Crea sito

Bambino ride solo sospetto Autismo

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buonasera dottor Benedetti le scrivo per mio figlio di 16 mesi che mi preoccupa davvero tanto...vi spiego un po le tappe dello sviluppo di mio figlio in breve...primo sorriso 2 mesi,affera gli oggetti a 3,seduto a quasi 8 mesi un po tardi perché non lo esercitavamo appena abbiamo comprato un tappeto dove farlo giocare dopo pochi giorni stava seduto solo...gattonare a 8 mesi anche..primi vocalizzi 3 mesi faceva versetti e oh oh..lallazione a 7 mesi da da da...in piedi con appoggio a 9 mesi..senza appoggio 11 mesi..primi passi 12 mesi..cominciare a camminare 13...prima parola é stata nonna a 9 mesi e poi mamma papà acca che sarebbe acqua cacca zia ma non le dice contestualmente...i miei dubbi nascono per una serie di ritardi di sviluppo visti in mio figlio non indicava non salutava e un neuropsichiatra l ha visitato a 11 mesi e ha detto che ha un ritardo psicomotorio...il bambino ha iniziato a indicare a 14 mesi circa saluta con la mano ma non sempre mi manda i bacini e se glie lo chiedo lo da anche sulla guancia con la bocca aperta e fa abua sempre...imita tantissimo i miei gesti battere le mani smorfie ecc...mangia tutto dorme bene si sveglia di notte se é nella culla perché vuole stare con me nel lettone ma poi dorme tranquillo...le cose che mi spaventano sono che da circa due settimane cammina molto sulle punte quasi costantemente sfarfalla le mani e oggi ho notato che per due volte ha riso solo senza motivo apparente per dir la verità é successo un paio di volte nei mesi scorsi ma io pensavo fosse associato ad esempio al fatto che quando mi sdraiavo con lui nel divano rideva o a quando mettevo a moto la macchina rideva lo associavo a questo ma oggi ha riso ben due volte ma senza motivo proprio non so che pensare davvero dottore scrivo su internet e tutto mi parla di autismo non riesco a capire perché ci sono atteggiamenti contrastanti se riesce lei a fare un po di chiarezza...la ringrazio in anticipo se mi risponderà un caro saluto

Guardi, penso che suo figlio abbia uno sviluppo normale, senza problemi, ma Lei per qualche motivo è troppo in ansia ed è caduta nella trappola dell'autismo. Cerchi di liberarsene al più presto, non legga più di autismo nè su internet nè altrove. Lo faccia camminare scalzo, con calzini antiscivolo, quando è in casa o in luoghi chiusi. Sfarfallare e altri movimenti non sono patologici, ma abitudini e vezzi che per lo più passano nel tempo. Se vuole legga altri consulti su questo sito per vedere quali rischi corre di essere intrappolata. Cerchi di stare bene, allegra con suo figlio e di fargli conoscere tanti posti e tante persone e tante cose. Lo lasci libero di seguire la sua curiosità, per quanto possibile, seguendolo.
Se vuole mi dia anche le altre notizie indicate nel questionario qui accanto, colonna sinistra.

Buongiorno Dottore lei mi dice che le stereotipie non sono necessariamente legate alla patologia..perché lui ne ha un po non le fa costantemente pero le ha...ad esempio anche quando é nervoso o piange apre e chiude i pugni di entrambe le mani e il fatto del ridere senza motivo non mi fa stare tranquilla..so di essere iper ansiosa peró effettivamente ci sono elementi preoccupanti...a 18 mesi pensate che potrebbero diagnosticare una patologia per agire precocemente un caro saluto buongiorno

Mi sembra che lei sia già nel tunnel dell'autismo, e che non veda più suo figlio veramente, ma veda solo sintomi e paure e terrori, quello che mi sono messo a chiamare 'la bolla dell'autismo', che nasconde i bambini. Cerchi di uscir dal tunnel e far scoppiare la bolla, per rivedere il bimbo e interagire con lui e lasciarlo crescere liberamente. Il padre del bimbo che dice? Mi mandi, le ripeto, il questionario e se vuole dei video del bambino insieme a voi.

QUESTIONARIO SULLO SVILUPPO PSICOMOTORIO SIMBOLICO-LINGUISTICO E RELAZIONALE

composizione familiare; età dei componenti .....; altre notizie ( bilinguismo, immigrazione, ecc.)papà 32 anni mamma 24 bimbo 16 mesi..bilinguismo ma non troppo

età del bambino/a (data di nascita)04/11/2018

problemi in gravidanza.............nessuno solo stress e ansia da parte mia

NASCITA
a che settimana ………….39
Parto ( naturale, cesareo - eventuali motivi-, difficoltà)……………naturale
alla nascita : peso, altezza, circonferenza cranica 3.500kg 53 cm
(eventuali curve di accrescimento epoche successive sempre nella norma
indice di Apgar: 1'……./ 5'……….. durata del ricovero in ospedale 3 giorni

PRIMI MESI
allattamento: materno ……. artificiale ……… a orario o a richiesta... difficoltà...latte materno per i primi 4 mesi un po di difficoltà all inizio ma per mia inesperienza essendo il primo figlio le infermiere riuscivano molto bene ad attaccarlo..poppata a richiesta ogni tre ore circa passaggio al biberon senza problemi dopo quattro mesi
inizio pappine, minestrine, ecc...
svezzamento (DISTACCO DAL SENO, o dal biberon, se allattamento artificiale), età ……… facile ... difficile ....
eventuali difficoltà....inizio svezzamento 5 mesi nessuna difficoltà
ritmo sonno veglia nei primi mesi, orari, difficoltà...
persone che lo accudivano...i primi mesi dormiva di giorno e stava sveglio di notte piangeva la maggior parte del tempo quando era sveglio per le coliche e buttava latte acido qualche volta a getto anche l ho accudito sempre io
eventuale ritorno al lavoro della mamma: a quanti mesi?... reazioni del bimbo?non lavoro

EPOCA SUCCESSIVA
alimentazione..., sonno ...., orari e modalità (dove dorme, come si addormenta, ecc)alimentazione normale mangia quasi tutto dei giorni capita che rifiuta un po il cibo sonno normale direi dorme tutta la notte e anche 2 orette il pomeriggio non ha sempre gli stessi orari questo si ci sono notti che si addormenta alle 8 e altre alle 11
abitudini ( ciuccio, biberon, orsacchiotto, copertina, ecc) ..... tempo video: televisione, telefonini, tablet...ciuccio si ma non lo tiene costantemente in bocca..ha un ossessione per i telefonini gli piace molto guardare la tv

- SVILUPPO PSICO-MOTORIO:
dove veniva tenuto preferenzialmente dopo i primi mesi, da sveglio: in braccio, nel lettino, nel box, sul passeggino, sul tappeto, libero di muoversi ecc. ....in braccio
seduto da solo a che età .....8 mesi
primi spostamenti a che età e come: rotolando, strisciando, uso del girello ...strisciando
primi passi da solo........13 mesi
capacità motorie attuali....cammina
controllo sfinterico (pipì e popò nel vasino/wc) a che età.....ancora pannolino

- SVILUPPO RELAZIONALE
RELAZIONE e COMUNICAZIONE nel primo anno di vita
primi sorrisi ...primi sorrisi a 2 mesi
curiosità verso oggetti e persone, attenzione,seguire con lo sguardo segue bene gli oggetti in movimento
Modi di comunicare e richiamare l'attenzione.piangendo
Successivamente:
facilità a capirlo e interagire...a volte non lo capisco
facilità al pianto e facilità a consolarlo, coccolarlo, ecc é molto capriccioso piange spesso ma si consola subito
reazione di fronte a persone e ambienti nuovi (diffidenza, paura, pianto...) ...quando va in braccio a estranei mi guarda e piange sennò le guarda soltanto
modalità di accudimento: ansioso, apprensivo, preoccupato, tranquillo, sicuro ...

FIGURE PRINCIPALI cui è attaccato............ i bambino è abituato a vedere altri adulti, parenti, amici?.....me mio marito nonna e zii

REAZIONI AL DISTACCO dai genitori piange ma non sempre

INTERESSE E CURIOSITÀ VERSO LE PERSONE .... adulti ...... bambini.....un po guarda molto le persone e si incanta quando le guarda

CONDIVISIONE cerca di coinvolgere, condividere interessi, attività, stati d'animo? cerca l'attenzione delle altre persone, magari per farsi battere le mani, o dire bravo, ecc? SAttivamente.... Solo passivamente .... Non è interessato a condividere ...ha un gioco che si deve fare canestro e lo fa e si aspetta che gli dico bravo e gli batto le mani

- SVILUPPO SIMBOLICO - LINGUISTICO
LINGUAGGIO (età di inizio dei vari punti indicati):
lallazione, gorgheggi...lallazione 7 mesi
prime parole ......9 mesi
due parole insieme ...no
uso del no e del sì ....il no lo fa sempre se gli chiedo ad esempio mangiamo si o no lui fa sempre no
frase minima (verbo e sostantivo )....no
capacità di dialogo: a parole ... senza parole...si
INTERESSE E CURIOSITÀ PER GLI OGGETTI
USO DEI GIOCHI e degli oggetti ( gioco funzionale ....imitativo .....rappresentativo ), descrivete come usa giochi e oggetti.gioco funzionale e non imita tantissimo
DISEGNO SPONTANEO
scarabocchio , linee, cerchi... omino-testone ... figure, casetta, ecc ...piccoli puntini o lineette

ATTENZIONE nelle varie attività e interessi: breve ... lunga .... ...

COMPRENSIONE DELLE COSE E DELLE RICHIESTE ....minima

COMUNICAZIONE DEI SUOI BISOGNI E DESIDERI ....si indica l acqua

UMORE

- COMPORTAMENTO
(tranquillo, iperattivo, capriccioso, ecc)....,
adesione a regole, orari, limiti, ....
obbedienza agli adulti .....iperattivo capriccioso
reazione a divieti, frustrazioni ....
capricci, bizze ...piange capricci
paure, fissazioni....gli da fastidio quando gli asciugo i capelli con il phon e ha una fissazione per i telefoni

- SCOLARIZZAZIONE
asilo nido ………. A che età ……………. Reazioni eventuali ………….
Scuola materna …………….. eventuali difficoltà di inserimento, ambientamento............
Successive scuole ....... apprendimento ........ comportamento .........

RAPPORTI SOCIALI, occasioni di incontri con altri, parenti, amicizie, ambiente extrafamiliare ........ ...

- SITUAZIONE AMBIENTALE E FAMILIARE
altri conviventi (nonni, parenti, ecc) ………… inserimento sociale della famiglia (emigrati, trasferiti, ecc).... contatti sociali...
Organizzazione familiare per l'accudimento (orari dei genitori, nonni, baby sitter, ecc: descrivete come siete organizzati, la giornata tipo del bambino e della famiglia).......
modalità educative (permissive, ferme, severe, variabili, orari di sonno, dove dorme, chi 'comanda': adulti o bimbo? ecc .....).........,dorme con me nel lettone
tempo video (cioè passato alla televisione, video-giochi, telefonino ecc)

- EVENTI PARTICOLARI,
cambiamenti, trasferimenti, nascite, lutti, malattie di familiari, difficoltà, ecc....no nessun cambiamento
Visite mediche, ospedale, altro......
Eventuali esami fatti e referti (Udito, vista, eeg, rmn,...)
Altre osservazioni ……….
..................

Il questionario non aggiunge molte cose e non mi dà elementi ulteriori di comprensione. Forse dei video potrebbero aiutare. Mamma e bimbo sono sempre insieme, se capisco bene. Come passano il tempo? Si annoiano? Non ci sono altre persone, parenti amici, contatti sociali? Quanto è presente il padre? La mamma è lontana dal suo paese ( "bilinguismo ma non troppo")?. Quando è finito lo svezzamento? Lo stress e l'ansia in gravidanza a cosa erano dovuti? Successivamente sono diminuiti? E' stato faticoso l'accudimento del bambino e in genere la vita dopo la nascita de bambino? Prima la mamma lavorava?

Scusate se non sono stata esaustiva ma l ho fatto di fretta di nascosto da mio marito praticamente perché litighiamo spesso per questo discorso perché lui é convinto che non ci sia nulla nel nostro bambino pero lui lo vede solo un paio di ore al giorno facendo un lavoro che lo tiene impegnato molto durante la giornata...mio marito é indiano io italiana..mio marito ogni tanto gli parla la sua lingua ma non tutti i giorni ecco questo volevo dire..io e mio figlio siamo quasi sempre soli a casa cerco di intrattenerlo facendolo giocare..lui vorrebbe toccare tutto andare in lavanderia mettere tutto sotto sopra andare in bagno e giocare ad aprire e chiudere l acqua nel bidet e mettere dentro oggetti é lavarli..con i giochi ci gioca sia in maniera funzionale e non ad esempio con una macchina la fa andare sia avanti e indietro sia la getta per terra o la appoggia sul muro facendola andare su e giù o la capovolge e gira le ruote diciamo fa un po tutto..gioca spesso con un carrellino della spesa e lo fa andare avanti e indietro...ha un cavallino giocattolo ci sale ma sta pochi minuti gli piace più piggiare il tasto che emette la luce...lui é un bambino molto capriccioso vuole fare tutto quello che vuole lui..vuole stare spesso in braccio..se viene la zia con lo zio giocano molto lo zio si mette con le braccia aperte e lui gli corre in contro poi torna indietro e gli corre in contro un altra volta...per quanto riguarda il cibo mangia quasi tutto pero capita qualche volta che mangia poco dopo due tre cucchiai non vuole più ma capita di rado..il bambino ho iniziato a svezzarlo con fruttine e crema di riso ecc non é stato difficile e poi via via gli ho dato sempre più cose..in gravidanza piu che stress ho avuto una sorta di depressione ero sempre a casa come le ho detto mio marito lavora tanto e io ero per lo piu sola e diciamo sempre per questi motivi ero spaventata non lo so perché ho avuto sempre questo timore dell autismo dovuto a niente alla fine perché non ce nessun caso in famiglia pero avevo come una sensazione non so come spiegarvi dottore e adesso é come se le mie paure si stessero realizzando non so se mi sono spiegata bene..i primi 3 mesi sono stati difficilissimi perché il bambino piangeva sempre e dormiva di giorno e stava sveglio di notte piangeva piangeva piangeva e non sapevo che fare l ho portato diverse volte da pediatri ecc tutti dicevano colichette..dopo i tre mesi la situazione é molto migliorata..no io non ho mai lavorato scusate per la lunghezza della mia risposta a presto e grazie buona giornata

Ora si capisce un po' di più e si vede la situazione meglio.
Quello che fa il bambino è assolutamente normale per la sua età: è un bambino curioso, intraprendente, che vuole conoscere e sperimentare e imparare a usar le cose che vede intorno a sè imitando la mamma e quello che le vede fare.
Invece la mamma è forse affaticata e un po' nel pallone. Così giovane, la gravidanza con paure e ansie e poi la fatica dei primi mesi e avere pochi contatti sociali, pochi appoggi familiari ( gli zii che nomina sono parenti suoi o del padre?, non ci sono i nonni?), la vita dedicata solo al bambino, con ingredienti che farebbero dare di fuori a molte persone. Direi che la mamma ha bisogno di uscire di casa, di trovare contatti sociali, un lavoro, di essere contenta di sè altrimenti col bambino si crea un circolo vizioso. Se non ci sono altri aiuti ( amiche, babysitter), potrebbe essere il caso di mandare il bambino al nido, solo la mattina, gradualmente.
Gli atteggiamenti 'strani' del bambino direi che sono una reazione alla situazione troppo isolata lui e la mamma da soli. Non occorre stimolarlo e intrattenerlo, basta lasciarlo libero di seguire la sua curiosità e di sperimentare, in sicurezza, ma in un ambiente allegro e vivace,per quanto possibile, con altre persone e con uscite a conoscere anche il mondo di fuori, il parco giochi, parenti e amici. Altrimenti sia mamma che bimbo stanno male e ne vengono degli ostacoli al suo sviluppo e alla vita della famiglia.
Si liberi invece dal pensiero dell'autismo: è come avere il pensiero del malocchio o di un maleficio o del demonio... C'è chi ci crede, ma forse è meglio cercare altre cause e soluzioni.

Secondo lei non c'è da preoccuparsi per i comportamenti di mio figlio sfarfallare con le mani ecc..ho notato che in questi ultimi giorni sta camminando molto meno sulle punte..non lo so sembra che abbia dei movimenti strani a periodi ad esempio quando aveva 9 mesi sbatteva le braccia con foga sembrava che stesse volando..poi ha perso quel movimento ed é arrivato lo sfarfallare l aprire e chiudere i pugni e camminare sulle punte ma tutte cose che fa a periodi ecco ci sono giorni che lo fa e giorni che no poi riprende e via cosi non riesco a capire il senso...poi alle volte si irrigidisce e fa un espressione strana con la bocca..a 18 mesi secondo lei potrebbero vedere se ci sono problemi e a cosa sono dovuti questi comportamenti ormai mancano solo due mesi..sono mesi che vivo con questo dubbio...

Bene, per fortuna anche queste cose 'strane' che vede nel bambino non sono fisse ma passano e cambiano. Succede in tutti i bambini, ma di più in quelli stressati da qualcosa.
Il senso è che il bambino forse comincia ad essere un po' stressato dalla situazione ambientale, perchè la mamma è troppo stressata e in ansia e rischia di non vederlo più bene ma di coprirlo con le sue paure, mettendolo come in una bolla, e trattandolo in modo non tranquillo e naturale. Cercate di trovare una migliore organizzazione familiare in modo che la mamma sia meno isolata ed esca dal suo incubo.
Ai fatidici 18 mesi non può succedere niente di buono, rischiano di vedere fantasmi e spettri e malefici e malocchi e demoni anche dove ci sono solo normali vicissitudini della vita. Se si va dagli esorcisti è ovvio che vedono il demonio dappertutto...

Buonasera dottore non le ho più risposto perché volevo vedere io stessa qualche miglioramento da parte di mio figlio e poi aggiornarla...allora dunque la situazione è questa mio figlio ha adesso 17 mesi stando sempre a casa con lui in questo periodo anche mio marito sta avendo modo di osservarlo meglio e esponendogli i miei dubbi su quanto riguarda l autismo mi sta aiutando anche lui a vedere se il bambino realmente ha delle stranezze visto che io ormai non riesco più a capire lo strano dal normale....lui dice che il bambino ha un buon contatto oculare si gira quasi sempre se chiamato ma a volte non si gira ma sembra proprio lo faccia di proposito...ma comunque reagisce molto bene agli stimoli sonori non gli sfugge nulla esegue alcuni comandi tipo prendi la palla dammi un bacino o batti le mani ma non sempre solo quando ne ha voglia lui...una cosa che invece sta facendo preoccupare me e io marito è il fatto che il bambino ormai quasi un anno e mezzo non riesce a tenere il biberon da solo...cioe sembra che non abbia proprio la forza di sollevarlo e piange e vuole che lo tengo io...da sdraiato non ha problemi ma senza un appoggio non riesce proprio...poi le cose strane restano ad esempio lo sfarfallamento aprire e chiudere le mani camminare in punta di piedi ma sono tutte cose che non fa costantemente durante la giornata...il bambino è molto capriccioso piange e fa i capricci per qualunque cosa è sempre stato così...vuole prendere e toccare tutto e li porta alla bocca...un altra cosa devo dire che mi fa pensare è il fatto che non dice parole in modo contestuale cioe dice mamma ma non per chiamare me...lo dice così senza un motivo apparente come anche cacca...non fa si e no con la testa se io gli dico vuoi la pappa anche se ha fame fa sempre no con la testa...appena finirà questo delirio del covid19 vorrei farlo ricoverare presso una struttura di neuropsichiatria magari quella di messina visto che sono di Reggio Calabria ho sentito che sono molto bravi...non riesco a vivere con questo dubbio che mi logora...se lei intanto dottore mi può diciamo anticipare un suo parere personale glie ne sarei grata anche per fare un po di chiarezza sono così confusa in questo momento grazie e una buona serata...

Signora, come ho chiesto altre volte dei video sarevvero utili per vedere il bambino. Se volete anche con whatsapp, contattatemi per email e vi do il numero. Mi preoccupa quello che dice perchè mi sembra che voi ormai guardate il bambino solo per 'misurarlo' e 'diagnosticarlo'. Siete cioè caduti nella trappola dell'autismo. Forse ha visto, se ha letto quaà e là nel sito, che io dico che in realtà non esiste in sè una cosa che dia l'autismo. Esistono ovviamente handicap mentali di vario genere e sono sempre esistiti, con altro nome. Esistono situazioni il cui un bambino non si sviluppa regolarmente , ma diverse caso per caso e da vedere una per una. La mia ottica è di guardare lo sviluppo del bambino e se ci sono ostacoli, e non le 'stranezze' in sè, che spesso ci sono anche in bambini che poi crescono normalmente. Non è cercare la "diagnosi" che aiuta. Anzi, oggi in molti (all'estero) propongono di non fare più diagnosi nei bambini piccoli, perchè sono spesso sbagliate e diventano dannose.

Buongiorno Dottore le scrivo dopo quasi tre mesi per aggiornarla un po della situazione attuale..mio figlio ha adesso quasi 19 mesi e voglio spiegarle esattamente la situazione..è un bambino molto sorridente ma allo stesso tempo molto capriccioso vuole fare tutto quello che vuole altrimenti urla e pianti ma devo dire che si calmano quasi subito se lo distraggo..il bambino al momento dice poche parole ma non vedo che le dice contestualmente cioè quando piange ad esempio dice mimimi o mamama in continuazione dice anche dia che vorrebbe dire zia perché le mie sorelle glie l hanno ripetuto talmente tante volte che lo ripete sempre e mi sembra infatti abbia un po di ecolalia perché ripete la stessa parole molte volte durante la giornata...tutti intorno a me lo vedono come un bambino intelligente e dicono che io sono fissata e pazza...però non posso non notare alcuni suoi comportamenti ad esempio non piange mai quando si allontana da me..piange solo se ad esempio mi nascondo in casa e lui rimane solo mi cerca e dopo un po piange...pero se ad esempio mia sorella o mia mamma lo portano con sé non mostra segni di malessere diciamo del distacco da me..e neanche quando mi rivede mostra tanta felicità...un altra cosa che mi preoccupa che guarda sempre le ruote delle macchine quando siamo fuori tutte le macchine che passano lui guarda tutte le ruote anche quando sono ferme...ha un triciclo e lo fa andare avanti e indietro guardando le ruote girare anche nel carrello della spesa diciamo guarda sempre le ruote però quando è a casa ad esempio con le sue macchine non tanto lo fa cioè le usa più funzionalmente...le cose positive sono che indica però non sempre con la triangolazione dello sguardo...se lo esco fuori nel balcone e vede un gatto sotto lo indica sempre o qualsiasi cosa di suo interesse...sorride sempre ai miei sorrisi e tiene molto bene lo sguardo se non è troppo ravvicinato altrimenti sfugge..ha imparato a fare le scale da solo noi stiamo al terzo piano e le scale e le scende da solo tenendosi con una mano dal muro ovviamente io sto avanti lui però non lo tengo e gli piace tantissimo..quando arriva sotto apre anche il portone da solo dal pulsante...ormai apre la porta di ingresso anche da solo e vuole scendere sotto infatti siamo costretti a chiudere a chiave...imita tutto quello che vede fare..esegue comandi come prendi la palla batti le mani sali sul cavallo quando lo vesto gli dico dammi il piedino e lui lo fa se gli dico dov'è il quadro nella stanza lui va sotto e lo indica e mi guarda...la notte dorme tutta la notte 12 ore complete cioè se si addormenta alle 8 si sveglia alle 8 del giorno seguente se invece dorme di pomeriggio la notte dorme qualche ora in meno...sul mangiare mangia quasi tutto ma quando ha davvero fame altrimenti sputa tutto...infatti devo aspettare alle 4 di pomeriggio per fare la pasta per lui altrimenti non la mangia...se ad esempio il latte perché beve molto latte quasi mezzo litro la mattina con 8 biscotti quindi abbondante lo do prima ad esempio alle 7 all una riesce a mangiare la pasta...ma in genere l orario è 9 anche 10 perché si sveglia più o meno a quest ora...un altra cosa che è molto lamentoso cioè piange molto durante il giorno a me mi da l impressione che voglia fare tutto voglia toccare tutto ed è frustato perché non lo può fare vuole salire sul tavolo se sale si gira verso di me e ride se lo scendo pianto e urla...vuole andare in bagno per aprire l acqua del bidet e giocare a bagnarsi tutto e io lo tolgo e piange cioè non so più come comportarmi con lui vuole fare tutto quello che dice lui mi trovo molto in difficoltà per questa cosa

Guardi, il suo bambino è assolutamente nella norma. Certo è un po' viziato e forse si è abituato a pretendere quello che vuole lui e fare capricci. Ma non ha nessuna malattia. E' lei che s'è presa il virus della paura dell'autismo, che circola molto di più del coronavirus e per cui non vengono messe in atto le precauzioni e le norme per fermarlo. Anzi sembra che le autorità sanitarie mirino a diffonderlo sempre di più...
Signora, le sue ansie le rovinano la vita, ma è un problema suo, non del bambino. O meglio rischia di diventare del bambino se la mamma si ammala (di ansia, paura, depressione, ecc...) e non riesce più a stare con lui. Lei mi sa che ha sviluppato mi sa una vera e propria fobia dell'autismo, per cui temo non riesca più a stare bene con il bambino. Cerchi di fermarsi, di uscire dall'incubo, dal tunnel, non legga più nulla sull'autismo, da nessuna parte. Tranne qui, forse, dove le puà servire per disintossicarsi, spero.
Il bambino ora ha bisogno di limiti e regole, di imparare che non comanda lui, ma comandano gli adulti. e di imparare a stare al suo posto ed obbedire. Non deve mangiare quando vuole lui, ma quando vogliono i grandi. E se non mangia a pranzo mangerà a merenda, ma con regole, norme di comportamento, non si fa quello che si vuole. L'erba voglio, si diceva una volta, non cresce nemmeno nel giardino del re.
Si liberi delle sue paranoie e badi invece a tirar su bene il bambino e dargli delle regole. I no aiutano a crescere, diceva un libro tempo fa...

Buongiorno dottore proverò a mettere in atto i suoi consigli ma lui più gli dico che non si fa e più sembra che me lo faccia apposta speriamo che migliori la situazione

Grazie mille dottore per la sua disponibilità cercherò di stare più serena e tranquilla e di mettere delle regole al bambino la saluto e una buona giornata

Signora, ho l'impressione che Lei sia andata un po' nel panico. Non si tratta solo di dare ordini. Bisognerebbe che fosse aiutata dai suoi parenti, dal padre del bimbo, forse da qualche persona sensibile ed esperta di bambini. Se vuole possiamo vederci e parlare via skype o whatsapp, con entrambi i genitori, e vedere anche il bambino insieme a voi. Veda le modalità in questa pagina

Buongiorno dottore le volevo chiedere se per caso ricevere visite..volevo fare vedere il mio bambino da voi una visita di presenza...

Buongiorno dottore volevo aggiornarla dello stato attuale di mio figlio ad oggi 21 mesi di età...purtroppo non posso farlo vedere da nessun neuropsichiatra riprendono le visite a novembre ma c'è da aspettare perché ci sono altri bambini in attesa prima del mio...continuano i miei dubbi sul mio piccolo ometto...purtroppo ad oggi ancora non dice nessuna parola contestuale dice a volte mamma zia ma mai contestuale...non risponde alle domande con si o no solo a volte quando gli do da mangiare fa il cenno del no con la testa a dire non ne voglio più almeno sembrerebbe per quello anche se poi lo mangia lo stesso...ha dei manierismo con le mani sfarfalla le apre e le chiude e fa un altro movimento che non so come le devo spiegare come un su e giù con tutte e due le mani...sono tutti movimenti diciamo che fa però non costantemente durante la giornata ma li fa...poi ci sono volte che entra in una sorta di loop fa dei versi come ooh aaah e guarda non so che cosa...ha una sorta di fissazione per le ruote cioè quando usciamo ad ogni macchina che vede guarda le ruote incantato...ma poi devo dire che a casa con le sue macchinine raramente gira le ruote le usa più funzionalmente...un' altra cosa che mi preoccupa che non gioca mai con noi cioè se gli metto dei giochi a terra e io sono davanti a lui gioca da solo e poche volte capita che mi passa la macchina per passarcela e giocare ma dura solo pochi minuti questo gioco lo interrompe lui ritornando a giocare per fatti suoi...quando lo scendo giù in cortile non calcola quasi per niente gli altri bambini ma ad esempio gli piace vederli giocare ad esempio sullo scivolo sta lì e li guarda sorridendo ma non interagisce con loro gioca sempre solo...poi ci sono diciamo le cose positive che vedo e riconosco nel mio bambino ad esempio che indica triangola lo sguardo quando vuole qualcosa la indica mi guarda risponde quando lo chiamo io dico Christian e lui risponde Eh anche se a volte devo dire che quando sta facendo qualcosa addirittura sembra non sentire anche se lo chiamo a voce alta o quando scappa io lo chiamo e lui corre più veloce invece che fermarsi...il contatto oculare sinceramente non capisco perché da vicino non mi guarda mai negli occhi da più lontano guarda tutti...da i bacini e li manda anche con la mano si riconosce allo specchio ho fatto la prova della macchiolina rossa sul naso e lui davanti allo specchio appena vede questa macchiolina si volta verso di me sorride e poi si tocca dove ha la macchia fa la linguaccia allo specchio si riconosce nei video ad esmepio l altro giorno guardava il video dove c era un quadro e subito si è voltato a guardarlo nella stanza lo ha riconosciuto...agli stimoli sonori io vedo che reagisce non lo vedo assente ad esmepio quando suona il campanello di casa lui si gira subito mi guarda e mi indica con il dito di andare...esegue tantissimi comandi capisce quasi tutto come chiudi la porta prendi la palla ecc quando dobbiamo sa che deve mettere le scarpe se gli dici mi prendi l acqua lui va davanti al frigo e lo indica con il dito anche per quanto riguarda il bagno fa la stessa cosa..se gli dico Christian stai zitto si mette il dito davanti alla bocca e fa shhh..mi imbocca il mangiare e mette il ditino sulla guancia per dire buono..imita tantissimo quello che facciamo in casa gioca la maggior parte delle volte funzionalmente con i giochi..fa finta di parlare al telefono lo mette all orecchio e fa oh ah fa finta di bere da una tazza vuota e quando finisce fa aaah il verso che si fa quando ci si disseta spesso prende anche altri oggetti come le ciabatte e le mette all orecchio facendo finta sempre che sia un telefono..è un bambino molto sorridente risponde sempre ai miei sorrisi ma è anche molto capriccioso se andiamo in un negozio vuole toccare tutto correre mettere tutto sotto sopra e sempre in costante movimento molte volte se gli dico no si butta per terra piange anche se quando lo prendo in braccio e gli do il ciuccio si calma in pochi minuti..sono molto confusa sinceramente perché sembra che ci siano delle contraddizioni sembra avere tratti autistici però allo stesso tempo fa anche delle cose positive...potrebbe essere un tipo di autismo lieve perché comunque il bambino indica imita ecc...per quanto riguarda il mangiare mangia tutto e dorme bene tutta la notte per addormentarsi a volte è difficile si gira e rigira fino a trovare la sua posizione comoda piange è nervoso ma la maggior parte delle volte si addormenta subito guardando i cartoni o nel letto con me abbracciato...anche se è un consulto online volevo sapere un suo parere su ciò che le ho descritto fin ora sul mio bambino perché non so a chi altro rivolgermi anche prrche mio marito è in totale disappunto con me lui non ci vede nulla di strano nel bambino e non vuole che lo porti da nessuna parte per controllarlo...la ringrazio in anticipo buona giornata dottore

Vorrei aggiungere che mio marito non è sempre a casa lo vede molto poco e comunque non dicendolo con cattiveria ma è un po' "ignorante"sul discorso dell autismo cioe per lui magari il fatto di fare quei gesti con le mani per lui sono un gioco che fa il bambino o il fatto che non parla dice ogni bambino ha i suoi tempi non vengo presa sul serio ecco a lui basta vedere che il bambino cammina sorride e per lui non ha nessun problema..la risaluto nuovamente

Signora, da come lo descrive io penso che suo figlio continui ad essere assolutamente nella norma come sviluppo. Per il linguaggio c'è ancora molto tempo. Quei movimenti che descrive sembrano 'stereotipie motorie' che non sono assolutamente un segno di autismo, come può vedere nella pagina della colonna a destra, che la collega anche a un sito dove ci sono molti genitori che mostrano film dei loro figli con stereotipie varie e non hanno problemi di autismo. E' in inglese, ma ci sono i traduttori online da usare, se non lo conosce bene.
Penso quindi che abbia ragione suo marito. Spero che Lei non voglia dimostrare di aver ragione a tutti i costi portando suo figlio qua e là da specialisti vari, col rischio di traumatizzarlo. Se insiste, qualcuno che lo diagnosticherà autistico primo o poi lo troverà, e così sarà soddisfatta? Meglio essere 'ignoranti' sull'autismo, mi creda...
Si goda suo figlio in questi anni, che poi passano e non tornano più...

Salve dottore ha ragione io sono entrata completamente nel famoso tunnel dell autismo e non riesco a uscirne...riconosco molte cose positive però non posso fare a meno di non notare quelle negative..girando tra i vari siti internet e sinceramente anche npi infantili mio figlio sarebbe autistico...per la mancanza del linguaggio stereotipie motorie fissazione per le ruote..ma mi creda dottore a me non mi importa tanto sapere se mio figlio sia un po diverso o strano perché un po tutti siamo strani a modo nostro mi spaventa solo il fatto che magari avrà problemi di relazione e di autonomie da grande io cerco di godermelo ma entro anche io in questo incubo che non mi fa dormire la notte...purtroppo non mi resta altro che aspettare che cresci un po e vedere come si evolve la situazione la aggiornerò di certo grazie mille dottore per la sua disponibilità a presto una buona giornata

Non per pubblicizzare il mio libro, ma forse le conviene leggerlo.

Buongiorno dottore volevo esporvi una cosa che ho notato in questi ultimi giorni...mio figlio quando sente un rumore molto forte come un trapano ad esempio si spaventa piange e vuole venire in braccio a me...è capitato due giorni fa con il rumore di una motosega elettrica e ieri con il trapano come lo vede lei questo atteggiamento? Unito anche alle cose che le avevo già elencato...buongiorno

Signora, un rumore forte e improvviso da noia anche a me... che deve fare un bambino piccolo, se non cercare la mamma... signora, lei mi sembra che vuole che abbia quella diagnosi..., quasi volesse aver ragione Lei...

Buonasera dottore io non vorrei mai avere ragione...però vedo troppe cose in comune con l autismo...non può essere una coincidenza...ormai io sono certa che ce qualcosa che non va purtroppo...grazie dottore per la sua disponibilità..questo è un periodo buio per me ho molta difficoltà ad accettare questa cosa però purtroppo devo guardare in faccia la realtà...buonasera dottore grazie per tutte le sue risposte

Io penso che non sia di fronte alla realtà, ma a paure ed ansie che le fanno travisare la realtà, cerchi di fermarsi prima di essere troppo addentro nel tunnel e di uscire dalla bolla della autismo in cui sembra essere entrata con suo figlio, prima che sia troppo tardi

Dottore vedo troppe cose strane perché mentre agli altri bambini della sua età piace interagire ad esempio ieri al mare un bambino dell età di mio figlio cercare di interagire in tutti i modi con lui ma lui niente impassibile lo guardava solo dalla testa ai piedi pero senza interagire e faceva parecchie stereotipie con le mani..poi si allontanava da noi e andava sotto gli ombrelloni delle altre persone senza interessarsi che si stava allontanando è vero che ci sono cose positive che il bambino fa ma è anche vero che ce ne sono molte altre negative non so che strada prenderà pero mi sa che iniziare una terapia precocemente lo aiuterà

Non ha proprio interesse a interagire con i bambini o con le persone a parte noi della famiglia ma comunque rimane un bambino solitario che gioca quasi sempre solo...io di fronte a tutto ciò non posso far finta di nulla

Mi sembra di non aver visto finora dei video del bambino, se vuole me li mandi.

Buonasera dottore le ho appena mandato un email

Ho visto due video, non so se è il suo, non c'è nome: bambino in casa col cavallino e che salta e poi all'aperto che salta e va in groppa al papà, credo.
Non vedo nulla di patologico nel bambino, ma non capisco perchè la mamma gli dica in continuazione di saltare ( cosa che il b fa volentieri, come alle altre richieste) invece che lasciarlo seguire le sue iniziative: stava usando una ruspa, con interesse, ma la mamma lo ha richiamato al cavallino a salire e saltare. Poi il papà gli chiede un bacio, ecc. Allora a sbagliare sono i genitori, che invece che cercare di capire cosa interessa il bambino e seguirlo, a sua disposizione , ma lasciandogli l'inizativa, seguono invece i propri desideri e iniziative e così disturbano quelle del bambino, interferendo continuamente. Vorrei vedere se mentre lavorano venissero continuamente interferiti e distratti, che ne sarebbe del loro lavoro. Ma per il bambino il gioco e l'esplorazione delle cose e delle persone è il lavoro del suo sviluppo mentale, della sua crescita come persona, attraverso l'esperienza. Se viene continuamente disturbato, quale sarà l'effetto? Per ora per fortuna non si vede alcuna patologia, ma a lungo andare?
Se il video è giusto e il bambino è quello, le paure dell'autismo sono completamente di fuori, e si conferma la mia impressione da sempre. Se uno è malato, lo è sempre, non è autistico con gli altri e normale in famiglia. Aprite gli occhi, fermatevi finchè siete in tempo.

Buongiorno dottore si il bambino è mio figlio le ho mandato personalmente io i video io e mio marito gli facciamo le richieste e ha ragione su questo però siccome non parla almeno ci sentiamo un po in comunicazione così che il bambino ci segue almeno per quanto riguarda questo magari in questi giorni le manderò altri video e cerco di mettermi anche io o mio marito con lui che è quello che mi preoccupa di più il fatto che tenda a giocare sempre solo grazie per la sua disponibilità come sempre buona giornata

Buongiorno dottore vi volevo chiedere un parere per quanto riguarda mio figlio che lunedì ha iniziato l asilo il bambino ha quasi 23 mesi..le dicevo il bambino ha iniziato l asilo aveva fatto solo 3 giorni a marzo e poi hanno chiuso per il covid...lo sto accompagnando io per l inserimento quando vado via piange disperato le maestre mi hanno detto che in qualche modo riescono a calmarlo però non riescono in nessun modo a farlo mangiare seduto con gli altri bimbi il bambino si rifiuta di sedersi urla piange si butta per terra..non riesco a capire il perché di questo comportamento...oggi mi hanno chiamato di prenderlo perché non voleva stare seduto insieme agli altri bimbi appena sono arrivata l ho visto seduto a terra vicino al tavolo dove tutti i suoi compagni stavano mangiando appena mi ha visto ha iniziato a piangere e a venire da me...siamo tornati a casa e ha mangiato di cuore da solo un po con le mani un po con la forchettina (ancora non riesce bene a usare la forchetta pero dal bicchiere riesce a bere da solo) non riesco a capire si rifiuta di mangiare all asilo le maestre erano un po' turbate quando mi raccontavano quanto successo perche gli altri bimbi mangiavano tutti tranquillamente non so dottore spero che lei mi possa dare un suo parere buona giornata e grazie

Il mio parere è che i bambini non vanno al nido per mangiare o per stare seduti. Vanno perchè i genitori lavorano e non hanno altri che possa badargli. Poi al nido magari si abituano ad un ambiente fuori casa, altre persone, altri modi di fare e questo si rivela un'esperienza utile a crescere.
Ma all'inizio qualcuno si dispera a lasciare i genitori per stare con persone sconosciute, e magari si rifiuta e si oppone alle richieste delle educatrici, protestando e 'scioperando'. Le educatrici dovrebbero saper affrontare queste situazioni, ci dovrebbe essere un inserimento graduale, ma forse il covid lo ha fatto saltare. Comunque non dovrebbero chiamare i genitori e i bambini in genere in poco tempo si abituano e superano la difficoltà dell'inizio. Cercate di avere pazienza e resistere e speriamo che facciano così anche le educatrici. In bocca al lupo.

Buonasera gentile dottor Benedetti e volevo ringraziarla per le risposte che mi ha dato fin ora..volevo aggiornarla un po della situazione di mio figlio..attualmente ha 24 mesi e ancora non parla blatera tanto parole che non si capisce il significato dice solo mamma papà cacca e qualche altra parolina cosi ma il problema è che non le dice contestualmente cioè non mi chiama mamma a me e papà a suo padre lo dice ma cosi come per gioco...pero se ad esempio una persona come un familiare gli dice dai questo a mamma come può essere un giocattolo lui capisce e me lo da a me...non risponde ne al si ne al no se gli faccio una domanda...sfarfalla con le mani cammina spesso durante la giornata con le punte saltella...gli piace guardare le ruote delle macchine che passano gioca per lo piu a buttare i giocattoli per terra quando andiamo al supermercato vuole portare lui il carrello per forza senno pianti isterici lo vuole spingere ride però non glie lo si può toccare...ha pianti strani anche in momenti che non capisco il perchè...è capriccioso da morire vuole fare tutto quello che dice lui...gli avevano diagnosticato un ritardo psicomotorio all età di un anno però ho paura che ci sia qualcosa in più autismo o non so cosa sia...il bambino è molto indietro rispetto ai suoi coetanei pero riconosco che il bambino ha anche delle cose positive ad esempio indica triangola con lo sguardo risponde al suo nome fa finta di parlare al telefono anche con oggetti che somigliano ad un telefono e parlotta nella sua lingua ad esempio ooooh uaaah e gironzola nella stanza cosi capisce che le chiavi aprono la porta conosce quasi tutte le parti del corpo da i bacetti e li manda mette l indice sulla guancia per dire buono capisce i comandi tipo prendi la palla prendi le scarpe dammi la manina dammi in piedino quando lo vesto capisce tutto...anche quando gli canto le canzoncine la bella lavanderina o giro giro tondo mi segue e fa i movimenti delle canzoncine sente qualsiasi rumore e si volta subito che sia il campanello o qualsiasi altra cosa e mi fa segno di andare ad aprire...sta andando all asilo dal 15 settembre e dopo dei piccoli problemi iniziali come che per due tre giorni non voleva mangiare e non voleva dormire adesso sembra che si sia ambientato la mattina piange quando lo lascio e quando vado a prenderlo mi accoglie con un sorriso e una felicità incredibile gli fa segno alle maestre di aprirmi la porta...le maestre mi dicono che è tranquillo gioca mangia dorme però io quando vado a prenderlo lo vedo sempre giocare solo infatti gli ho chiesto alle maestre se si relaziona e mi ha detto si pero nom so se intendono il fatto che gioca solo vicino comunque io non voglio dirgli questo mio dubbio sull autismo perche vorrei vedere se mi dicono qualcosa loro però mio figloo ha molti atteggiamenti diciamo che lo nasconde e può risultare un bambino come tutti gli altri ma secondo me non è cosi..nessuno mi crede però i sintomi ci sono non parla gli piace guardare le ruote che girano ha delle stereotipie sfarfallare saltellare camminare sulle punte poi ho fatto un altra prova che ho letto sempre su internet di provare a vedere se il bimbo ha l attenzione condivisa cioè mentre gli do da mangiare fermarmi un attimo con il cucchiaino in mano lui guarda il cucchiaino invece di guardare a me come per dire continua diciamo tutte queste cose mi fanno pensare dottore che il bambino abbia qualche problema relazionale autismo o non so cosa...non voglio portarlo da un np cosi che lo controlla 1 ora e mi sento dire il bambino non ha niente perche metterei mio marito in condizione di non credermi vorrei fare un ricovero pero nessuno risponde forse non li stanno facendo per il covid vorrei se possibile avere un ulteriore parere da lei dottore se è possibile la ringrazio tanto

Ma è un'epidemia di mamme che si perdono in internet e si prendono la fobia dell'autismo! Il rischio è che non vedano più il bambino reale ma solo il fantasma delle proprie paure.
Guardi signora, cerchi di scuotersi: ha visto un fantasma, l'autismo non esiste! ( anche se ne parlano dovunque, ma è come una religione, credere per fede, e basta!)
Esistono bambini che crescono e che vanno ognuno per la sua strada, qualcuno con direzioni e tempi un po' diversi da quelli considerati normali.
L'errore più grave oggi è cadere nella trappola dell'autismo. Cerchi di uscirne.
Niente di quello che scrive fa pensare a difficoltà serie di sviluppo, ma solo a vie e tempi propri, ma sempre normali. Mi mandi qualche video, per vedervi anche direttamente.
E non guardi più internet, e invece osservi il suo bambino, senza disturbarlo, alla giuta distanza, come guarderebbe degli uccellini in un giardino, per scoprire il loro mondo, senza interferire. Ovviamente rispondendo alle sue proposte ma senza misurarlo rispetto a una norma che non serve a nulla.

Dottore grazie per la vostra risposta purtroppo io non riesco piu a capire cosa sia normale o cosa invece non lo è..vedo su internet video di bambini con autismo che fanno gli stessi movimenti di mio figlio e vado nel panico non me lo sto godendo ma penso solo al fatto è autistico o no?perchè mi divido tra le cose positive che fa e quelle negative non so il mio bimbo da quale parte starà..volevo chiedervi una cosa smio figlio quando aveva circa due mesi la pediatra aveva notato che il bambino da sdraiato quando lei lo sollevava per le braccia il bambino lasciava penzolare la testa indietro e lei stessa mi aveva detto che era una cosa strana perche il bambino doveva almeno cercare di alzarla invece di lasciarla indietro...anche questo su internet come al soloto vado a guardare tutto dice che potrebbe essere un primo segnale di autismo o comunque di qualche patologia...purtroppo oggi ce troppa informazione ora che mio figlio va all asilo nom posso non guardare che bambini piu piccoli di lui già parlano ecc non so piu come gestire questa situazione anche perche se dovesse esserci un problema sto perdendo solo tempo prezioso però qui a reggio ci sono mesi di attesa adesso lui è prenotato a marzo per una visita ma sempre una visita che durerà un oretta due il ricovero è impossibile farlo...grazie dottore buona giornata

Ha veramente i sintomi dell'"autismo-fobia"... Stia lontana da internet, trova molti 'untori' che vogliono solo portar via i bambini alle famiglie...
Inoltre non c'è "tempo prezioso da perdere" altra falsità diffusa da procacciatori interessati , bensì meno male che l'appuntamento ce lo ha solo a Marzo. Speriamo che per quel tempo il bambino l'abbia reso inutile e possa evitarlo.
Il ritardo del linguaggio non costituisce una patologia, ci sono molti 'sbocciatori tardivi', late bloomers ,come li chiamano gli inglesi,cioè bambini che parlano tardi, ma sempre normali! Cerchi di godersi il suo bambino, così lui potrà godersi la sua mamma.

Aggiungo che forse può essere utile condividere e affrontare queste ansie e difficoltà insieme a genitori nella stessa situazione, che hanno costituito un gruppo per appoggiarsi e affrontare insieme i problemi comuni. veda questa pagina

Buongiorno dottore vorrei potervi spiegare attualmente lo stato attuale del mio bambino e essere piu chiara possibile ad oggi dei suoi comportamenti..il bambino adesso ha 25 mesi dice solo mamma,papà,nonno,nonna,zia,cacca e pipì non mi chiama mamma pero se qualcuno gli chiede chi è mamma??lui si gira verso di me sorridendo stessa cosa fa per la nonna papà e nonno...il bambino indica con il dito quello che vuole da quando ha 14 mesi e anche quello che vede ad esempio i gatti giu in cortile adora i gatti quando li vede vuole prenderli dalla coda ride tutto contento...dice cacca non sempre quando la fa a volte lo dice cosi senza motivo però quando la fa e io lo cambio indica il pannolino mi guarda e dice cacca...è un bambino molto sorridente gli piace un mondo giocare essere preso e lanciato in aria lo farebbe per ore infatti quando io mi stanco lui tira i pantaloni e piange che lo vuole fare ancora...ha imparato il ballo della "bella lavanderina" "giro giro tondo" "se sei felice" ...ultimamente gli piace molto ballare ha una poltrona parlante che ci sono anche delle canzoncine e le mette apposta per poi ballare...si nasconde dietro la tenda e se dico dov'è Christian? Lui sbuca fuori dicendo caaa sorridendo...conosce tutte le parti del suo corpo naso,bocca dentini,capelli,occhi,pancia,piedi,mano le indica quando gli chiedo dove sono esegue anche i comandi del tipo prendi la palla o la macchina ecc...queste sono le cose che mi fanno sperare ecco...però poi ci sono quelle cose che diciamo mi fanno andare in crisi piu totale ad esempio ha delle stereotipie motorie quali sfarfallare (ruotare le mani (l ha fatto solo per qualche giorno qualche settimana fa) dondolarsi ma non lo fa sempre ecco un altra cosa da aggiungere è il fatto che non sono costanti adesso ad esempio sono almeno tre giorni che non le fa ci sono giorni in cui sfarfalla e giorni che non lo fa per niente...a volte cammina con le punte piu spesso e a volte passano giorni che non lo fa per niente...è un bambino presente non lo vedo mai assente anzi è troppo presente è iper attivo quando ce qualche festa vuole toccare tutto quello che ce sui tavoli non sta un attimo fermo e non ce modo di intrattenerlo ad esempio qualche settimana fa ce stata la festa di compleanno di mia sorella e lui continuava a buttare giu le torri fatte con i bicchieri di plastica sul tavolo della torta non so quante volte le abbiamo dovute rifare..correva avanti e indietro cercava di prendere qualsiasi cosa sui tavoli è ingestibile soprattutto quando ce qualche festa diventa davvero ingestibile..nei giorni tranquilli diciamo a casa è un po piu tranquillo pero gli piace spostare i giocattoli e oggetti della casa da una parte all altra mi ritrovo i tappeti della stanza da letto in lavanderia...in questi ultimi giorni sta facendo un altra cosa strana di mettere tutti i suoi giocattoli tutti vicini in un punto della stanza pero se io glie li sposto lui sorride e li rimette ma non ha la fissazione che devono stare tutta la giornata in quel modo perche capita che li sposto e poi lui non li rimette si dimentica diciamo...quando lo chiamo risponde quasi sempre al suo nome risponde anche eh qualche volta...un altra cosa che sta facendo ultimamente prende le scarpe mie e quelle del papà se le mette e cammina salta e ride...un altra cosa che mi fa preoccupare è il fatto che il bambino ha uno sguardo sfuggente cioè mi guarda spesso durante la giornata ma da lontano sempre ad esempio quando indica una cosa mi guarda pero se ad esempio è in braccio o sempre in situazioni vicine non mi guarda MAI negli occhi mi guarda la bocca ma gli occhi mai se glie lo chiedo mi guarda un secondo e fugge subito lo sguardo questo lo fa da sempre...da lontano mi guarda ma da vicino mai in realtà non so a questo punto se da lontano mi guarda altre parti del viso come la bocca o mi guarda effettivamente gli occhi..va all silo da circa un mese e mezzo e ancora non mi hanno mai detto niente le maestre solo il fatto che non sente il no fa tutto quello che vuole lui e che gli piace fare i traslochi con i giocattoli li sposta da un posto all altro...io gli ho chiesto se si isola e mi hanno detto di no...mi hanno detto che il bambino si mette davanti agli altri bambini pero dicono che sicuramente lo fa per gioco perche se lo toccano lui ride...quando vado a prenderlo è sempre felice di vedermi corre alla porta e gli indica alla maestra di aprirmi..il bambino è molto capriccioso e testardo se usciamo non vuole stare mai con la manina ma vuole correre da solo se lo teniamo per mano piange e cerca di liberarsi in tutti i modi...quando siamo a casa della nonna che ha una lavagnetta con le lettere magnetiche gioca per un minuto poi inizia a lanciarle in aria o metterle in bocca o buttarle giu dal balcone..chi lo conosce lo giudica come un terremoto di bambino...deve sempre toccare tutto...è anche molto dolce da i bacini sia sulla guancia sia li manda con la mano sse ha qualcosa in mano da mangiare e gli chiedo un pezzetto lo offre subito oppure se ha una cosa in mano che io non voglio non me la da per nessuna ragione ma se io faccio finta di piangere me lo da subito...capita che piange anche lui quando faccio finta di piangere..gli piace sempre giocare con le ruote ma non l ha mai fatto in maniera ossessiva diciamo per "ore" lo fa un minuto e poi cambia gioco passa da un gioco all altro costantemente non ha mai allineato oggetti fin ora imita tantissimo tutto anche quello che non sa fare ad esempio qualche verso lui prova lo stesso a imitarlo...dotttore da quello che le ho raccontato fin ora sul mio bambino secondo lei ha qualche tipo di problema che sia autismo o qualsiasi altra problematica non ce la faccio ad aspettare a marzo per avere una risposta non ho la possibilita in questo momento di andare a pagamento anche perche ho gia parlato con una npi che mi ha esplicitamente detto che ci vorrebbe piu di una visita per potersi esporre in maniera chiara e io non ho possibilita di pagare una serie di visite non sarebbe solo una perche mi ha detto dopo che gli ho spiegato un po il comportamento del bambino che secondo lei potrebbe essere un autismo lieve perche il bambino ha tanti punti di forza però sempre ha detto io parlo in modo astratto devo vedere il bambino ma per poter essere sicura mi serve piu di una visita per fare una diagnosi certa dottore io ho cercato di spiegarle mio figlio a 360° cosa puo dedurre da quello che le ho detto fin ora...grazie in anticipo buona domenica...

Dottore volevo aggiungere che il bambino ogni volta che andiamo in un negozio che puo essere di vestiti o di scarpe il bambino scappa per fatti suoi butta tutto quello che vede scarpe vestiti lui si comporta cosi

Signora, ormai mi sembra di essere un disco rotto e ripetere sempre a stessa frase ( qualcuno mi prenderà per autistico...) Suo figlio non ha nessun problema di sviluppo, non ha sintomi di autismo nè di altri spettri o fantasmi. E' un bimbo assolutamente nella norma per la sua età. Temo però che se voi, o Lei in particolare , continuate ad essere travolti dall'ansia che abbia l'autismo, grave o lieve che sia, possiate danneggiarlo e non trattarlo normalmente come si tratta un bambino della sua età. La paura può impedirvi di dargli regole giuste e limiti adeguati e lui può prendervi la mano con pretese e capricci. Forse non la guarda negli occhi perchè ci legge l'ansia e il terrore, e si spaventa a vedere la mamma così.
Il terzo anno è l'anno dei 'NO' e delle opposizioni e rifiuti e dei capricci e delle bizze. I genitori devono avere il polso fermo e non spaventarsi bensì saper tenere i bambini. Allo stesso tempo bisogna lasciarli liberi di esplorare le cose e sperimentarle, sotto lo sguardo degli adulti che però non devono interferire con le loro attività, se non per motivi di pericolo o di diritti altrui. Vi consiglierei di leggere qualche libro della Montessori o della sua scuola, ad esempio quello citato nella colonna qui a destra, per i bambini fino a tre anni. Scacci via i fantasmi e si occupi di cose più importanti per lo sviluppo e l'apprendimento di suo figlio.

Riguardo alle 'stereotipie motorie' veda la pagina nella colonna a destra, con lo stesso titolo, e i forum di genitori che si scambiano esperienze e video di tanti bambini con stereotipie ma senza autismo. Può esserle utile. Sicuramente le stereotipie motorie sono in aumento, io non ne avevo mai visto così tante come di questi tempi. Non erano conosciute. Non se ne sa nulla, per ora, ma non compromettono lo sviluppo nè il benessere e le capacità dei bambini, se non vengono disturbati dalle reazioni delle persone intorno a loro.

Buongiorno dottore e grazie come sempre per le sue risposte chiare e rapide..volevo chiederle anche il bambino a 11 mesi un npi dell asl ci aveva detto dopo una visita durata circa 10 minuti che il bambino aveva un ritardo psicomotorio...premetto che il bambino come tappe dello sviluppo diciamo che è stato nella norma tranne il fatto del stare seduto da solo...è stato seduto da solo a 8 mesi ma devo dire che noi non l abbiamo esercitato diciamo dopo aver comprato il tappeto quelli grandi per i bimbi il bambino in pochi giorni stava seduto solo quindi questo non so se sia stato un ritardo suo o glie l abbiamo causato noi...il bambino a 9 mesi ha iniziato ad alzarsi in piedi con appoggio a 11 si alzava senza appoggio a 13 ha iniziato a camminare..a 18 mesi saltava saliva su le scale da solo tenendosi dalla ringhiera...adesso che ha 25 mesi il bambino salta sale e scende le scale da solo anche senza tenersi dalla ringhiera e anche abbastanza veloce...un altra cosa che volevo dirle che il bambino all età di 1 mese e mezzo la pediatra aveva notato che da sdraiato in posizione supina prendendolo dalle mani per tirarlo su il bambino lasciava penzolare la testa all indietro non cercava di alzarla e lei mi disse al tempo che "alcuni bambini lo fanno" e io gli ho chiesto perché cosa doveva fare il bambino e lei mi disse che doveva cercare di alzarla non completamente ma almeno provarci...questo discorso mi ha sempre un po preoccupato quel "alcuni bambini" che voleva dire i bambini che hanno un ritardo psicomotorio?scusate dottore per i miei sfoghi e ripetute domande ma io sono una mamma giovane con la prima esperienza per quanto riguarda bambini prima di mio figlio non ho neanche preso un altro bimbo in braccio o comunque è capitato rare volte e dove sono stata fin ora non mi hanno mai rassicurata mi hanno sempre detto o ritardo psicomotorio o autismo o quando vengono i miei parenti qui mi dicono che il bambino è troppo movimentato che non parla di tenerlo sotto controllo...l unico siete voi dottore che mi date qualche speranza che il bambino non abbia niente..aggiungo che il bambino ha iniziato a dire la prima parola che è stata nonna a 9 mesi i primi sorrisi a 3 mesi a 5 mesi diceva ooohh oohhh e a 7 da da...io comunque cerco sempre di farmi vedere felice e rilassata da lui..nascondo queste mie preoccupazioni o comunque cerco quanto piu possibile di stimolarlo di fargli imparare cose nuove...l asilo in questo momento è una mano santa prr me perchè vedo che lo stimolano tanto le maestre sono molto brave adottano il metodo montessori come ha citato lei nel messaggio precedente...spero solo che il bambino si sblocchi a marzo comunque abbiamo la visita np all ospedale di reggio...vedremo quello che uscirà...grazie mille dottore come sempre e buona giornata

Signora, la parola 'ritardo' ha sempre lo stesso significato, sia nello sviluppo psicomotorio che nell'orario ferroviario. Indica che rispetto alle tabelle di marcia previste un treno, o un bambino, è in ritardo. Ma non dice nulla sulle cause. Il treno-bambino può aver avuto degli ostacoli all'inizio sulla linea di marcia e essere in ritardo nelle prime stazioni, ma se poi va avanti e addirittura recupera i tempi significa che la 'macchina' ( il motore del treno, il cervello del bambino) funziona normalmente .
Ma il pediatra cosa le dice? E il padre del bimbo? Se il bimbo è troppo irruento e 'incontenibile' ( nei negozi) vuole dire che forse bisogna essere più decisi e convinti nel tenerlo. A volte la paura e l'ansia impedisce di avere la forza necessaria per tenerli e guidarli. Come si dice, se il gatto non c'è i topi ballano. I bambini hanno bisogno anche di adulti che mettano i limiti e le regole, a un certo punto, altrimenti diventando dei piccoli tiranni capricciosi e incontenibili. Non per 'malattie' loro, ma perchè non sono stati allevati ed educati in maniera giusta ed utile a stare al mondo.

Grazie mille dottore il problema che lui non sente il NO..non lo capisce cioè gli dico no non si fa e lui lo fa di piu lo fa apposta addirittura perchè mi guarda e ride che posso fare piu di questo cerco di spiegargli con calma ma non capisce lo dico in modo piu arrabbiato e non sente lo stesso fa sempre quello che vuole lui...

Forse si cominciano a mettere a fuoco gli aspetti importanti...
I NO devono essere pochi ma buoni, ma quando si danno poi bisogna fare seguire i fatti alle parole. Se il bambino 'non capisce' ( in realtà capisce benissimo ma non sopporta di avere limiti alla sua volontà, e all'inizio è normale...) bisogna semplicemente prenderlo per mano e fermarlo o farlo venir via da quello che non può fare. Le spiegazioni lasciano il tempo che trovano. Conta molto di più "perchè la mamma dice NO". Senza arrabbiarsi, senza fare voce grossa o cattiva, ma semplicemente, perchè al mondo non si può fare quel che si vuole, ed è meglio impararlo fin da piccoli. "L'erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re", vale per tutti.
Non bisogna invece 'costringerlo' a fare qualcosa ( rispondere, mangiare, ecc, ecc). I NO servono a mettere limiti a quello che non si può fare, mentre le imposizioni a fare qualcosa sono da evitare. Il bambino deve essere lasciato che faccia quello che gli interessa, a seguire la sua inclinazione, salvo i No quando ci vogliono, come dei semafori rossi o dei segnali di divieto di transito. Se uno li impara poi è tutto più facile. Ma non a parole, con 'spiegazioni', bensì nella pratica!
Si legga il libro che le ho indicato, qui accanto in colonna destra 'fino a tre anni'... A fare i genitori si deve imparare, non si nasce mica imparati...

Buonasera dottore è molto difficile essere genitori soprattutto quando i bimbi prendono questi comportamenti...spero di riuscire a modificare questi comportamenti con l aiuto anche delle maestre delle asilo

Guardi che i comportamenti sono l'espressione dei sentimenti e delle emozioni, di quello che passa per la mente del bambino. E dipendono dal rapporto fra gli adulti e il bambino. Molto spesso gli adulti non capiscono il bambino e i loro interventi sono poco attenti a quello che lui pensa e finiscono per essere sbagliati e creare conflitti. Cerchi di osservare bene il bambino e di capirlo, prima di intervenire.
Nella mia risposta del 29 febbraio accennavo a possibili stati d'animo della mamma che potevano complicare le cose, per via della situazione ambientale che poteva essere stressante per lei. Era così? Come vanno poi le cose? C'è qualcuno che l'aiuta?

Buonasera dottore...oggi è stata una giornata abbastanza faticosa...siamo andati in un ufficio per sbrigare dei documenti..appena arrivati voleva scendere e correre e siccome vicino c era la strada abbiamo chiesto gentilmente al ragazzo che gestisce il caf se ci faceva entrare dentro col bambino (in questo periodo covid la fila si fa fuori)siamo entrati dentro la sala d attesa il bambino i primi minuti è stato buono giocando con dei giochini che gli avevo portato da casa o guardando dei video sul telefono..poi ha iniziato a muoversi un pò di piu spostando il cesto dell immondizia ecc.. inizia a piangere che vuole uscire fuori cerco di calmarlo ma non ce verso allora per non disturbare con il suo pianto esco fuori...inizia a correre a destra e sinistra senza tregua...un signore addirittura cercava di aiutarmi per non far andare il bambino in strada io gli stavo sempre dietro e lui correva e rideva...quando questo signore l ho rimproverava lui lo guardava e poi piangeva e veniva da me lo prendevo in braccio e si calmava subito e ripartiva a correre un altra volta non c era verso di fermarlo di farlo stare seduto o correva o prendeva la terra e la lanciava...poi finalmente è arrivato il turno di entrare e non voleva stare dentro piangeva gridava per uscire fuori di nuovo a correre io non l ho accontentato l ha tenuto mia madre mentre io parlavo con questo ragazzo del caf ha pianto e urlato per tutto il tempo e andava alla porta che voleva uscire fuori..il ragazzo del caf è stato devo dire molto paziente e educato e l ho ringraziato infatti...diciamo che queste scene le fa ogni volta che andiamo da qualche parte io con lui non posso andare da nessuna parte...perche vuole correre non sta fermo un attimo vuole toccare tutto e fare come vuole lui ma io devo allontanarlo da pericoli come la strada e lui piange e grida...adesso io non so se qualche mio comportamento ha scaturito tutto ciò pero il bambino da quando è nato che piange sempre i primi 6 mesi è stato un pianto continuo pensavamo le coliche ma adesso non lo so piu...all asilo pero non mi hanno mai detto niente di pianti o capricci...eppure sta parecchie ore li dalle 8 e 30 del mattino fino alle 17 del pomeriggio ma il bambino li mi sembra tranquillo quando lo vado a prendere...

Volevo aggiungere che non ce nessuno che mi aiuta tranne mia madre in qualche situazione e l asilo in questo momento mio marito è fuori città..sono sola al momento infatti devo ringraziare il fatto che ce l asilo nido...cerco di lasciarlo piu tempo possibile per cercare di stimolarlo vedo che le maestre sono molto brave..e voglio che sta a contatto con altri bimbi a casa fa sempre le stesse cose e si scoccia dopo un pò...la mia pediatra in questo momento riceve solo per appuntamtento e fa una visita veloce solo ler controllare le spalle la gola le orecchie ecc e poi chiama per dire se ce qualcosa...quindi neanche su di lei posso contare piu di tanto in questo periodo

Pagine

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.