Crea sito

Bimba di 9 mesi, ritardo psicomotorio?

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dottore
Volevo sottoporle le mie preoccupazioni, che mio marito ritiene esagerate.
Mia figlia nasce da parto cesareo programmato, poichè podalica a 39+1 settimane dopo gravidanza senza nessun problema (mai nausee, analisi sempre perfette, curva glicemica perfetta), solo verso l'ultimo mese si evidenzia un leggero polidramnios (tasca max 10 cm)
Pesava 3500 gr, altezza 52 cm, cc 36,5 cm, insomma, una bambinona. Specifico che la gravidanza arriva dopo 14 mesi di tentativi, in cui ormai avevo perso le speranze, ma dopo isterosalpingografia, dove si evidenziava utero unicorne con 2 ovaie e una sola tuba (per di più ostruita), mi "ripuliscono" la tuba e 2 mesi dopo finalmente il miracolo.
La bambina cresce bene, allattata i primi 3 mesi misto e poi artificiale, è sempre al 95 percentile sia come altezza che come peso.
Ha sempre dormito, pochissime coliche.
Arriviamo allo svezzamento che inizialmente è molto problematico : non gradiva gli omo alla frutta, le pappe, poi pian piano si è avviato e ora mangia il latte alla mattina, fa 2 merende (metà mattina e metà pomeriggio e i due pasti con un passato di verdura e farine a cena e pastina a pranzo).
Dai 7 mesi circa di notte ha il sonno più leggero, fa 3-4 risvegli a notte, stropicciandosi gli occhi ma senza piangere o strillare (diciamo che è più un frignettare), mettendole il ciuccio si tranquillizza.
Tornando al discorso dell'eventuale ritardo psicomotorio : inizio a preoccuparmi, quando a quasi 3 mesi ancora non solleva la testa se messa prona, la portiamo da un fisiatra il quale ci dice che secondo lui è solo un ritardo fisiologico, che la bimba segue l'ambiente e sta bene. Dopo circa 10 giorni, finalmente da prona alza la testa. Andiamo avanti e arriviamo alla tappa dello stare seduti, beh...con mio stupore a 6 mesi e mezzo circa stiamo sedute senza appoggio e iniziamo pure una sorta di lallazione.
Arrivo al punto, altrimenti mi dilungo troppo. Ad oggi (9 mesi e una settimana) la bimba sta solo seduta (a volte perde l'equilibrio e casca indietro rischiando capocciate, ma sono davvero pochissime volte, a volte si butta proprio, credo come gioco o perchè è stufa....boh), non gattona (da seduta si appoggia solo sulle mani e non tira su il sedere), non si prova a tirare su in piedi, cosa secondo abbastanza grave è che non rotola (a volte da prona a supina, ma secondo me lo fa per levarsi dalla posizione prona che odia; da supina a prona non lo fa), ultimamente lalla tantissimo e si fa tutti i suoi discorsetti (stimolata dalla nonna chiacchierona, che l'accudisce mezza giornata). I giochi li manipola e li passa da una mano all'altra. Altre 4 cose che mi lasciano perplessa sono:
- mani e piedi piccoli. soprattutto le mani, rispetto ai coetanei sono piccine, con dita corte.
- ha sempre avuto la tendenza a tenere i pollici addotti dentro la mano e mi è sempre stato detto che fosse un suo atteggiamento, ma sinceramente a me non sembra; per manipolare le usa tutte le dita.
- ogni tanto con le braccia quando è coricata, fa dei movimenti come se non le controllasse (le manderò un filmato se riesco)
- non ha mai portato alla bocca nulla, solo pochissime volte
Spero di aver scritto tutto.
La ringrazio per la risposta.

Commenti

Guardi, credo che sia troppo 'esigente', al punto da vedere cose 'gravi'. Mi sembra essere tutto normale. Cerchi di stare con la bambina divertendosi, e per conoscersi reciprocamente, non per esaminarla al microscopio. Lasci che la bambina cresca e che faccia le cose coi suoi tempi, senza forzarla e senza confrontarla .Spero che ci sia qualcuno che l'aiuta, magari un po' esperto di bambini...

Buongiorno Dott.
Innanzitutto la ringrazio per la Sua risposta.
Mio marito in tutto ciò è molto più tranquillo, ma io purtroppo no, prospettandomi davanti pensieri bruttissimi del tipo che non camminerà...Purtroppo i confronti sono inevitabili (so che non bisognerebbe MAI farli), perchè sono in contatto con le altre mamme che hanno fatto con me il corso preparto, le quali sembrano avere figli molto più avanti. Io non pretendo che mia figlia cammini a 12 mesi, parli a 15 e corra a 18 mesi, ma vorrei solo capire se potrebbe avere qualche ritardo (il futuro purtroppo non si può predire e me ne re do conto).
La neuropsichiatra che la segue (sì, perchè avevo deciso di portarla per farla controllare nonostante il parere contrario di mio marito) l'ha vista hai 6 mesi e poi ai 9, dicendo che le sue cose le sta facendo. Voleva anche farle un test dello sviluppo, ma ha detto che lo farà poi al controllo dei 12 mesi.
Non ho capito l'ultima frase che mi ha scritto (spero che ci sia qualcuno che l'aiuta.......)
La ringrazio per la risposta.
Cordiali Saluti

Perchè oggi le mamme sono spesso abbandonate a se stesse con le loro paure e incertezze e quello che trovano su internet e giornali e spesso vicini e conoscenti alimenta le loro paure. Le paure fanno vendere, sono un affare per tanti, non per niente oggi c'è una vera industria di produzione di paure a tutti i livelli. Quella sui bambini piccoli è imperversante con la propaganda sull'autismo.
Poter contare su qualcuno magari con esperienza di bambini potrebbe aiutare. Lei rischia per qualche motivo che non è finora emerso di rovinarsi questo periodo di vita della bimba e di perdere così qualcosa che non torna più.

La ringrazio Dott. per la sua risposta. Purtroppo non faccio altro che leggere su internet di bambini che all' età di mia figlia sembrano dei veri e propri fenomeni in confronto...io non pretendo che mia figlia sia un "mostro" a livello motorio e cognitivo, ma che faccia prima o poi quello che fanno gli altri. La terrò aggiornata e cercherò di limitare le mie ricerche su internet.

Buongiorno Dott.
È un po che non ci sentiamo. Volevo aggiornarla sui progressi della bimba : a 10 mesi e una settimana ha iniziato inaspettatamente a gattonare. Dico inaspettatamente, perché l'ha fatto da un giorno all'altro. Avevo ormai perso ogni speranza e invece è partita. Ha inoltre imparato a fare ciao con la manina e beve quasi in autonomia dalla suo bicchiere anche se bisogna ancora un po aiutarla perché non lo solleva tantissimo.
Vengo alla mia successiva ansia: ad oggi, 12 mesi, gattona ormai velocemente, raggiunge il divano o altri appigli e si mette in ginocchio. Non riesce a mettersi in piedi neanche nel lettino (cosa che so che moltissimi bimbi fanno già a 8-9 mesi)
Sembra che non abbia forza nelle gambine, perché se provo a metterla in piedi non si regge.e piega le gambe.
Devo preoccuparmi secondo lei?
La ringrazio e le faccio in ritardo, i migliori auguri per un buon anno.

Evidentemente non è ancora pronta per mettersi in piedi. Visto che è capace di gattonare non vedo perché non debba fra un po' tirarsi anche in piedi e poi cominciare a spostarsi appoggiandosi a mobili, sedie o altro e infine a staccarsi e fare i primi passi da sè. Ma lo farà coi suoi tempi. Non occorre fare nulla, cercate di non frenarla e lasciatela fare come vuole. Ma i pediatri non rispondono più alle domande delle mamme?

La ringrazio Dott. per la celere risposta.
La terrò aggiornata.
Cordiali Saluti

Buongiorno Dottore
Volevo aggiornarla sullo sviluppo di mia figlia. Dopo 2 settimane che ci eravamo sentiti (quindi fine gennaio) la bimba ha iniziato finalmente a mettersi in piedi aggrappandosi al divano, letto e mobile della sala. Fa anche qualche passetto ma solo se attaccata al divano. Diciamo che le gambe sono ancora un po instabili e staccata da un supporto non ha ancora equilibrio e casca.
A volte quando è attaccata ad un supporto, si gira verso di noi e fa come per venirci incontro ma ovviamente come detto sopra non ce la fa. Spero in una sua continua evoluzione. La tengo aggiornata.
Cordiali Saluti

Se non sbaglio la bimba dovrebbe avere 13 mesi, è assolutamente in linea con lo sviluppo motorio alla sua età. Nella norma i primi passi autonomi , dato puramente statistico, cominciano fra i 10 e i 18 mesi. La sua sta facendo tutto normalmente, sembrerebbe. Come mai è così preoccupata?

Buonasera Dott.
Le scrivo per aggiornarla. La bimba ha fatto 14 mesi il 7 marzo e da circa 3-4 giorni se tenuta per le manine cammina (in maniera ancora molto scomposta) e sembra piacerle. Dopo che ci eravamo sentiti a metà febbraio ha più rigidità nelle gambe a stare in piedi e si sposta da una sedia all'altra e ha iniziato a mettersi in piedi anche tirandosi su dai muri. Vedo che è sempre mooolto cauta e quando non riesce si butta seduta per terra e gattona.
A parte tutte queste cose secondo me positive c'è sempre una cosa che mi tarla ossia il fatto che se dovesse lasciarsi con le manine dagli appigli (divano, sedia, le nostre mani), ma che ovviamente non fa, non si regge in piedi da sola. Spero di essermi fatta capire...praticamente se dovessi metterla in piedi in mezzo ad una stanza da sola senza appoggio non ci starebbe. Come mai?
La ringrazio anticipatamente

Semplicemente non è ancora pronta. Quando sarà pronta si butterà per conto suo e non la fermerà più nessuno. Ma il pediatra non vi dice queste cose? Non c'è nulla di strano nella bimba. Le lasci i suoi tempi e la lasci libera per quanto possibile. Le paure degli adulti spesso frenano i bambini e ostacolano il loro sviluppo, trattenendoli e impedendo loro di fare le esperienze normali da cui imparano assorbendo tutto come spugne... Non ha risposto alla domando perchè è così preoccupata: che paure ha?

Ma sono io che sono paranoica forse. La mia paura è che non si regge in piedi da sola alla "veneranda" età di 14 mesi. Sono pure circondata da bimbi della sua età molto più dinamici che quasi corrono.

Come dicevo la 'norma' per camminare da sè va da 10 mesi a 18 o 20. Non la faccia camminare tenendola per le manine o con il girello, perchè fa ritardare. Invece utile spingere una sedia o simile, di solito i bambini lo fanno, e poi vanno da soli.

La ringrazio Dott. per la celerità come sempre. Cercherò di non tenerla per le manine ma in verità è lei che ce le cerca per camminare. Spingere una sedia non lo fa...non mi sembra che le interessi (sono pure sedie pesanti da spostare tra l'altro).
Le ho comprato uno di quei carrellini primi passi ma non lo considera (l'ha provato gusto una volta).

Magari una seggiolina bassa, lMa meglio non abituarla per le manine. Comunque è una fase transitoria...

Buonasera Dottore
Le scrivo per aggiornarla. La bimba è sempre più spedita nel camminare ma lo fa solo tenendosi ad un nostro dito. Da sola assolutamente niente. Senza dito non c'è verso e lo cerca assiduamente anche per tirarsi in piedi da seduta e partire nella camminata. Se provo a rifiutarmi di darle il dito sono pianti disperati! Ciò che mi ansia ancora parecchio è il fatto che a 15 mesi, compiuti 3 giorni fa, non stia ancora in equilibrio da sola. Ci sta giusto 3-4 secondi al massimo e poi crolla seduta per terra. Ma perché? Non ha forza? O è questione di equilibrio? Quando sta quei pochi secondi le gambine le tiene leggermente piegate e non belle dritte. Come mai?
Grazie per la Sua cordialità e auguri di buona Pasqua.

Ma ha solo 15 mesi! Lasciatele il tempo, altrimenti la fate diventare ansiosa e preoccupata anche lei. Va tutto bene, ha solo bisogno di avere il tempo di imparare. Quando si sentirà pronta proverà a staccarsi e partirà.

Buongiorno Dottore
La ringrazio come sempre. Cercherò di sedare in qualche modo le mie ansie, seguendo la bimba senza stressarla troppo. A presto.

Buongiorno Dottore
Volevo aggiornarla...
La bimba ha iniziato circa una settimana fa ad alzarsi senza sostegno (cioè: dalla posizione a carponi, punta le manine sul pavimento, tira su il sedere e poi si mette in piedi). Ora lo fa abbastanza spesso anche se predilige aggrapparsi a qualcosa per alzarsi.
Altra novità di 2 giorni fa : si è staccata per percorrere da sola a piedi tutta la cucina. Ero incredula e allo stesso tempo euforica. L'ha rifatto lo stesso giorno anche dal calorifero alla cesta dei giochi (qui la distanza era molto più breve però). Sicuramente questo staccarsi non vuole dire che ora camminerà perfettamente da sola anzi, continuiamo a camminare tenuti al dito (cercherò di essere paziente). La bimba comunque è ancora traballante e non fluida in questi momenti di stacco (si è messa in piedi nel modo sopra descritto anche sul suo tappetone e 2 o 3 passi li ha fatti pure li, ma sempre un po traballante).
Le mando il video della bimba di quando percorre la cucina in solitaria sulla sua mail (come da istruzioni)
La terrò aggiornata.
Cordiali saluti

Ho visto il video.
Ha visto? Bellissima bimba. Va tutto come deve andare. Ora la lasci andare avanti da sè, non c'è bisogno di insegnarle nulla, neanche sul piano del linguaggio, mi raccomando!. Basta badare a proteggerla dai pericoli di questa fase. Batterà tante capocciate, ma la testa è dura apposta per resistere.

È riuscito a vedere il video quindi... :-)
Mi dice che non c'è bisogno di insegnarle nulla neanche sul piano del linguaggio, perché ha sentito il suo mugolare durante la camminata? (mi ha già letto nel pensiero allora ;-) )

No, sono errori educativi molto frequenti degli adulti. Lo sviluppo dei bambini è molto poco conosciuto in generale, nonostante la Montessori lo abbia 'svelato' più di cento anni fa. Legga gli 'errori comuni dei genitori' al link nella colonna qui a destra. Spesso i bambini sono in realtà disturbati e ostacolati nel loro sviluppo dagli adultiintorno a loro che vogliono insegnargli, guidarli, stimolarli, coseche non sono per niente necessarie, anzi per lo più di ostacolo.

Ho capito. Volevo solo sapere se il video le era arrivato oppure avevo fatto qualche macello io con la mail...
Grazie

Si, l'ho visto e ho risposto...

Ok. Dottore ci riaggiorniamo e spero di darle buone notizie al più presto.
Buona giornata

Buonasera Dottore.
Nonostante questo periodo sopraffatti dalla situazione covid, per me sono giorni molto felici!
Ieri la bimba finalmente si è decisa a camminare autonomamente. Non ha idea del mio stato d'animo! Gira ormai per tutta casa, sta in piedi per tanto tempo, cammina e cambia direzione a volte. Ha bisogno ancora di prendere confidenza perché a volte cade e chiede ancora un po il dito. Io cerco di spronarla a fare da se non concedendole troppo aiuto del dito perché vedo che molto spesso son capriccetti, ma ovviamente a volte glielo do per non sembrare una mamma tremenda e anche per non frustrarla. Sta andando bene e non posso fare altro che ringraziarla immensamente per il suo sostegno umano e professionale.
La terrò comunque aggiornata se le fa piacere.
Buona serata

Bene, mi felicito con lei. Gli aggiornamenti sono sempre utiliefanno sicuramente piacere. Si goda la sua bimba senza patemi...

Buonasera Dottore
Rieccomi qua. Allora ad oggi la bimba (17 mesi tra una settimana) cammina da sola, anche fuori casa ( l'altra volta eravamo al mare e ha fatto tutta la passeggiata da sola), in casa gironzola e se casca, si tira su in piedi poggiando le mani per terra e alzando il culetto. Ho però una perplessità:è ancora un po traballante, cade ancora spesso. Ora è un mese che ha iniziato a camminare. Quanto tempo ancora ci vuole perché abbia una camminata sicura? Tengo a precisare che è quasi 90 cm quindi molto alta. Può essere anche quello? Ah...a volte chiede la manina.
Altra perplessità ma credo sia presto...non parla. Capisce tutto a mio avviso ma neanche una parola. Mamma a volte, bau bau se le chiedo come fa il cagnolino e direi nient'altro.
Indica, fa ciao, manda i bacini. Altra perplessità poi nn la tedio più, mi sembra molto lamentosa, piagnucola spesso, sembra insoddisfatta...non penso ad autismo, almeno spero di no (anche perché si gira quasi sempre se chiamata e lo sguardo lo tiene sempre), ma non capisco il perché di questo suo piagnucolare...sarà carattere..
Grazie mille

Ah...aggiungo che cammina anche se usciamo ma.ovviamente non sempre come fosse un bambino più grande. Se andiamo a fare la passeggiata qualche tratto di strada lo fa ma non km ecco. Altra cosa...il suo modo di fare mmmmmmmm cosa vuol dire...è un modo di esprimersi?

Lei ha gli occhi foderati di... ansia, temo. E va a guardare tutto quello che può nutrire la sua ansia, invece che la sua bimba Quasi come se se l'ansia fosse sua figlia, e non la bimba in carne ed ossa. Si è messa a leggere internet sull'autismo? Guardi che è la benzina più potente per il motore dell'ansia, e in questo periodo viene distribuita in grandi quantità e a gratis. Rischia di fare un incendio devastante, se continua...
Smetta, per favore, cerchi di lasciar crescere la bimba tranquillamente, senza tartassarla di stimoli e domande che vengono dalla sua ansia. Non c'è bisogno di nessuno stimolo, basta la normale vita quotidiana, con persone sia di casa che non, in casa e fuori, lasciando che la bimba faccia le sue esperienze ogni giorno e conosca così un po' alla volta il mondo, in casa e fuori. Ha già la sua personalità, in formazione, i suoi gusti, le sue preferenze, il suo modo di essere. E' una persona piccola che sta imparando a conoscervi e che voi dovete imparare a conoscere, rispettandola. Come fareste con un ospite arrivato da poco da un paese lontano, che deve imparare tutto del nostro paese, ma è una persona con i suoi diritti e le sue caratteristiche che ancora non conoscete. Dovete fare conoscenza e amicizia, ma fra uguali, anche se fra una persona grande ed esperta e una persona piccola e ancora inesperta. Ma da rispettare e non costringere, salvo le normali regole di sicurezza e buon funzionamento delle cose, come i semafori per il traffico...

Grazie mille Dottore per la sua risposta. Io cerco sempre di frenarla questa ansia ma a volte mi sale a livelli che non ragiono lucidamente. Vedo che la bimba fa sempre progressi, lenti ma li fa, ma a volte mi sembra indietro, mi sembra "diversa" dagli altri. Non so se mi riesco a spiegare.

Forse deve fare più attenzione alla bambina e a ercare di capirla, che non agli altri e a confrontarla.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.