e di leggere in internet sull'autismo, e invece guardi sua figlia per conoscerla, come una piccola persona in via di formazione e imparare a interagire con lei in modo a lei gradito, facendole fare esperienze adatte e gradite. Direi alla mamma che a 16 mesi non ha certo più bisogno del latte materno per esigenze fisiche, e anche per quelle psichiche io penso che l'allattamento protratto sia un'abitudine negativa, che può ostacolare lo sviluppo, nonostante quello che dicono gli adepti e i fanatici dell'allattamento al seno ad oltranza. Di solito si comincia col togliere il seno di giorno e poi via via anche di notte, resistendo alle proteste dell'interessata che dovrebbero non durare molto a lungo e consolandola e distraendola pazientemente. Aggiornatemi fra qualche tempo.

Premetto che aggiorno più per i lettori (dove si annidano parecchi iper-ansiosi come me) che per rubarle ancora del tempo prezioso per una risposta da parte sua (sebbene sempre gradita!).
La mia bimba a distanza di 4 mesi (ora ne ha 20) continua nel suo sviluppo, ora comincia a pronunciare molte parole, ci impartisce degli ordini (apri, altro, guarda), esprime dei giudizi (brutto, buono ecc)...pronuncia le parole
nel suo modo bambinesco ma insomma si fa capire e capisce gran parte di cio che le diciamo.
Gioca in maniera propria ai suoi giochini anche se non ci dedica piu di un paio di minuti, le piace molto la tv e quei video insopportabili dei colori su youtube.

Permane però questo scarsissimo contatto oculare, non tiene lo sguardo, guarda in viso e raramente negli occhi.
Un pochetto diversa dai bambini della sua stessa età che abbiamo incrociato, tendenzialmente meno brillanti a livello motorio ma più attenti al "viso" delle persone.
Non so, probabilente è timida.
A volte quando mi fa delle richieste (per esempio se chiede dell'"appua") , io le chiedo di guardarmi negli occhi e le ribadisco la domanda "allora vuoi dell'acqua" e lei guardandomi dice si...neanche finisce di dire si che distoglie lo sguardo.
Non so se questi esercizi improvvisati hanno senso.
Grazie per l'attenzione

Mi mandi qualche filmato della bimba con voi in situazione normale, abituale, possibilmente quando ci siete tutti e due i genitori.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.