Crea sito

Sviluppo bimbo di 15 mesi

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dottore,
sono la mamma di uno splendido cucciolo di 15 mesi.
Le scrivo per chiederLe un parere rispetto allo sviluppo del linguaggio e della comunicazione di mio figlio.

D. è nato a 38+5 w con taglio cesareo programmato perché podalico; allattato al seno i primi quattro mesi, poi con latte artificiale fino allo svezzamento che è avvenuto senza particolari problemi a sei mesi. Non è un gran mangione ma, mangia di tutto, porta in autonomia il cibo a pezzetti alla bocca (con le mani, non ancora con il cucchiaio), beve da solo tenendo il suo bicchiere (uno specie di bicchiere/biberon), mastica tranquillamente cibi di ogni costistenza.

Per quanto riguarda lo sviluppo motorio è rimasto seduto da solo a circa 4 mesi e mezzo, ha iniziato a gattonare a 6 mesi, si è messo in piedi in autonomia a 7 mesi ed ha camminato in autonomia ad 11 mesi.

A livello comunicativo, invece, il percorso sembra essere più "lento" rispetto alle aspettative (quelle del Pediatra)!
Da quando era molto piccolo ha sempre fatto molti versetti, parlottato e, verso i nove mesi ha iniziato a produrre lallazioni come "BaBaBa", "dadada", "Papapa" ma nessuna parolina vera e propria.

Dopo circa un mese, però, ha smesso per un periodo di produrre lallazioni come se concentrasse tutte le sue energie nelli'mparare a camminare per poi riprendere a farle a circa 13 mesi.

I dubbi del Pediatra, che ci ha esposto nell'ultima visita filtro della crescita, riguardano alcuni aspetti specifici che Le espongo.
D.non indica, non dice parole chiare (secondo lui ne dovrebbe già dire almeno una decina) e porta ancora quasi tutto alla bocca.
Ha un buon contatto visivo, quando viene chiamato per nome 2 volte su 3 si gira (non lo fa quando sta giocando), se gli viene chiesto di prendere un oggetto non sempre lo fa.
È un bambino molto sorridente, gioioso, adora la musica e le canzoni per bambini. Balla, salta, sta imparando ad arrampicarsi, gioca volentieri anche in autonomia (senza di noi), adora aprire ogni porta ed ogni armadio (rimane anche per qualche minuto ad aprire e chiudere!), adora ogni libro, le filastrocche, ama quando canto per lui e quando giochiamo alla lotta ed a fare il solletico.

Da una settimana abbiamo iniziato l'inserimento al nido (dietro consiglio del Medico); un piccolo nido-famiglia a misura di bimbo e sembrava stesse andando bene (fino a che rimanevo li io) ma ieri, quando sono andata via, ha pianto molto continuando poi a lamentarsi ogni volta che sentiva citofonare altri genitori (me lo ha comunicato la maestra).
Quando mi vede tornare, però, sorride e mi corre incontro.. Mi abbraccia e fa come per baciarmi con la bocca aperta.

Mentre è al nido (l'ho visto io mentre ero presente) si avvicina agli altri bambini, cerca di accarezzarli e sembra voler "giocare" con loro, anche se preferisce correre! Cerca il contatto con la sua maestra e si fa prendere in braccio tranquillamente.

Secondo lei, qualcosa ci deve preoccupare? Abbiamo fatto la scelta giusta ad iscriverlo al nido? È normale che pianga molto? Il Pediatra ha preoccupazioni fondate (perché non indica, ad esempio?)?.

La ringrazio anticipatamente.

Francesca

Commenti

Mi farò espellere dall'Ordine dei Medici ma mi sembra che il pediatra abbia sbagliato tutto. Vi ha allarmato inutilmente e vi ha indotti a mandarlo troppo presto al nido, senza vostro effettivo bisogno. Fino a 2 anni e mezzo o 3, il nido serve agli adulti, non ai bambini. E poi gli serve non per imparare a parlare, ma per conoscere persone e ambienti e modi diversi che in famiglia e fare esperienza e abituarsi a stare con gli altri.
Ma bisogna essere pronti e maturati abbastanza, altrimenti è come partire per una scalata in montagna, o una maratona, senza essere allenati! Ora come ora è uno fatica e uno stress e forse un trauma inutile per vostro figlio. Cambiate pediatra! E andate dal medico solo quando uno è malato, non per 'visite filtro'. Purtroppo la sanità di oggi rischia di essere utile solo alle lobby interessate e non più alle persone.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.