Crea sito

Bimbo 15 mesi che non si alza da solo e non cammina

CONSULTI PER BAMBINI ADOLESCENTI E FAMIGLIE

Buongiorno Dott., sono la mamma di un bimbo di 15 mesi.
Il bambino pesa 9.8 kg, è alto 82 cm e la circonferenza cranica è di 47,1 cm. La gravidanza è decorsa in modo fisiologico e regolare. Il parto è avvenuto in modo naturale a 40 settimane e 3 gg, tutto perfetto.
L. è un bambino solare, comunicativo e sveglio. Se lo chiami si gira, indica con il ditino, ti guarda negli occhi, sorride, ama molto la musica, fa ciao ciao, Bubu sette, batte le manine, dice alcune parole.
Ha solo 4 denti e un testicolo leggermente ritenuto.
Quello che mi "preoccupa" leggermente è l'aspetto motorio, il bambino da seduto non si tira su da solo, né appigliandosi a qualcosa... Non cammina, gattona strisciando sul sedere, al massimo si mette in ginocchio, ma non si alza. Se lo mettiamo noi in piedi, ci sta, reggendosi o al box, o al divano o a noi.
Ha iniziato a stare seduto da solo intorno agli 8-9 mesi.
C'è da dire che io sono una mamma iperprotettiva e ansiosa, non l' ho lasciato quasi mai a terra... L'ho tenuto sempre in braccio, o in carrozzina o sulla sdraietta( mea culpa).
Ieri siamo stati alla visita di controllo dal nostro pediatra, che ha riscontrato una lassità legamentosa agli arti del bambino, soprattutto al piedino destro, mi ha prescritto una visita dall' ortopedico e una vista dal neuropsichiatra ( perché secondo lei, avendolo poco stimolato, occorrerebbe fare un po' di ginnastica mirata, per sbloccare la camminata). La dottoressa mi ha detto che non sospetta nessuna patologia o ritardo psicomotorio, ma solamente un ritardo dell'acquisizione delle tappe motorie, vuoi per via di questa lassità (di cui soffre anche mio marito), vuoi perché l'ho poco stimolato io. La dottoressa sostiene che i muscoli del bambino sono poco allenati.
Chiedo a Lei Dottore, un consiglio e un parere con i limiti del consulto a distanza... A cosa può essere dovuto questo ritardo motorio? Devo preoccuparmi o posso aspettare ancora prima di fare eventuali visite? Come posso stimolare la motilità del piccolo? È possibile che sia semplicemente un bambino pigro? Attendo una sua cortese risposta, le auguro una buona giornata.

Commenti

Anche qui se è vero che Lei gli ha quasi impedito di muoversi per la sua apprensività, serve a poco che si dia la colpa, cerchi di trattenersi e smetta di frenare la sua crescita. Comunque fino a 18 mesi si considera nella norma per cominciare a camminare. Non mi sembra ci siano segni o sintomi di malattie o anomalie, per cui non farei altro. Se gli si toglie il freno a mano, o la palla al piede, l'allenamento se lo farà da sè, se è libero di muoversi in casa. Non farei nessuna visita, visto che il padre mi sembra cammina e si muove anche con la sua lassità e nessun intervento. Meglio seguire il vecchio proverbio, una mela al giorno... andare dagli specialisti è sempre rischioso ( se non si è ammalati), visto che il 10 per cento delle malattie sono iatrogene, a quel che si dice.

Grazie mille Dott. per la celerità e cortesia nella risposta, lascerò libero il bimbo di esplorare e di muoversi. Lei sconsiglia l'uso del girello? Delle redini per camminare cosa ne pensa? Ci sono esercizi mirati per favorire la deambulazione del bimbo che posso far fare io a casa? Buona serata

Tutto vivamente sconsigliato. Come tirare una piantina per farla crescere: qualunque giardiniere, e anche il buon senso, lo sconsiglierebbe. Ma sui bambini il buon senso è andato a nascondersi e gli 'esperti' sono impazziti o deformati da altri interessi. La libertà di muoversi - negli ambiente adatti ai bambini, ovviamente, con i limiti e le esigenze della realtà - è l'unico stimolo essenziale per lo sviluppo sia motorio che psichico.

_________________________

AVVISO IMPORTANTE: i consulti on/line hanno solo valore di consigli e non intendono sostituire in alcun modo la visita medica o psicologica diretta.